Presentazione

Il Laboratorio di Archeologia della UKE, rappresenta uno dei luoghi privilegiati di elaborazione dei dati e di studio dei materiali archeologici rinvenuti principalmente nell'ambito delle ricerche avviate nel territorio ed è una struttura prevalentemente posta al servizio della ricerca sul territorio condotta dai Docenti del Corso di Laurea in Archeologia del Mediterraneo.

 

Le ricerche che si svolgono all’interno di alcuni insegnamenti promossi dal Corso di Laurea in Archeologia del Mediterraneo riguardano vari aspetti dall'insediamento umano, il rapporto uomo-ambiente e la caratterizzazione della cultura materiale. Le attività di laboratorio si raccordano con scavi archeologici, svolti su concessione o in collaborazione con il Ministero per le Attività e per i Beni Culturali.

Il laboratorio è dotato di una stazione totale robotizzata e di software per la documentazione grafica e fotografica e per l'elaborazione dei dati archeologici provenienti da scavo e ricognizione.  Lo sviluppo delle tecniche di documentazione digitale è finalizzato ad una ad una gestione ottimale del dato archeologico, ad un suo inserimento in politiche di valorizzazione e tutela del patrimonio archeologico. Il laboratorio è dotato dei software utili alle principali applicazioni in campo informatico, soprattutto nel campo della progettazione e gestione di database relazionali, del GIS, particolarmente importanti per l'analisi dei paesaggi e per le ricerche di topografia antica. in riferimento all’acquisizione di dati riferiti al patrimonio archeologico dell’area su cui opera l’Università Kore, il laboratorio è altresì predisposto per la creazione di banche dati su cui far convergere dati topografici, dati di scavo e bibliografici.

In sintesi, il laboratorio si articola su tre settori:

  • Materiali
  • Rilievo
  • Scavo archeologico

Il primo settore interessa lo studio dei materiali dal momento del rinvenimento, attraverso le fasi di pulitura, schedatura, analisi, e rilievo grafico.

 

Il secondo settore abbraccia il campo del rilievo topografico dei siti e delle strutture archeologiche georeferenziate. La strumentazione in dotazione consente lo sviluppo del GIS che è un sistema progettato per catturare, immagazzinare, manipolare, analizzare, gestire e rappresentare dati di tipo geografico. In termini semplici, col GIS si possono unire cartografie, eseguire analisi statistiche e gestire i dati attraverso tecnologie database.

 

Il terzo settore verte su tutto ciò che riguarda lo scavo archeologico con particolare attenzione allo studio e sviluppo dei dati prodotti dalla stratigrafia.  In particolare  sono oggetto di analisi, per ricostruire la storia degli strati, la forma, il concatenamento, la divisione e la successione.

Contatti

Università degli Studi di Enna "Kore" - Cittadella Universitaria 94100 Enna info@unikorestudent.it

Numeri utili >>

I nostri uffici sono aperti con orario continuato:

Da lunedì a venerdì 8:30 - 18:00
Sabato 8:30 - 13:00

Follow us

Seguici sui canali ufficiali dell'Università, rimarrai aggiornato in tempo reale sul mondo Kore
Su Facebook, Twitter e gli RSS feeds.