Dipartimento di Scienze dell’uomo e della società Psicologia clinica (indirizzi: clinico, criminologico) Fondamenti epistemologici e metodi della ricerca psicosociale SPS/07 (8 CFU) – (Psicologia clinica) PDS 2023-2024 – II anno – indirizzo Psicologia dell’intervento clinico

Home Didattica Corsi di Laurea triennali e Magistrali Psicologia clinica (indirizzi: clinico, criminologico) (Psicologia) Frequentare il corso (Psicologia clinica) PDS 2023-2024 Fondamenti epistemologici e metodi della ricerca psicosociale SPS/07 (8 CFU) – (Psicologia clinica) PDS 2023-2024 – II anno – indirizzo Psicologia dell’intervento clinico
Insegnamento Fondamenti epistemologici e metodi della ricerca psicosociale
CFU 8
Settore Scientifico Disciplinare SPS/07
Metodologia didattica

Lezioni frontali

Nr. ore di aula 48
Nr. ore di studio autonomo 152
Mutuazione no
Annualità II
Periodo di svolgimento I semestre
Docente Ruolo SSD docente
Fobert Veutro Maria RU SPS/07
* PO (professore ordinario), PA (professore associato), RTD (ricercatore a tempo determinato), RU (Ricercatore a tempo indeterminato), DC (Docente a contratto).
Propedeuticità Nessuna
Prerequisiti Non sono richieste conoscenze preliminari. Verranno richiamati i rudimenti di statistica di base, già oggetto di insegnamenti che nel piano di studi precedono questo
Sede delle lezioni Plesso D - Unikore
Orario delle lezioni

https://gestioneaule.unikore.it/agendaweb_unikore/index.php?view=easycourse&_lang=it

Obiettivi formativi

L’obiettivo generale dell’insegnamento è sviluppare la capacità di analizzare e interpretare i contesti sociali e valoriali di persone e gruppi, capacità indispensabile per formulare corretti ed efficaci interventi clinici.

L’insegnamento comprende argomenti di tipo epistemologico (A), metodologico (B) e di statistica elementare (C).

A: Si propone di far comprendere e assimilare alle/agli studenti le possibilità, le modalità e le difficoltà riguardo l’acquisizione e la trasmissione della conoscenza, sia ordinaria sia scientifica; ovvero le questioni di tipo gnoseologico ed epistemologico che si incontrano nella ricerca psicosociale.

B: Acquisita consapevolezza riguardo gli assunti epistemologici preliminari, si propone di fornire le conoscenze metodologiche di base per progettare e condurre una ricerca empirica e per valutare in modo avvertito i risultati di ricerche condotte da altri. Di far conoscere e saper applicare le tecniche di rilevazione dei dati, alle quali l’insegnamento è maggiormente dedicato rispetto a quelle di analisi.

C: L’obiettivo formativo è che le/gli studenti siano capaci di applicare le tecniche elementari di analisi dei dati.

Contenuti del Programma

Principali argomenti:

  • Gli approcci alla ricerca scientifica: metodo sperimentale, metodo dell’associazione, approccio non standard o qualitativo
  • I problemi della conoscenza: rapporti tra realtà, pensiero, linguaggio. Il ruolo della conoscenza tacita. La disamina di questi temi verrà corredata ed esemplificata mediante esperienze in gruppo.
  • Gli strumenti della conoscenza: concetti, classificazioni, tipologie.
  • Il disegno di una ricerca standard: dal problema cognitivo alla raccolta delle informazioni all’analisi dei dati.
  • Dall’unità ai casi e dalle proprietà alle variabili. La definizione operativa.
  • Tipi di proprietà e tipi di variabili.
  • Tipi di definizione operativa: classificazione, conteggio, misurazione, scaling.
  • Le tecniche di scaling: classiche e autoancoranti.
  • Dalla matrice dei dati alla distribuzione di frequenza.
  • Tecniche di analisi monovariata. Valori caratteristici.
  • Gli indicatori: rappresentanza semantica; parte indicante e parte estranea.
  • Gli indici: tipologici e sommatori.
  • Dalla matrice dei dati alla tabella di contingenza.
  • Le relazioni fra variabili: i modelli. Cenni di analisi bivariata.
  • Ipotesi, teorie e leggi nelle scienze umane.
  • Esplorare i valori mediante tecniche basate sulla narrazione e sull’immaginazione, ispirate a test proiettivi.
Risultati di apprendimento (descrittori di Dublino)

