Corso di Laurea in Giurisprudenza

10.jpg

Regolamento

Classe di laurea  LMG/01 Classe delle lauree magistrali in giurisprudenza

Denominazione del corso GIURISPRUDENZA

Facoltà di SCIENZE ECONOMICHE E GIURIDICHE

Obiettivi formativi specifici del Corso e descrizione del percorso formativo

Obiettivo primario del Corso di Laurea anche grazie alla costante interazione con i Consigli dell'Ordine degli Avvocati, i Consigli Notarili e gli Uffici giudiziari del Distretto di Corte di Appello di Caltanissetta è rendere il percorso formativo universitario il più professionalizzante possibile per gli studenti, in modo tale da accrescere le loro chance di tempestivo e qualificato inserimento nel mondo del lavoro. In questa logica, lo specifico percorso formativo è articolato in un primo ed omogeneo quadriennio caratterizzato dallo studio delle tradizionali materie giuridiche di base e caratterizzanti, cui si aggiungono anche due insegnamenti fondamentali di area economica cui poi segue un quinto anno altamente professionalizzante in ragione del contenuto programmatico delle materie, per lo più opzionali, ivi previste effettivamente propedeutico all'ingresso dello studente nel mondo delle professioni legali ovvero, più in generale, nel mercato del lavoro; tale ultima annualità si connota, infatti, quale specifico percorso tanto di orientamento professionale, quanto di effettiva professionalizzazione delle competenze già acquisite dallo studente nel corso del quadriennio, vieppiù aggiungendosi in modo complementare ed integrativo agli ulteriori strumenti di professionalizzazione strutturalmente correlati all'offerta formativa pre/post-laurea dell'Università degli studi di Enna Kore ed, in particolare, della Facoltà di Scienze Economiche e Giuridiche (i.e. Erasmus, placement, tirocini formativi, semestre anticipato di pratica forense, Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, Dottorato di Ricerca, etc.). In tal senso deve segnalarsi la possibilità, per lo studente, di selezionare le tre materie a scelta del Corso tra insegnamenti omogeneamente inseriti all'interno di tre ambiti altamente professionalizzanti: quello forense, funzionale al rafforzamento delle competenze degli studenti orientati verso le tradizionali professioni legali (i.e. avvocato, magistrato, notaio); quello internazionale-europeo, funzionale al rafforzamento delle competenze degli studenti orientati verso un'attività professionale di profilo internazionale ed europeo, verso la carriera diplomatica e/o presso le organizzazioni internazionali; quello di giurista d'impresa e della P.A. funzionale, infine, al rafforzamento delle competenze degli studenti orientati verso l'esercizio della professione legale all'interno di un'impresa, di una società o di una pubblica amministrazione. Ugualmente rilevante, inoltre, appare la definizione delle attività formative di contesto (c.d. AFC) specificamente orientate alla formazione di competenze più adeguate alle nuove richieste del mondo del lavoro e delle professioni legali (i.e. tirocini professionali e stage da svolgersi presso Istituzioni, Enti, Ordini professionali, Imprese ed Associazioni di categoria, quali rappresentanti territoriali del mercato del lavoro convenzionati con il Corso di Laurea, nonché la Legal Clinic in Tutela dei soggetti deboli e gestione dei conflitti familiari, il Corso di Teoria e tecnica della argomentazione giuridica). Il secondo obiettivo fondamentale (strumentale rispetto al primo) è garantire la massima organicità e coerenza intrinseca del Corso di Laurea, allo scopo di evitare i rischi derivanti da una possibile frammentazione del percorso formativo dello studente. Ai fini indicati, il Corso di Laurea: - attua la completezza della formazione sia di base sia caratterizzante assumendo discipline da ciascuno dei settori scientifico-disciplinari di cui alla tabella, allegata al d.m. 25 novembre 2005, ed attua la coerenza complessiva della formazione orientando i contenuti in rapporto agli obiettivi formativi della classe; - utilizza le discipline previste negli ambiti di materie affini e integrative per connotare la formazione resa all'interno del corso di laurea magistrale ai diversi settori professionali cui la laurea dà accesso. - assicura la coerenza ad un progetto formativo che sviluppi i profili tecnici e metodologici idonei a contrastare la rapida obsolescenza, nonché a garantire una consistente fecondità, delle conoscenze e competenze acquisite; - assicura, mediante appositi insegnamenti caratterizzati da appropriate metodologie, l'acquisizione di adeguate conoscenze e consapevolezza: a) degli aspetti istituzionali ed organizzativi degli ordinamenti giudiziari; b) della deontologia professionale, della logica ed argomentazione giuridica e forense, della sociologia giuridica, dell'informatica giuridica; c) del linguaggio giuridico di almeno una lingua straniera.

