Progetti di Ricerca


PROGETTI INTERNAZIONALI

  • Titolo Progetto: Hostis-Hospes

    Ente finanziatore: Comunità Europea - Horizon 2020 Justice Programme - Call: REC-PP-AG-2016

    Ruolo Ateneo: Coordinatore

    Partenariato:

    Università Degli Studi Di Enna Kore - (Coordinatore);

    Associazione Culturale Cooperazione Internazionale Sud Sud;

    Comune Di Siracusa;

    Comune Di Palermo;

    Universitat Autonoma De Barcelona;

    Universita Degli Studi Di Catania;

    Universita Degli Studi Di Palermo

    Responsabile di Ateneo: Prof.ssa Marinella Muscarà – Facoltà di Studi Classici, Linguistici e della Formazione

    Durata progetto: 18 mesi (Chiuso)

  • Titolo Progetto: Warmest

    Ente finanziatore: Comunità Europea - Horizon 2020 – Bando Europeo RISE (Research and Innovation Staff Exchange)

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università Degli Studi Di Enna Kore;

    Università di Granada – (Coordinatore);

    Asociacion Arte Tecnologia Y Sociedad Artes (Artes);

    Enginlife-Engineering Solutions (Less);

    Zephyro S.P.A.;

    Associazione Microcosmi Onlus;

    Ctadventure Sp Zoo;

    Athina-Erevnitiko Kentro Kainotomias Stis Technologies Tis Plirofoforias, Ton Epikolnonion Kai Tis Gnosis

    Responsabile di Ateneo: Prof.ssa Giovanna Acampa – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    L'obiettivo strategico di WARMEST è ottimizzare le procedure di manutenzione dei siti di interesse culturale e paesaggistico, attraverso l'introduzione di nuove tecnologie per collezionare e analizzare dati, creando uno specifico sistema di supporto alle decisioni. Il software messo a punto consentirà - su basi economiche e tecniche - di ottimizzare le procedure di manutenzione considerando scenari gli attuali e i possibili scenari futuri.

    Durata progetto: 48 mesi

  • Titolo Progetto: ChETEC-INFRA - Chemical Elements as Tracers of the Evolution of the Cosmos - Infrastructures for Nuclear Astrophysics

    Ente finanziatore: Comunità Europea - Horizon 2020 – Bando Europeo RIA (Research and Innovation Staff Exchange)

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università Degli Studi Di Enna Kore;

    Università Degli Studi Di Milano;

    Università Degli Studi Di Padova;

    Istituto Nazionale Di Astrofisica;

    Istituto Nazionale Di Fisica Nucleare;

    Helmholtz-Zentrum Dresden-Rossendorf Ev (Coordinatore);

    Universitat Wien;

    Universite Libre De Bruxelles;

    Institute Of Astronomy And National Astronomical;

    Observatory At The Bulgarian Academy Of Sciences;

    Astronomicky Ustav Av Cr;

    Aarhus Universitet;

    Centre National De La Recherche Scientifique Cnrs;

    Grand Accelerateur National D'ions Lourds;

    Institut De Physique Du Globe De Paris;

    Leibniz-Institut Fur Astrophysik Potsdam (Aip);

    Johann Wolfgang Goethe-Universitatfrankfurt Am Main;

    Max-Planck-Gesellschaft Zur Forderung Der;

    Wissenschaften Ev;

    Physikalisch-Technische Bundesanstalt;

    Technische Universitaet Dresden;

    Universitaet Zu Koeln;

    Atommagkutato Intezet;

    Csillagaszati Es Foldtudomanyi Kutatokozpont;

    The Hebrew University Of Jerusalem;

    Vilniaus Universitetas;

    Narodowe Centrum Badan Jadrowych;

    Institutul National De Cercetare -Dezvoltare Pentru Fizica Si Inginerie Nucleara "Horia Hulubei" (Ifin-Hh);

    Agencia Estatal Consejo Superior Deinvestigaciones Cientificas;

    Universitat Politecnica De Catalunya;

    Uppsala Universitet;

    Eidgenoessische Technische Hochschule Zuerich;

    University Of Keele;

    University Of Hull;

    Responsabile di Ateneo: Prof.ssa Aurora Tumino – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Durata progetto: 48 mesi 

  • Titolo Progetto:STUD.IO – Sociability Through Urban Design Innovation

    Ente finanziatore: Comunità Europea - Erasmus Plus Call. 2020 – Partenariati Strategici per l’istruzione superiore

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Unione degli Assessorati Alle Politiche socio-Sanitarie dell’Istruzione e del Lavoro (Capofila),

    Universitatea din Bucaresti;

    Sorangeli Trans S.r.L.;

    Association of Agrarian and Environmental Lawyers;

    Slovenska Polnohospodarska Univerzita V Nitre;

    Consorzio Tartaruga;

    Universitat Politecnica de Catalunya

    Responsabile di Ateneo: Prof. Sergio Severino – Facoltà di Scienze dell’Uomo e della Società

    Obiettivo del progetto:

    Il progetto STUD.IO: Sociability Through Urban Design Innovation è un Partenariato Strategico per l’istruzione superiore, finanziato dal Programma Erasmus+, che vede la collaborazione di quattro università (Università degli Studi di Enna “Kore”; Universitatea Din Bucuresti; Slovenska Polnohospodarska Univerzita V Nitre; Universitat Politecnica De Catalunya) e 4 organizzazioni private (Unione degli Assessorati alle Politiche Socio-Sanitarie, dell’Istruzione e del Lavoro; Sorangeli Trans Srl; Association of Agrarian and Environmental Lawyers; Consorzio Tartaruga). Il progetto STUD.IO, declinato in 4 Intellectual Outputs, mette in relazione scienze complementari - psicologia, sociologia ed urbanistica - al fine di creare un percorso universitario specializzato ed innovativo volto a studenti universitari e figure professionali che studiano e operano nel settore dello sviluppo urbano e della società.

