Dipartimento di Medicina e chirurgia Medicina e chirurgia PATOLOGIA SISTEMATICA I C.I. MED/11 – MED/22 – MED/10 (11 CFU) – (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 – III anno

Home Didattica Corsi di Laurea triennali e Magistrali Medicina e chirurgia (Medicina e chirurgia) Frequentare il corso (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 PATOLOGIA SISTEMATICA I C.I. MED/11 – MED/22 – MED/10 (11 CFU) – (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 – III anno
Insegnamento PATOLOGIA SISTEMATICA I C.I. (Malattie dell’Apparato Cardiovascolare, Chirurgia Vascolare, Malattie dell’Apparato Respiratorio)
CFU 11 Corso integrato: - 5 CFU Malattie dell’Apparato Cardiovascolare (di cui 1 CFU di attività pratico-esercitativa) - 2 CFU Chirurgia Vascolare - 4 CFU Malattie dell’Apparato Respiratorio
Settore Scientifico Disciplinare MED/11 MED/22 MED/10
Nr. ore di aula 120 (48+24+48)
Nr. ore di studio autonomo 130
Mutuazione no
Annualità III
Periodo di svolgimento II Semestre
Docente Ruolo SSD docente
Marco Barbanti PA MED/11
Francesco Setacci PA MED/22
Giuseppe Francesco Sferrazza Papa PA MED/10
* PO (professore ordinario), PA (professore associato), RTD (ricercatore a tempo determinato), RU (Ricercatore a tempo indeterminato), DC (Docente a contratto).
Propedeuticità Fisiopatologia, semeiotica e metodologia clinica C.I.
Prerequisiti Conoscenze di anatomia, fisiologia e semeiotica dell’apparato respiratorio e cardiovascolare.
Sede delle lezioni C.da Santa Panasia Enna Bassa
N Nome del modulo Docente Durata in ore
1 Malattie dell’Apparato Cardiovascolare Marco Barbanti 73 (48+25)
2 Chirurgia Vascolare Francesco Setacci 24
3 Malattie dell’Apparato Respiratorio Giuseppe Francesco Sferrazza Papa 48
Orario delle lezioni

L’orario delle lezioni sarà pubblicato sulla pagina web del corso di laurea:

(Medicina e chirurgia) Frequentare il corso

Obiettivi formativi

Il corso integrato “Patologia Sistematica I” si propone di fornire agli studenti le nozioni di base relative alle patologie a carico dell’apparato cardiovascolare e dell’apparato respiratorio, integrate con elementi di chirurgia vascolare. Tali conoscenze integrate saranno utili per stimolare lo studente ad applicare un iter diagnostico corretto ed efficace, tramite la conoscenza dei possibili approcci terapeutici. Ciascun modulo, pertanto, ha obiettivi specifici di seguito indicati.

MALATTIE DELL’APPARATO CARDIOVASCOLARE

Il modulo di Malattie dell’Apparato Cardiovascolare si prefigge di dare allo studente una visione generale delle varie patologie dell’apparato cardiovascolare, fornendo spunti di fisiopatologia, eziologia, clinica e modalità di diagnostica strumentale delle malattie che interessano l’apparato cardiovascolare. Verranno forniti inoltre alcuni cenni essenziali di terapia medica, invasiva e chirurgica.

CHIRURGIA VASCOLARE

Il modulo di Chirurgia Vascolare si prefigge di dare allo studente una visione generale delle varie patologie vascolari, fornendo le basi di epidemiologia, fisiopatologia, eziologia, clinica, modalità di diagnostica strumentale e terapia. Verranno forniti inoltre alcuni cenni essenziali di terapia chirurgica classica ed endovascolare.

MALATTIE DELL’APPARATO RESPIRATORIO

Il modulo di Malattie dell’Apparato Respiratorio si prefigge come obiettivo quello di fornire conoscenze di base sulla fisiologia e patologia dell’Apparato Respiratorio. L’obiettivo principale è quello di offrire una panoramica generale completa delle varie patologie dell’apparato respiratorio, fornendo le basi di epidemiologia, fisiopatologia, eziologia, clinica, modalità di diagnostica strumentale e prognosi delle malattie che interessano l’apparato respiratorio. Verranno forniti inoltre alcuni cenni essenziali di terapia medica e chirurgica.