Sbocchi occupazionali:

Avvocatura. - Magistratura. - Notariato. - Ruolo dirigenziale o funzionario nel comparto pubblico: Pubblica Amministrazione e Sindacati; settore sociale, economico, politico ed istituzionale. - Ruolo dirigenziale o funzionario nel comparto privato: imprese; diritto dell'informatica, dell'informazione giornalistica e multimediale. - Ruolo dirigenziale o funzionario nel comparto internazionale: diritto comparato, internazionale e comunitario; organizzazioni internazionali.

Conoscenze richieste per l'accesso

L'ammissione al Corso di Studi magistrale in Giurisprudenza è consentita ai sensi dell'art. 6, co. 2 e 3, d.m. 270/2004 n. 270 ai diplomati di scuola secondaria superiore senza obblighi formativi aggiuntivi; a chiunque sia in possesso di altro titolo di studio conseguito all'estero, e riconosciuto idoneo, subordinatamente al recupero degli eventuali obblighi formativi aggiuntivi. L'ammissione al Corso di Studi magistrale in Giurisprudenza è inoltre consentita agli studenti del Corso di laurea in Scienze Giuridiche (classe 31) e del Corso di laurea specialistica in Giurisprudenza (classe 22/s), che optino per il Corso di laurea magistrale, con eventuali obblighi formativi aggiuntivi. E' previsto lo svolgimento di un test di orientamento c.d. OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi) articolato su quattro Macro-Aree del Sapere (i.e. Logica e Concetti Filosofici Fondamentali; Macroconcetti Giuridici ed Economici; Storia antica, medievale, moderna e contemporanea; Padronanza degli strumenti linguistici). Tale test è obbligatorio per tutti i neo-immatricolati al I anno, e si articola in quesiti a risposta multipla; in base all'esito del medesimo, è eventualmente assegnato un debito formativo per ognuna delle Macro-Aree in cui sia stata riscontrata una carenza; tali debiti devono essere colmati, entro la fine dell'a.a. corrente, mediante la partecipazione a specifici seminari di orientamento, organizzati nell'ambito delle attività para-didattiche del Corso (cfr. art. 6, co. 2, d.m. 270/2004). Gli studenti che chiedono il trasferimento dai corsi di altre Università al Corso di Studi magistrale in Giurisprudenza, afferente alla Facoltà di Scienze economiche e giuridiche, saranno ammessi con la convalida dei crediti già conseguiti e con la possibilità di obblighi formativi aggiuntivi; le procedure ed i criteri per il riconoscimento totale o parziale dei crediti acquisiti in altro Corso della stessa Università o di altra Università, e le modalità attraverso le quali possono essere colmati gli eventuali obblighi formativi aggiuntivi, sono stati deliberati dal Consiglio di C.d.S., in armonia con le previsioni del Regolamento didattico di Ateneo.

Caratteristiche della prova finale

Il corso di studi della laurea magistrale in Giurisprudenza si conclude, dopo il superamento di tutti gli esami prescritti, con un esame di laurea, consistente nella presentazione e discussione di una tesi, elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un relatore e su di un tema attinente ad una delle discipline previste dal piano di studi seguito. Il superamento dell'esame finale di laurea dà diritto al laureando ad ottenere il numero di crediti formativi previsto dal piano di studi (i.e. 20 CFU).

 

 

Contatti

Università degli Studi di Enna "Kore" - Cittadella Universitaria 94100 Enna info@unikorestudent.it

Numeri utili >>

I nostri uffici sono aperti con orario continuato:

Da lunedì a venerdì 8:30 - 18:00
Sabato 8:30 - 13:00

Follow us

Seguici sui canali ufficiali dell'Università, rimarrai aggiornato in tempo reale sul mondo Kore
Su Facebook, Twitter e gli RSS feeds.