    The STUD.IO-Sociability Through Urban Design Innovation project is a Strategic Partnership for Higher Education, funded by the Erasmus+ Programme, involving the collaboration of four universities (Università degli Studi di Enna “Kore”; Universitatea Din Bucuresti; Slovenska Polnohospodarska Univerzita V Nitre; Universitat Politecnica De Catalunya) and 4 private organizations (Unione degli Assessorati alle Politiche Socio-Sanitarie, dell’Istruzione e del Lavoro; Sorangeli Trans Srl; Association of Agrarian and Environmental Lawyers; Consorzio Tartaruga). The STUD.IO project, declined in 4 Intellectual Outputs, connects complementary sciences - psychology, sociology and urbanism - in order to create a specialized and innovative university pathway aimed at university students and professionals who study and work in the field of urban development and society

    Durata Progetto:30 mesi

  • Titolo Progetto: POWERS

    Ente finanziatore: Comunità Europea - Linea: Erasmus Plus Call. 2018 – Jean Monnet Networks

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Università di Voronezh (Russia);

     

    Responsabile di Ateneo: Prof. Paolo Bargiacchi – Facoltà di Economia e Giurisprudenza

    Obiettivo del progetto:

    Il progetto POWERS, di durata quadriennale e che coinvolge - oltre alla Kore - altre 8 Higher Education Institutions europee e mediorientale, è finalizzato a studiare, prevalentemente dal punto di vista del diritto e delle relazioni internazionali, il tema della sicurezza (sia a livello regionale che internazionale) in rapporto anche ai diritti umani, alla promozione della democrazia e alle politiche nazionali dei principali attori internazionali. Il taglio della ricerca è multidisciplinare e si focalizza anche su aspetti di spiccata attualità quali il diritto alla sicurezza alimentare e la pandemia del COVID-19.

    Durata Progetto:18 mesi

  • Titolo Progetto: NEWS Nearshore hazard monitoring and Early Warning System

    Ente finanziatore: Regione Sicilia - Avviso Pubblico 01/2016 (Bando Italia - Malta) – Regione Siciliana

    Ruolo Ateneo: Capofila

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore” (Capofila);

    Università degli Studi di Catania;

    Università di Malta;

    Libero Consorzio di Ragusa

    Responsabile di Ateneo: Prof. Francesco Castelli – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto: Il Progetto NEWS è finanziato nell’ambito del Programma INTERREG V-A Italia-Malta - ed è finalizzato a mitigare gli effetti delle mareggiate e limitare i danni provocati dai cambiamenti climatici mediante un sistema innovativo di early warning, con l’ausilio di una rete di monitoraggio composta da stazioni di rilevazione (boe ondametriche) e di due centri di acquisizione ed elaborazione dei dati misurati.

    The research Project NEWS is financed by the INTERREG V-A Programm “Italia-Malta” and it aims to develop an integrated system, which includes monitoring, early warning, mitigation of the coastal risks caused by the climatic changes, activating protection measures by a net of GPS directional wave sensors (buoys) and two computational clusters for real-time predictions.

    Durata progetto: 36 mesi

    link al sito: https://news-project.eu/

  • Titolo Progetto: I KNOW Interregional Key Networking Open Innovation empoWerment

    Ente finanziatore: Regione Sicilia

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia S.C.P.A (Capofila) Università degli Studi di Messina;

    Università di Malta;

    Responsabile di Ateneo: Prof. Raffaele Scuderi – Facoltà di Giurisprudenza ed Economia

    Durata progetto: 36 mesi

PROGETTI NAZIONALI

  • Titolo Progetto: CLARA

    Ente finanziatore: MUR - Bando SMART CITYES Decreto del Direttore Generale n. 391/Ric. del 5 luglio 2012

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Università degli Studi di Catania;

    Consiglio Nazionale delle Ricerche;

    EtnaHitech S.C.P.A. (Capofila);

    Meridionale Impianti S.p.A.;

    Consorzio ITER;

    Sidercem S.r.L.;

    Geosystems S.r.L.;

    Geostudi Astier S.r.L.;

    Dedagroup Public Services S.r.L.;

    Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale;

    Tecno In S.p.A.;

    Ingegnerie Toscane S.r.L.;

    Rotas Italia S.r.L.;

    IDS Ingegneria dei Sistemi S.p.A.;

    TeRN – Consorzio Tecnologie per le Osservazioni della Terra e i Rischi Naturali;

    HERA S.p.A.

    Responsabile di Ateneo: Prof. Francesco Castelli – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto: Il Progetto CLARA è finanziato dal PON Ricerca e Competitività 2007-2013 - Smart Cities and Communities & Social Innovation - ed è finalizzato ad una maggiore conoscenza del territorio sulle problematiche connesse ai fenomeni di dissesto idrogeologico e di rischio naturale che possono interessare i centri abitati, mediante lo sviluppo di smart technology diffuse e tecnologie di sensing da remoto e sul campo, adottando i paradigmi open-government e open-data.

    The research Project CLARA is financed by the PON 2007-2013 and it aims to achieve a greater knowledge on issues related to hydro geological instability and natural risks in urban areas, through the development of smart technologies that allow acquisition, management and sharing of complex information, such as direct observation by remote sensing and field technologies, adopting the open-government and open-data paradigms.

    Durata progetto: 48 mesi

  • Titolo Progetto: EWAS “Un sistema di allerta precoce per il patrimonio culturale”

    Ente finanziatore: MUR - M.I.U.R. - D.D.13-07-2017 N. 1735

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Università degli Studi di Catania;

    INGV Istituto nazionale di geofisica e Vulcanologia(Capofila);

    COLNISA COSTRUZIONI SRL;

    Comune di Catania;

    EtnaHitech S.C.p.A;

    L. & R. Laboratori e Ricerche S.r.L;

    Meridionale Impianti S.p.A.;

    N.T.E.T. S.p.A.;

    TME S.r.L.

    Responsabile di Ateneo: Prof. Francesco Castelli – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto: Il Progetto eWAS si propone di realizzare un modello di sistema integrato smart-wireless per la salvaguardia e la sicurezza del patrimonio storico-culturale nelle aree urbane, con l’ausilio delle informazioni derivanti da un sistema di monitoraggio terrestre e satellitare (best available technologies), integrato a scala urbana dai dati e le informazioni sulle caratteristiche costruttive, strutturali e sulla vulnerabilità dei manufatti storici.