Contenuti del Programma

MALATTIE DELL’APPARATO CARDIOVASCOLARE:

  • Elettrocardiografia clinica
  • Fattori di rischio cardiovascolare
  • Sindromi coronariche croniche
  • Sindromi coronariche acute
  • Valvulopatie
  • Scompenso cardiaco
  • Cardiopatie congenite
  • Ipertensione polmonare
  • Tromboembolia polmonare
  • Aritmie cardiache, morte improvvisa e cenni di elettrofisiologia
  • Cardiomiopatie
  • Miocarditi
  • Endocarditi
  • Malattie del pericardio

 

CHIRURGIA VASCOLARE:

  • Insufficienza cerebrovascolare
  • Aneurismi dell’aorta toracica e toraco-addominale
  • Aneurismi dell’aorta addominale
  • Gli aneurismi periferici
  • Le ischemie acute degli arti
  • Arteriopatia obliterante cronica degli arti inferiori
  • Insufficienza venosa cronica superficiale
  • La sindrome delle stretto toracico superiore
  • L’insufficienza celiaco mesenterica
  • I traumi vascolari

 

MALATTIE DELL’APPARATO RESPIRATORIO:

  • Patologie ostruttive: asma bronchiale; broncopneumopatia cronico ostruttiva (BPCO); bronchiectasie; fibrosi cistica; disassuefazione dal fumo di sigaretta
  • Patologie restrittive: interstiziopatie polmonari; le patologie restrittive neuromuscolari
  • Pneumopatie ambientali e occupazionali
  • Disturbi respiratori in sonno dell’adulto
  • Patologie della pleura e del mediastino: il versamento pleurico; lo pneumotorace; i tumori del mediastino e sindrome mediastinica
  • Insufficienza respiratoria acuta e cronica
  • Patologie infettive polmonari: polmoniti; tubercolosi; micobatteriosi non tubercolari;
  • Patologie vascolari polmonari: trombo-embolia polmonare (TEP); ipertensione polmonare
  • Tumori polmonari e pleurici
  • Approccio alle metodiche cliniche e test diagnostici pneumologici:
  • Test di funzionalità respiratoria, test da sforzo cardiopolmonare
  • Approccio radiologico alle patologie del torace
  • Ecografia del torace
  • Pneumologia interventistica: toracentesi, drenaggi e toracoscopia medica, broncoscopia flessibile e rigida.

 

Risultati di apprendimento (descrittori di Dublino)

I risultati di apprendimento attesi sono definiti secondo i parametri europei descritti dai cinque descrittori di Dublino.

  1. Conoscenza e capacità di comprensione: Lo studente dovrà conoscere i concetti chiave dell’insegnamento e dovrà dimostrare una capacità di comprensione tale da consentirgli di elaborare e\o applicare idee originali all’interno del contesto della ricerca biomedica e translazionale nell’ambito della cardiologia, della pneumologia e chirurgia vascolare.
  2. Conoscenza e capacità di comprensione applicate: Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà dimostrare di essere in grado risolvere casi clinici relativi a pazienti con patologie dell’apparato cardiovascolare e dell’apparato respiratorio attraverso l’individuazione del più appropriato percorso diagnostico e della corretta strategia terapeutica, in relazione alla complessità ed alla eventuale presenza di comorbilità.
  3. Autonomia di giudizio: Lo studente dovrà essere in grado di identificare in maniera autonoma il processo diagnostico e le tecniche pertinenti all’inquadramento delle patologie cardiovascolari e pneumologiche. Dovrà, inoltre, dimostrare di saper elaborare percorsi di diagnosi differenziale e di conoscere cenni circa le peculiarità e le applicazioni dei farmaci e delle tecniche terapeutiche non farmacologiche
  4. Abilità comunicative: Lo studente dovrà dimostrare di conoscere la terminologia propria della disciplina, di elaborare con chiarezza e rigore le conoscenze acquisite ed allo stesso tempo di trasmettere nozioni anche a chi non possieda una preparazione specifica sulla materia.
  5. Capacità di apprendere: Lo studente dovrà essere in grado di continuare a studiare in modo autonomo e di aggiornare le sue conoscenze della disciplina.

 

Testi per lo studio della disciplina

MALATTIE DELL’APPARATO CARDIOVASCOLARE:

 

CHIRURGIA VASCOLARE:

  • Francesco Speziale – Chirurgia Vascolare III Edizione – Edizioni Minerva Medica
  • https://sicve.it/linee-guida/.

