Corso di Laurea in Diritti Umani e Sicurezza dei Territori

9.jpg

Presentazione

Il Corso di laurea triennale in Diritti umani e sicurezza dei territori, rappresenta una delle novità dell’offerta formativa dell’Università di Enna “Kore” per l’anno accademico 2014-2015. Si tratta di un Corso appartenente alla Classe di Laurea DS/1, che nasce dalle modifiche introdotte al piano di studi del Corso in Scienze della difesa e della sicurezza, attivato nel 2009, ed è unico non solo in Sicilia, ma da Roma in giù.

Quest’anno l’Ateneo ha ottenuto l’autorizzazione a modificare l’ordinamento didattico del Corso di Laurea, consentendo di realizzare un’incisiva riformulazione del piano di studi. Così facendo si è voluto aumentare l’attrattività del Corso. Il fine è rendere quest’ultimo ancora più rispondente alle esigenze del mercato, mirando a formare dei laureati altamente specializzati, dotati, da una parte, di un’approfondita conoscenza delle problematiche inerenti la tutela dei diritti fondamentali degli individui, dall’altra, di una preparazione altrettanto completa sulle tematiche connesse alla sicurezza. Tutto ciò consente ai nostri studenti di acquisire una formazione teorico-pratica adeguata allo svolgimento di attività professionali con ruoli di comando, analisi, coordinamento o gestione delle risorse umane e materiali.

Il percorso di studi è a vocazione internazionale, caratterizzato da insegnamenti innovativi che attengono all’ampio quadro della tutela dei diritti fondamentali dell’uomo, dei beni pubblici, dell’ambiente e del territorio. Tra le materie di studio: le organizzazioni mondiali, l’economia globale, la geopolitica, la sicurezza telematica, la bioetica, la giurisdizione penale europea e internazionale.

Del resto, diritti umani e sicurezza dei territori sono aspetti complementari, atteso che uno Stato di diritto ha il compito di proteggere gli interessi della società ma nel rispetto dei diritti fondamentali. Un problema che si presenta molto complesso. Si pensi al fenomeno migratorio che sta interessando, specialmente, la nostra isola: ebbene, non si può pensare di proteggere le frontiere senza muovere dal rispetto dei diritti umani di coloro che, per esempio, sono titolari del diritto di asilo in quanto intendono sottrarsi a persecuzioni fondate su ragioni di razza, religione, nazionalità, di appartenenza a un particolare gruppo sociale o di opinioni politiche. Tutto questo richiede competenze specifiche anche da parte di coloro i quali intendano entrare nelle forze di polizia o desiderino progredire in carriera, trattandosi di categorie professionali oggi sempre più impegnate a lavorare in prima linea per fronteggiare e gestire l’accoglienza degli immigrati. Così come per coloro i quali desiderino lavorare all’interno di organizzazioni non governative dedite ad attività umanitarie.

È, inoltre, necessaria l’acquisizione di specifiche competenze di tipo geopolitico. Diversi, pertanto, sono gli insegnamenti finalizzati a dotare lo studente degli strumenti per comprendere quel che sta accadendo nel contesto politico internazionale e, in particolare – vista la posizione geografica della Sicilia –, tra i Paesi del nord Africa che si affacciano sul Mediterraneo.

Gli sbocchi occupazionali sono vari. Nell’ambito pubblico, i settori privilegiati sono quelli delle forze armate, delle forze di polizia e di tutte le carriere attinenti alla difesa degli interessi nazionali ed europei, ivi compresi i profili professionali relativi alla carriera diplomatica e prefettizia. Nell’ambito privato, i laureati in Diritti umani e sicurezza dei territori potranno lavorare, con ruoli di comando o coordinamento, nel campo della sicurezza, così come nell’ambito delle organizzazioni non governative dedite ad attività umanitarie. Va aggiunto che le possibilità occupazionali in questi settori si stimano in costante crescita poiché sempre di più la società globalizzata ha bisogno di figure professionali con competenze su i diritti umani e la sicurezza.

Per chi, invece, vuole proseguire gli studi dopo il conseguimento della laurea triennale, ci sono molteplici possibilità. Innanzitutto, potrà iscriversi a un Corso di Laurea di II livello delle Classi DS/S - Specialistiche nelle scienze della difesa e della sicurezza; potrà optare per un altro Corso di Laurea di II livello, previa valutazione dei crediti formativi maturati; ma soprattutto, grazie alla attuale formulazione del piano di studi, potrà valutare se continuare gli studi iscrivendosi alla “Kore” al Corso di Laurea quinquennale a ciclo unico in Giurisprudenza, in quanto, grazie agli esami già sostenuti, verrà iscritto automaticamente al IV anno, così vedendo ampliamente valorizzato il percorso triennale compiuto.

Le immatricolazioni sono aperte fino ad esaurimento dei posti disponibili. Non è previsto un test d’ingresso selettivo, bensì un test di conoscenza. Gli studenti che presentano dei debiti formativi dovranno frequentare dei seminari all’uopo organizzati.


Contatti

Università degli Studi di Enna "Kore" - Cittadella Universitaria 94100 Enna info@unikorestudent.it

Numeri utili >>

I nostri uffici sono aperti con orario continuato:

Da lunedì a venerdì 8:30 - 18:00
Sabato 8:30 - 13:00

Follow us

Seguici sui canali ufficiali dell'Università, rimarrai aggiornato in tempo reale sul mondo Kore
Su Facebook, Twitter e gli RSS feeds.