    The research Project eWAS aims to develop new technologies for the protection and safety of the historic-monumental buildings, art objects and archaeological areas, by smart-wireless and ICT monitoring systems based on the information derived from terrestrial and satellite sensors integrated with accurate assessments on the structural features.

    Durata progetto: 30 mesi

  • Titolo Progetto: RPASInAIR “Integrazione dei Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto nello spazio aereo non segregato per servizi”

    Ente finanziatore: MUR - M.I.U.R. - D.D.13-07-2017 N. 1735

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    DTA – Distretto Tecnologico Aerospaziale (Capofila);

    Aeroporti di Puglia S.p.A.;

    ENAV S.p.A.;

    Istituto nazionale di fisica nucleare;

    Telespazio S.p.A.;

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Università degli Studi di BARI ALDO MORO;

    VITROCISET S.p.A.

    Responsabile di Ateneo: Prof. Antonio Esposito – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    L’uso di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR) cresce rapidamente con particolare riferimento a contesti operativi come quelli legati al monitoraggio dei disastri ambientali, al pattugliamento delle linee di trasferimento delle risorse, alla sorveglianza sui flussi migratori e l’osservazione delle colture. L’inserimento in sicurezza dei SAPR nello spazio aereo non segregato necessita dello sviluppo di un sistema di gestione e controllo del traffico aereo (ATM/ATC) che permetta all’operatore controllore di traffico di riconoscere la presenza di velivoli senza pilota a bordo e comunicare con il pilota senza che ciò porti ad un carico di lavoro eccessivo. Uno dei principali obiettivi di “RPASInAIR” è la progettazione e lo sviluppo di un laboratorio per la simulazione di operazioni aree che permetta di studiare, progettare, sperimentare e validare nuove regole, procedure e standard di controllo del traffico nella gestione di operazioni aeree e missioni con velivoli senza pilota a bordo. Il Contributo al progetto del gruppo di ricerca dell’Università degli Studi di Enna Kore è quello di valutare i livelli di carico di lavoro per i soggetti coinvolti nella sperimentazione, piloti e controllori, tramite analisi basate su misurazioni soggettive ed oggettive.

     

    Employ of Remotely Piloted Aircraft Systems (RPAS) is growing fast in the last decade, with particular reference to operational contexts such as those related to the search and rescue in environmental disasters, the monitoring of energy transfer lines, the surveillance of migrants flow. The safe insertion of RPAS in non-segregated airspace requires the development of an air traffic management and control system (ATM / ATC) that allows air traffic control operators to recognize the presence of unmanned aircraft and communicate with the remote pilot without this leading to an excessive workload. One of the main objectives of "RPASInAIR" is the design and development of a laboratory for the simulation of operations that allows studying, designing, testing, and validating new procedures and standards of air traffic control and management for operations RPAS. The contribution to the Kore University of Enna research group's project is to evaluate the levels of workload on the subjects involved, pilots and/or controllers, through analyses based on subjective and objective measurements.

    Durata progetto: 30 mesi

  • Titolo Progetto: SI.ADD “Soluzioni innovative per la qualità e la sostenibilità dei processi di additive manufacturing”

    Ente finanziatore: MUR - M.I.U.R. - D.D.13-07-2017 N. 1735

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Politecnico di Bari;

    Politecnico di Milano;

    DTA – Distretto Tecnologico Aerospaziale (Capofila);

    ELFIM S.r.L;

    HB Technology S.r.L;

    Istituto di Ricerca INGENIA Srl

    NOVOTECH S.r.L - AEROSPACE ADVANCED TECHNOLOGY;

    UMBRAGROUP S.p.A.

    Responsabile di Ateneo: Prof. Calogero Orlando – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    Obiettivo del progetto SIADD è lo sviluppo di tecnologie che migliorino la qualità e la sostenibilità della Manifattura Additiva di materiali metallici, compositi e ibridi per applicazioni aerospaziali. Spetta ad Unikore l’analisi agli elementi finiti dei provini e dei componenti realizzati con tali materiali, la correlazione con i risultati sperimentali e l’identificazione dei modelli costitutivi e di danneggiamento.

    The goal of the SIADD project is the development of technologies that improve the quality and sustainability of additive manufacturing of metallic, composite and hybrid materials for aerospace applications. The role of Unikore is linked to the finite element analysis of the samples and components made with these materials, the correlation with the experimental results and the identification of constitutive and damage models.

    Durata progetto: 30 mesi

  • Titolo Progetto: TEMI MIRATI “Tecnologie e Modelli Innovativi per la MItigazione del Rischio nelle infrAstrutture criTIche”

    Ente finanziatore: MUR - M.I.U.R. - D.D.13-07-2017 N. 1735

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Università degli Studi di Reggio Calabria (Capofila);

    ANAS Società per Azioni con socio unico;

    Etna Hitech S.C.p.A.;

    Geoconsol S.r.L.;

    Sidercem S.r.L.

    Responsabile di Ateneo: Prof. Francesco Castelli – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto: Il Progetto TEMI MIRATI mira a fornire un contributo innovativo sul problema della sicurezza delle infrastrutture di trasporto in relazione al rischio da frana a cinematica rapida. Verrà definita una procedura innovativa per la previsione del livello di rischio di infrastrutture di trasporto localizzate in aree suscettibili a frane di crollo e di colata nelle regioni Calabria e Sicilia (esportabili in altri contesti simili del territorio nazionale).

    The research Project TEMI MIRATI aims to provide an innovative contribution to the complex problem of safety of critical infrastructure due to fast moving landslide risk. An innovative procedure will be defined, developed by physically based and advanced numerical models, and it will be applied in areas of Calabria and Sicily regions (applicable to other similar contexts in Italy) susceptible to rock falls and debris flows.