 

MALATTIE DELL’APPARATO RESPIRATORIO:

  • R. Harrison – Principi di Medicina Interna
  • Oliaro M. Loizzi – Malattie dell’Apparato Respiratorio
  • Linee guida ERS https://channel.ersnet.org/channel-25-guidelines
Metodi e strumenti per la didattica

L’insegnamento verrà impartito mediante lezioni di didattica frontale. Il tirocinio del modulo 1 avverrà con frequenza presso l’Unità Operativa di Cardiologia dell’ospedale Umberto I di Enna e l’Unità Operativa di Cardiologia dell’ospedale Cannizzaro di Catania

Modalità di accertamento delle competenze

La modalità di verifica dell’apprendimento sarà costituita da sola prova orale.

La prova consiste in un colloquio in cui saranno poste da un minimo di n. 2 a un massimo n. 4 domande per ogni modulo, che vertono su diversi argomenti del programma. La prova permette di verificare: 1) il livello di conoscenza delle malattie dell’apparato cardiovascolare; 2) la capacità di applicare tali conoscenze per la risoluzione di problemi specifici inerenti le malattie dell’apparato cardiovascolare (problem solving e autonomia di giudizio); 3) la chiarezza espositiva; 4) la proprietà di linguaggio medico-scientifico.

 

Per l’attribuzione del voto finale si terrà conto dei seguenti parametri:

 

Voto 29-30 e lode: lo studente ha una conoscenza approfondita delle malattie dell’apparato cardiovascolare e della chirurgia cardiaca, riesce prontamente e correttamente a integrare e analizzare criticamente le situazioni presentate, risolvendo autonomamente problemi anche di elevata complessità; ha ottime capacità comunicative e padroneggia il linguaggio medico-scientifico.

 

Voto 26-28: lo studente ha una buona conoscenza delle malattie dell’apparato cardiovascolare, della chirurgia vascolare e della chirurgia cardiaca, riesce a integrare e analizzare in modo critico e lineare le situazioni presentate, riesce a risolvere in modo abbastanza autonomo problemi complessi ed espone gli argomenti in modo chiaro utilizzando un linguaggio medico-scientifico appropriato;

 

Voto 22-25: lo studente ha una discreta conoscenza delle malattie dell’apparato cardiovascolare, della chirurgia vascolare e della chirurgia cardiaca, anche se limitata agli argomenti principali; riesce a integrare e analizzare in modo critico ma non sempre lineare le situazioni presentate ed espone gli argomenti in modo abbastanza chiaro con una discreta proprietà di linguaggio;

 

Voto 18-21: lo studente ha la minima conoscenza delle malattie dell’apparato cardiovascolare, ha una modesta capacità di integrare e analizzare in modo critico le situazioni presentate ed espone gli argomenti in modo sufficientemente chiaro sebbene la proprietà di linguaggio sia poco sviluppata;

 

Esame non superato: lo studente non possiede la conoscenza minima richiesta dei contenuti principali dell’insegnamento. La capacità di utilizzare il linguaggio specifico è scarsissima o nulla e non è in grado di applicare autonomamente le conoscenze acquisite.

 

La verifica di profitto per i tre moduli è contestuale e la prova d’esame certificativa è UNA soltanto. L’esame è, pertanto, complessivo e si considererà superato solo al raggiungimento di una valutazione minima complessiva pari a 18/30.

 

Gli esaminandi, nel giorno previsto per lo svolgimento del colloquio, potranno in caso di necessità essere ripartiti in più giornate, secondo un calendario determinato nel giorno dell’appello.

 

 

Date di esame

Le date degli esami saranno pubblicate sulla pagina web del corso di laurea:

(Medicina e chirurgia) Frequentare il corso

Modalità e orario di ricevimento

Gli orari di ricevimento sono pubblicati nella cartella “Curriculum e ricevimento” delle pagine personali dei docenti.

Marco Barbanti

https://unikore.it/cdl/medicina-e-chirurgia/persone-e-regolamenti/medicina-e-chirurgia-marco-barbanti/

Francesco Setacci

https://unikore.it/cdl/medicina-e-chirurgia/persone-e-regolamenti/medicina-e-chirurgia-francesco-setacci/

Giuseppe Francesco Sferrazza Papa

https://unikore.it/cdl/medicina-e-chirurgia/persone-e-regolamenti/medicina-e-chirurgia-giuseppe-francesco-sferrazza-papa/

Indietro