    Durata progetto: 30 mesi

  • Titolo Progetto: ISYPORT “Sistema integrato per la mitigazione dei rischi della navigazione in aree portuali”

    Ente finanziatore: MUR  - M.I.U.R. - D.D.13-07-2017 N. 1735

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Università degli Studi di Catania;

    Università degli Studi di Genova;

    Università degli Studi di Trieste;

    EtnaHitech S.C.P.A. (Capofila);

    Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale;

    DNV GL Italy S.r.L.;

    La Ricostruzione S.r.L.;

    NEW ENERGY S.r.L.;

    Responsabile di Ateneo: Prof. Francesco Castelli – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto: Il Progetto ISYPORT affronta la sfida della sicurezza della navigazione in ambito portuale e nelle aree prossime alle infrastrutture portuali, creando un sistema integrato di metodi e strumenti ad elevato contenuto tecnologico (“sensor data fusion”) basato su informazioni provenienti da sensoristica innovativa, da simulazioni numeriche e da strumenti di controllo e di supporto alle decisioni (in “real-time”).

    The research Project ISYPORT tries to provide an innovative solution to the problems of security and safety related to navigation risks in critical areas, such as ports, by highly technological integrated system based on innovative methodologies for surveillance and monitoring. The system will be made up by an integrated set of numerical models, decision support systems and innovative hard and soft sensors.

    Durata progetto: 30 mesi

  • Titolo Progetto: AGREED Agriculture, Green & Digital

    Ente finanziatore: MUR - M.I.U.R. - D.D.13-07-2017 N. 1735

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Politecnico di Bari;

    Corvallis S.p.A (Capofila);

    Adron Technology S.r.l.;

    CIHEAM Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari(IAMB)

    CMC S.r.L.;

    Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica – CINI;

    Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti

    Climatici (Fondazione CMCC);

    Horta S.r.L.;

    Infobiotech S.r.L..

    Responsabile di Ateneo: Prof. Andrea Alaimo – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    AGREED rappresenta un nuovo paradigma di sorveglianza fitosanitaria basato sull’integrazione di avanzate tecnologie informatiche, geomatiche, previsionali, diagnostiche e metabolomiche, che cooperano tra di loro a supporto di una gestione fitosanitaria sostenibile delle colture ortofrutticole nel rispetto dell’ambiente, della sicurezza e salubrità delle produzioni. Il progetto si propone come “innovatore” di processi funzionali alla prevenzione e/o controllo eco-compatibile delle maggiori problematiche fitosanitarie che colpiscono le principali produzioni ortofrutticole dell’Italia meridionale (vite, olivo, agrumi e pomodoro). Per molte di esse la lotta non è sempre possibile o risolutiva; in alcuni casi prevede interventi fitosanitari consistenti ed impattanti. Nel caso di patogeni di quarantena è obbligatorio monitorare il territorio ed eliminare immediatamente le piante infette. Pertanto, la predisposizione di sistemi di sorveglianza precoce ed accurata è fondamentale per ridurre il rischio di epidemie, limitare danni agronomici, ambientali ed economici, spesso irreversibili come nel caso del disseccamento rapido dell’olivo in Puglia causato dal batterio di quarantena, Xylella fastidiosa. AGREED nasce quindi per: i) individuare/prevedere l’insorgere di focolai d’infezione; ii) fornire in tempo reale informazioni affidabili sulla presenza e diffusione dell’infezione (spaziale e temporale); e iii) supportare l’attuazione di eventuali misure di contenimento/controllo, anche attraverso interventi fitosanitari precisi ed eco-compatibili. Dal punto di vista tecnologico verrà implementata una piattaforma multisorgente IoT, in grado di veicolare flussi continui di dati (Big data) verso una sezione analitica che individua e mappa focolai d’infezione ed interviene attraverso trattamenti fitosanitari sostenibili. Tutti i prototipi sviluppati nel progetto (drone diagnostico ed irroratore, dispositivi e metodi diagnostici di campo, sensori di campo, rete d’irrorazione, modelli previsionali, applicazioni diagnostiche e di fito-sorveglianza) risultano elementi essenziali e funzionali al sistema. Beneficiari di AGREED sono i Servizi Fitosanitari e i produttori agricoli che, attraverso la piattaforma informatica, potranno ricevere tempestivamente segnalazioni puntuali sull’insorgere d’infezioni, tracciandole nel sistema. Il sistema consentirà di ottimizzare le risorse umane e richiederà nuove figure professionali in grado di interagire con la piattaforma tecnologica.

    AGREED represents a new paradigm of phytosanitary surveillance based on the integration of advanced information technology, geomatics, forecasting, diagnostics and metabolomics, which cooperate with each other to support a sustainable phytosanitary management of fruit and vegetable crops in respect of the environment, the food safety and health of production.

    The project is proposed to be an "innovator" of processes functional to the prevention and/or eco-compatible control of major phytosanitary problems affecting the main fruit and vegetable productions in southern Italy (grapevine, olive, citrus fruit and tomato).

    For many of them, control is not always possible or effective; in some cases, it involves major plant health interventions and impacts.

    In the case of quarantine pathogens, it is compulsory to monitor the territory and immediately remove infected plants. Therefore, the provision of early and accurate surveillance systems is essential to reduce the risk of epidemics, to limit agronomic, environmental and economic damage, often irreversible as in the case of the Olive Quick Decline Syndrome in Puglia caused by the quarantine bacterium, Xylella fastidiosa.

    AGREED is therefore designed to: i) identify/predict outbreaks of infection; ii) provide in real time reliable information on the presence and spread of infection (spatial and temporal); and iii) support the implementation of possible containment/control measures, also through precise and eco-compatible phytosanitary interventions.

    From a technological point of view, a multi-source IoT platform will be implemented, capable of transmitting continuous data flows (Big data) towards an analytical section that identifies and maps outbreaks of infection and intervenes through sustainable phytosanitary treatments.

    All prototypes developed in the project (diagnostic DRONE, field sprayer DRONE, field diagnostic devices and methods, field sensors, spray network, forecasting models, diagnostic and phyto-surveillance applications) are essential and functional elements of the system.

    The beneficiaries of AGREED are the phytosanitary services and agricultural producers who, through the information technology platform, will be able to receive immediate and accurate reports on the occurrence of infections, tracing them in the system.

    The system will make it possible to optimize human resources and will require new professional figures able to interact with the technological platform.

    Durata progetto: 30 mesi

  • Titolo Progetto: CADS Creazione di un Ambiente Domestico Sicuro

    Ente finanziatore: MUR - M.I.U.R. - D.D.13-07-2017 N. 1735

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Fondazione Centro Europeo di Formazione e Ricerca in Ingegneria Sismica EUCENTRE (Capofila);

    Edilvetro S.r.L.;

    BIOTECNOMED S.c.a.r.l.;

    DHITECH – Distretto Tecnologico High-Tech S.c.a.r.l.;

    ETA S.p.A.;

    I.U.S.S. - Istituto Universitario di Studi Superiori – PAVIA;

    La Tecnica nel Vetro S.p.A.;

    SIB CASE MOBILI S.r.L.;

    SVILUPPO TECNOLOGIE E RICERCA PER L’EDILIZIA SISMICAMENTE SICURA ED ECOSOSTENIBILE – S.c.a.r.l.

    Responsabili di Ateneo: Prof.ssa Marinella Fossetti, Prof. Francesco Castelli - Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    I numerosi eventi sismici avvenuti negli ultimi decenni hanno messo in evidenza che al fine di garantire un determinato livello di sicurezza degli edifici non è sufficiente assicurare un loro adeguato comportamento strutturale, ma si deve anche tenere in considerazione il comportamento degli elementi non-strutturali studiando quindi l’intero “sistema edificio”. In tale ottica si inquadra il progetto CADS che mira a sviluppare degli ambienti di vita sicuri fornendo una certificazione sismica di particolari elementi non-strutturali, come infissi, arredi e partizioni. Il progetto CADS prevede allo stesso tempo l’ottimizzazione e la realizzazione di nuovi prodotti finalizzati alla realizzazione di elementi non-strutturali in grado di rispondere adeguatamente a situazioni estreme grazie all’utilizzo della domotica e del building automation.

    Durata progetto: 30 mes

  • Titolo Progetto: DAVYD Sviluppo di tecnologie innovative per superfici di controllo e attuazione carrelli d’atterraggio

    Ente finanziatore: MUR - M.I.U.R. - D.D.13-07-2017 N. 1735

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Università degli Studi Roma Tre.

    Magnaghi Aeronautica S.p.A.(Ca

    pofila);

    Blu Electronic S.r.L.;

    DREAM INNOVATION S.r.L.;

    MEGARIS S.r.L.;

    SALVER S.p.A.;

    STEP SUD MARE S.r.L.;

    Responsabile di Ateneo: Prof. Andrea Alaimo – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    Nell’ambito del progetto, L’Università Kore si occuperà del supporto alla modellazione numerica per la progettazione di superfici di controllo di velivoli appartenenti alla categoria dei Tilt Rotor. In tale contesto si verificherà la possibilità di impiego di tecnologie basate sull’Additive Manufacturing.

    In the framework of the project, the Kore University of Enna will support the numerical modeling for the design of control surface to be installed in Tilt Rotor vehicle. In this context, will be also analyzed the possibility to design and build this components by using the Additive Manufacturing technique.

    Durata progetto: 30 mesi

     

  • Titolo Progetto: FINANZIAMENTO DI DUE RICERCATORI TEMPO DETERMINATO

    Ente finanziatore: MUR - PON RICERCA E INNOVAZIONE 2014 - 2020 AZIONE I.2 -D.D. N. 407 DEL 27 FEBBRAIO 2018 "ATTRACTION AND INTERNATIONAL MOBILITY"

    Ruolo Ateneo: Unico

    Referenti di Ateneo: Prof. Antonio Messineo e Prof.ssa Aurora Tumino – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Ricercatore T.D. 1 assunto: Dott. Maurizio Volpe

    Ricercatore T.D. 2 assunto: Dott. Dario Lattuada

    Durata progetto: 36 mesi

  • Titolo Progetto: LIMNADI - Integrazione multi-scopo di piccoli invasi collinari per la laminazione delle piene

    Ente finanziatore: Ministero dell’Ambiente - Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Decreto n. D.D. DGSTA/524 del 29.11.2017 

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Università degli Studi di Palermo (Capofila);

    Università degli Studi di Cagliari

    Responsabile di Ateneo: Prof. Gabriele Freni – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Durata progetto: 18 mesi

  • Titolo Progetto: SAMANTA –SmArt MAiNTenance plArform

    Ente finanziatore: MISE - Ministero dello Sviluppo Economico (di seguito MISE,D.D. del 27/11/2018 avente per titolo “Fabbrica intelligente e Agrifood”

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Elettronica Tirrito S.r.L. (Capofila);

    ADEO S.r.L.;

    Responsabile di Ateneo: Prof. Mario Collotta – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    Il progetto SAMANTA intende realizzare una piattaforma tecnologica per facilitare la gestione del processo di manutenzione e riparazione di veicoli addetti al trasporto (pubblico/privato, merci/passeggeri) ed alla logistica, mediante approcci basati su tecniche di intelligenza artificiale e di machine learning. La soluzione consiste in una piattaforma di raccolta e gestione dati IoT, che grazie all'utilizzo della “Realtà Aumentata”/”Realtà Virtuale”, fornirà un servizio avanzato di manutenzione e riparazione dei veicoli di trasporto merci e passeggeri.

    Durata progetto: 36 mesi

  • Titolo Progetto: “Life skills per l’inclusione - Buone pratiche creative per la partecipazione socio-economica delle donne migranti vulnerabili.”

    Ente finanziatore: Ministero dell’Interno - FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    CISS di Palermo (Capofila)

     

    Responsabile di Ateneo: Prof. Ugo Pace – Facoltà di Scienze dell'Uomo e della Società

    Obiettivo del progetto:

    L'obiettivo principale del progetto è stato quello di accrescere la capacità di intervento di operatori pubblici, privati e del terzo settore di diverse regioni italiane a sostegno dell’inclusione socio-occupazionale delle donne migranti vulnerabili favorendo lo scambio di buone pratiche a livello nazionale ed europeo e l'adozione di approcci incentrati sulla formazione alle life skills,l'empowerment e la partecipazione. Tale obiettivo è stato perseguito attraverso il coinvolgimento di operatori pubblici e operatori del Terzo Settore che afferiscono a diverse enti e strutture connesse con l'intervento sociale, la formazione, l'orientamento e l'accompagnamento al lavoro. I soggetti beneficiari indiretti sono state le donne migranti provenienti dai paesi terzi in condizioni di vulnerabilità, incluse vittime di tratta e sfruttamento, vittime di violenza di genere e di discriminazione beneficiarie degli interventi promossi dai target groups del progetto.

    The main goal of the project was to increase the intervention capacity of public, private and third sector operators from various Italian regions in supporting the socio-occupational inclusion of vulnerable migrant women by promoting the exchange of good practices in both National and European level and the adoption of approaches focused on life skills training, empowerment and participation. This aim was pursued through the involvement of public operators and third sector operators who belong to various bodies and structures connected with social intervention, training, guidance and accompaniment to work. The indirect beneficiaries were migrant women from third countries in conditions of vulnerability, including victims of trafficking and exploitation, victims of gender-based violence and discrimination, beneficiaries of the interventions promoted by the project's target groups.

    Durata progetto: 36 + 6 mesi

  • Titolo Progetto: Finanziamento per 12 allievi per corsi regionali per l’inserimento nella pubblica amministrazione

    Ente finanziatore: Regione Sicilia - AVVISO 26/2018 – Assessorato Regionale Istruzione e Formazione Professionale

    Ruolo Ateneo: Unico

    Responsabile di Ateneo: Prof. Raffaele Scuderi – Facoltà di Giurisprudenza ed Economia

    Durata progetto: 12 mesi + 4 mesi

  • Titolo Progetto: BRAINHEART

    Ente finanziatore: Regione Sicilia -  MISURA 1.1.5 - D.D.G. n. 1349/5 DEL 14.06.2017

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”

    EUROMED 1 S.r.L (Capofila);

    Medilink, S.r.L;

    Consiglio Nazionale delle Ricerche;

    IRCCS;

    Occupazione e Solidarieta, S.COOP;

    Responsabile di Ateneo: Prof. Giovambattista Presti – Facoltà di Scienze dell'Uomo e della Società


    Obiettivo del progetto: In collaborazione con il CNR e l’IRCCS Neurolesi di Messina e l’azienda Medilink il progetto BrainHeart mira a realizzare una piattaforma innovativa per prevenire l’insorgere di malattie cardiovascolari nell’anziano. Il sistema si basa su un hardware indossabile per il monitoraggio multi-parametrico della salute fisica e mentale e l’implementazione di algoritmi di supporto alle decisioni basati su intelligenza artificiale in grado di favorire un’attività fisica regolare e una sana alimentazione. Il sofwtare integra protocolli clinici validati di mindfulness e Acceptance and Commitment Therapy (ACT) per aiutare a modificare il proprio comportamento migliorando lo stile di vita.

    In collaboration with the CNR, the IRCCS Neurolesi of Messina and Medilink, the BrainHeart project aims to create an innovative platform to prevent the onset of cardiovascular diseases in the elderly. The system is based on wearable hardware for multi-parameter monitoring of physical and mental health and the implementation of artificial intelligence-based algorithms to encourage regular physical activity and a healthy diet. The software integrates validated clinical protocols of and Mindfulness and Acceptance and Commitment Therapy (ACT) to help change behaviour and improve lifestyle.

    Durata progetto: 30 mesi

  • Titolo Progetto: BIOCLEARPACK “Sviluppo di packaging multistrato per il settore tissue: carta – film biodegradabile trasparente”

    Ente finanziatore: Regione Sicilia - MISURA 1.1.5 - D.D.G. n. 1349/5 DEL 14.06.2017

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Joeplast S.p.A (Capofila)

    Università degli Studi di Palermo.

    Responsabile di Ateneo: Prof. Marco Morreale – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    Il progetto BIOCLEARPACK nasce dalle  nuove e crescenti esigenze in termini di riduzione degli impatti ambientali, che stanno anche orientando sempre più il mercato in tale direzione.  Nell’ambito di tale progetto, ci si  propone  di  preparare  imballaggi  con caratteristiche di biodegradabilità e/o  compostabilità  a partire da  film  componenti (carta  e  film  bioplastico) e  ulteriori costituenti (colle,  inchiostri  ecc.) che possiedano proprietà idonee in tal senso.

    Durata progetto: 30 mesi

  • Titolo Progetto: OMEGA: Oil Matrix Extraction from Gutted Anchoives

    Ente finanziatore: Regione Sicilia - MISURA 1.1.5 - D.D.G. n. 1349/5 DEL 14.06.2017

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli studi di Enna “Kore”;

    Mater soc. cons. A.r.L.(Capofila);

    Balistreri Girolamo & C. s.n.c;

    Coemi S.r.L.;

    Università Dunarea de Jos di Galati;

    Consorzio Universitario della Provincia di Palermo;

    I.S.E.C. S.r.L.;

    Stat Consulting S.r.L.;

     

    Responsabile di Ateneo: Prof. Dario Ticali – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    Il progetto mira alla ricerca di soluzioni tecnologiche innovative per la valorizzazione dello scarto di lavorazione delle aziende ittiche conserviere ed in particolare del pesce azzurro. Si intende progettare ed installare all’interno del processo produttivo un impianto che utilizzando CO2 supercritica provvede alla estrazione di elementi nutritivi ad alto valore aggiunto dal residuo della lavorazione del pesce azzurro, da destinare alla nutraceutica e cosmaceutica.

    “OMEGA” research project, financed by Regione Siciliana on P.O. FESR SICILIA 2014/2020, Azione 1.1.5 funds.

    The project aims to optimize processing of blue fish and extract nutritional elements from waste. Innovative solution is offered by CO2 supercritical fluid. The extraction could be used by food, cosmetics and pharmaceutical companies.

    Durata progetto: 30 mesi

  • Titolo Progetto: Domotic nZeb Building System

    Ente finanziatore: Regione Sicilia - MISURA 1.1.5 - D.D.G. n. 1349/5 DEL 14.06.2017

    Ruolo Ateneo: Partner

    Partenariato:

    Università degli Studi di Enna “Kore”;

    Nurovi S.R.L (Capofila);

    Sb Engineering Srl

    Laser Line Italia Srl

    Area Soc. Coop. Sociale

    Smart Hub Srl

    Europrosvi Srl

    Gervasi Srl

    D.A.F. Impianti Srl

    Cerisvi - Centro di ricerca per lo Sviluppo e l'Innovazione;

    Centro Studi di Economia applicata all'Ingegneria di Catania - CSEI Catania

    Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia S.c.p.A.

    ADAT srl

    PortableLab Geology & Engineering Srl

    Responsabile di Ateneo: Prof. Antonio Messineo – Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    Il progetto ha l’obiettivo di realizzare un prototipo di nZEB (nearly Zero Energy Building) frutto della ricerca di materiali innovativi, tecnologie costruttive evolute e sistemi di bulding automation per garantire la riduzione del fabbisogno energetico dell'immobile e la realizzazione di un modulo ecocompatibile a basso impatto ambientale.

    Durata progetto: 30 mesi

PROGETTI RILEVANTE INTERESSE NAZIONALE

  • Titolo progetto: BIO-CHEAPER - BIOmasses Circular Holistic Economy APproach to EneRgy equipments.- 20175TXJER

    Ente finanziatore: MUR - Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale PRIN 2017

    Ruolo Ateneo: Unità locale

    Partenariato:

    MESSINEO Antonio – Università degli Studi di Enna “Kore”;

    CELLURA Maurizio - Università degli Studi di Palermo (Coordinatore Nazionale);

    BARTIFRI Marco – Università di Bolzano;

    BONAMENTE Emanuele – Università degli Studi di Perugia;

    DONDI Daniele – Università degli studi di Palermo;

    VANOLI Laura – Università degli Studi di Napoli “Parthenope”

    Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof. Antonio Messineo - Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    Il progetto BIO-CHEAPER (BIOmasses Circular Holistic Economy APproach to EneRgy equipments) ha l’obiettivo di valorizzare energicamente, nell’ottica dell’economia circolare, differenti tipi di biomasse (lignocellulosiche e da scarti agro-industriali) tramite la realizzazione di impianti pilota innovativi a basso impatto ambientale.

    Durata progetto: 36 mesi + 6 mesi

  • Titolo progetto: REsearch at the SERvice of Educational fragilitiesS (RE-SERVES)- 2017XPN3W9 (copy)

    Ente finanziatore: MUR - Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale PRIN 2017

    Ruolo Ateneo: Unità locale

    Partenariato:

    MUSCARA’ Marinella – Università degli Studi di Enna “Kore”;

    MILANA Marcella - Università degli Studi di Verona (Coordinatore Nazionale);

    AGRUSTI Francesco – Università degli Studi di Roma Tre;

    PERILLO Pascal – Università degli Studi Suor Orsola Benincasa

    Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof.ssa Marinella Muscarà - Facoltà di Studi Classici, Linguistici e della Formazione

    Durata progetto: 36 mesi + 6 mesi

  • Titolo progetto: Urban safety, sustainability, and resilience: 3 paving solutions, 4 sets of modules, 2 platforms - 2017XYM8KC

    Ente finanziatore: MUR - Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale PRIN 2017

    Ruolo Ateneo: Unità locale

    Partenariato:

    LO IACONO Francesco – Università degli Studi di Enna “Kore”;

    PRATICO' Filippo Giammaria - Università degli Studi "Mediterranea" di REGGIO CALABRIA (Coordinatore Nazionale);

    CELAURO Clara – Università degli Studi di Palermo;

    DI GRAZIANO Alessandro – Università degli Studi di Catania;

    PELLEGRINO Orazio – Università degli Studi di Messina;

    VAIANA Rosolino – Università della Calabria

    Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof. Francesco Lo Iacono - Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Durata progetto: 36 mesi + 6 mesi

  • Titolo progetto: Phonetic analysis of dysarthric speech by speakers of different varieties of Italian to develop clinical tools: objective, quantitative assessment for severity measurement, early diagnosis and rehabilitation planning, taking into account sociophonetic variation - 2017JNKCYZ_002

    Ente finanziatore: MUR - Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale PRIN 2017

    Ruolo Ateneo: Unità locale

    Partenariato:

    SINISCALCHI Sabato Marco – Università degli Studi di Enna “Kore”;

    GILI FIVELA Barbara - Università del SALENTO (Coordinatore Nazionale);

    FIORELLA Maria Luisa – Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”;

    Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof. Sabato Marco Siniscalchi - Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    In una prospettiva multidisciplinare, il progetto si concentra sul parlato disartrico, causato dal morbo di Parkinson idiopatico, generato da parlanti di due varietà di italiano che mostrano caratteristiche segmentali (consonantali, vocaliche) e prosodiche differenti. Il progetto ha lo scopo di: 1) identificare le caratteristiche fonetiche che incidono sull'intelligibilità e l'accuratezza del parlato, separando la variabilità dovuta alla disartria dalle caratteristiche dovute alla variazione sociolinguistica; 2) sviluppare prospettive e strumenti per la pratica clinica che tengano conto della variazione.

    In a multidisciplinary perspective, the project focuses on idiopathic Parkinson’s disease dysarthric speech, produced by speakers of two varieties of Italian that show different segmental (consonantal, vocalic) and prosodic characteristics. It aims at: 1) identifying phonetic features that impact on speech intelligibility and accuracy, separating variability due to dysarthria from features due to sociolinguistic variation; 2) developing perspectives and tools for clinical practice that take variation into account.

    Durata progetto: 36 mesi + 6 mesi

  • Titolo progetto: WEAKI TRANSIT: WEAK-DEMAND AREAS INNOVATIVE TRANSPORT SHARED SERVICES FOR ITALIAN TOWNS - 20174ARRHT_003

    Ente finanziatore: MUR - Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale PRIN 2017

    Ruolo Ateneo: Unità locale

    Partenariato:

    CAMPISI Tiziana – Università degli Studi di Enna “Kore”;

    IGNACCOLO Matteo - Università degli Studi di CATANIA  Coordinatore Nazionale);

    CONI Mauro – Università degli Studi di Cagliari;

    MIGLIORE Marco – Università degli Studi di Palermo.

    Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof.ssa Tiziana Campisi - Facoltà di Ingegneria ed Architettura

    Obiettivo del progetto:

    Il progetto WEAKI TRANSIT si concentra su sistemi innovativi di mobilità condivisa per le aree a domanda debole. L'obiettivo è studiare la fattibilità, la pianificazione e la progettazione di servizi di trasporto condiviso a domanda (Demand Responsive Shared Transport Services – DRSTS).

    The WEAKI TRANSIT project focuses on innovative shared mobility systems for weak demand areas. The aim is to study the feasibility, planning and design of Demand Responsive Shared Transport Services (DRSTS).

    Durata progetto: 36 mesi + 6 mesi

     

  • Titolo progetto: Soggetto di diritto e vulnerabilità: modelli istituzionali e concetti giuridici in trasformazione - 2015CX78PN_10

    Ente finanziatore: MUR - Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale PRIN 2015

    Ruolo Ateneo: Unità locale

    Partenariato:

    CORSO Lucia – Università degli Studi di Enna “Kore”;

    PASTORE Baldassare - Università di Ferrara (Coordinatore Nazionale;

    FARALLI Carla - Università degli Studi di Bologna;

    RE Lucia - Università degli Studi di Firenze;

    FACCHI Alessandra - Università degli Studi di Milano;

    ZANETTI Gianfrancesco - Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia;

    ABIGNENTE Angelo - Università degli Studi di Napoli “Federico II”;

    PARIOTTI Elena - Università degli Studi di Padova;

    TRUJILLO PEREZ Isabel Ascension - Università degli Studi di Palermo;

    PRETEROSSI Geminello - Università degli Studi di Salerno;

    GUARALDO Olivia Università degli Studi di Verona

    Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof.ssa Lucia Corso - Facoltà di Giurisprudenza ed Economia

    Obiettivo del progetto:

    L’oggetto di ricerca consiste nelle trasformazioni di alcuni concetti della dogmatica giuridica, fra cui il soggetto di diritto, il rapporto fra diritto e istituzioni, la teoria del ragionamento giuridico, che risultano dal riconoscimento del concetto di vulnerabilità umana. L’unità ha ricostruito l’utilizzo della vulnerabilità sia in ambito giurisprudenziale che in ambito economico giuridico.

    In particolare,

    Il primo tema su cui l’Unità di Enna ha posto attenzione è quello dell’utilizzo del concetto di vulnerabilità all’interno del ragionamento giuridico. Il sentimentalismo giuridico è stata la cornice teorica in cui la tematica è stata affrontata ed i risultati sono stati illustrati in due articoli redatti dalla responsabile dell’Unità, Lucia Corso, rispettivamente: ‘Vulnerabilità, giudizio di costituzionalità e sentimentalismo’, Ars Interpretandi, 2: 57-76, 2018 e ‘vulnerabilità e concetto di diritto’ in Corso L., Talamo Giuseppina, Vulnerabilità di fronte alle istituzioni. Vulnerabilità delle istituzioni, Giappichelli, Torino, 2019, pp. 3-14.

    Il secondo tema – che ha occupato in modo prevalente l’Unità di ricerca – è stato quello del rapporto fra vulnerabilità e istituzioni politiche. Qui si è dispiegata la natura multidisciplinare dell’Unità. La proff.ssa Giuseppina Chiara Talamo si è occupata di ricostruire il concetto di vulnerabilità nella letteratura economico politica. Il prof. Fausto Caggia ha affrontato il tempo della vulnerabilità di fronte alla rivoluzione digitale; i proff. Lucia Corso e Fausto Vecchio si sono occupati della vulnerabilità con riferimento alla crisi del costituzionalismo contemporaneo

    Durata progetto: 36 mesi


PRIN 2017

CODICE PRIN: Prot. 2017XPN3W9

CODICE PRIN: Prot. 2017XPN3W9

Ruolo Ateneo: Unità Locale

Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof.ssa Marinella Muscarà - Facoltà di Studi Classici, Linguistici e della Formazione

Importo Progetto: € 235.381,00

Importo del Finanziamento: € 148.601,00

Durata progetto: 36 mesi

CODICE PRIN: Prot. 20175TXJER

CODICE PRIN: Prot. 20175TXJER

Ruolo Ateneo: Unità Locale

Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof. Antonio Messineo - Facoltà di Ingegneria ed Architettura

Importo Progetto: € 154.360,00

Importo del Finanziamento: € 112.360,00

Durata progetto: 36 mesi

CODICE PRIN: Prot. 2017XYM8KC

CODICE PRIN: Prot. 2017XYM8KC

Ruolo Ateneo: Unità Locale

Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof. Francesco

 Lo Iacono - Facoltà di Ingegneria ed Architettura

Importo Progetto: € 105.489,00

Importo del Finanziamento: € 61.642,00

Durata progetto: 36 mesi

CODICE PRIN: Prot. 2017JNKCYZ_002

CODICE PRIN: Prot. 2017JNKCYZ_002

Ruolo Ateneo: Unità Locale

Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof. Marco Sabato Siniscalchi - Facoltà di Ingegneria ed Architettura

Importo Progetto: € 221.000,00

Importo del Finanziamento: € 186.000,00

Durata progetto: 36 mesi

CODICE PRIN: Prot. 20174ARRHT_003

CODICE PRIN: Prot. 20174ARRHT_003

Ruolo Ateneo: Unità Locale

Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof.ssa Tiziana Campisi - Facoltà di Ingegneria ed Architettura

Importo Progetto: € 160.616,00

Importo del Finanziamento: € 101.531,00

Durata progetto: 36 mesi

PRIN 2015

CODICE PRIN: Prot. 2015CX78PN_10

CODICE PRIN: Prot. 2015CX78PN_10

Ruolo Ateneo: Unità Locale

Responsabile di Unità Locale di Enna: Prof.ssa Lucia Corso - Facoltà di Giurisprudenza ed Economia

Importo Progetto: € 36.595,00

Importo del Finanziamento: € 18.923,00

Durata progetto: 36 mesi


Contatti

Università degli Studi di Enna "Kore" - Cittadella Universitaria 94100 Enna info@unikorestudent.it

Numeri utili >>

I nostri uffici sono aperti con orario continuato:

Da lunedì a venerdì 8:30 - 18:00
Sabato 8:30 - 13:00

Follow us

Seguici sui canali ufficiali dell'Università, rimarrai aggiornato in tempo reale sul mondo Kore
Su Facebook, Twitter e gli RSS feeds.