I risultati di apprendimento attesi sono definiti secondo i parametri europei descritti dai cinque descrittori di Dublino.

  1. Conoscenza e capacità di comprensione:

Aver acquisito: consapevolezza delle problematiche della conoscenza ordinaria e scientifica, questioni preliminari per ogni ricerca scientifica; conoscenza di tutto il percorso della ricerca standard e delle tecniche quantitative sia di raccolta sia di analisi dei dati, le possibilità che offrono e i loro limiti.

  1. Conoscenza e capacità di comprensione applicate:

Aver acquisito le conoscenze e competenze di base per collaborare all’impostazione, progettazione e conduzione, epistemologicamente corrette, di una ricerca empirica, e per valutare in modo avvertito i risultati di ricerche condotte da altri, capacità necessaria per l’analisi critica della letteratura scientifica.

  1. Autonomia di giudizio:

Aver sviluppato sensibilità gnoseologica e metodologica adeguate per condurre una ricerca in modo da evitare i rischi di distorsione più gravi, scegliendo gli strumenti e le procedure più opportuni per la natura del fenomeno oggetto di studio. Per raggiungere l’obiettivo le/gli studenti verranno incoraggiati a proporre e a sviluppare un disegno di ricerca su fenomeni di contesti sociali e valoriali.

  1. Abilità comunicative:

Saper illustrare gli argomenti affrontati nell’insegnamento usando il linguaggio tecnico proprio della disciplina. Usufruendo anche di un glossario presente nella dispensa della docente, i discenti verranno incoraggiati a discutere in gruppo i disegni di ricerca ideati.

  1. Capacità di apprendere:

Le attività descritte nei punti precedenti sono finalizzate anche a sviluppare autonomia nell’apprendimento e capacità di valutare criticamente la letteratura scientifica. Strumenti ulteriori:

  1. a) stimolare l’applicazione delle conoscenze acquisite alla lettura della realtà psicosociale; b) presentare gli elementi di base di un pacchetto statistico di analisi dei dati (SPSS), che poi potrà essere esplorato in autonomia.
Testi per lo studio della disciplina

Testi per l’esame. I seguenti testi verranno illustrati nella stessa sequenza in cui sono elencati.

  • Dispensa della docente: Approcci alla ricerca empirica ed elementi di statistica per la ricerca psicosociale, reperibile nella pagina della docente nel sito Kore. È richiesta l’esecuzione degli esercizi presentati nelle ultime pagine della dispensa.
  • Marradi A., Metodologia delle scienze sociali, Bologna, Il Mulino, 2007.
  • Fobert Veutro M., Esplorare i valori. Narrazione e immaginazione come strumenti di ricerca sociale, collana Scienze sociali applicate, Padova, Libreriauniversitaria.it edizioni, in corso di stampa.

 

Testi consigliati a chi desiderasse approfondire gli argomenti dell’insegnamento:

 

  • Corbetta P., La ricerca sociale: metodologia e tecniche, Il Mulino, Bologna, 2003.
  • Pitrone M.C., Sondaggi e interviste, Milano, F. Angeli, 2009.
  • Pavsic R. e M. C. Pitrone, Come conoscere opinioni e atteggiamenti, Acireale-Roma, Bonanno, 2003.
  • Sulle problematiche gnoseologiche: Fobert Veutro M., Come classifichiamo gli oggetti della vita quotidiana, Bonanno, Acireale – Roma, 2006.
  • Idem: Marradi A. e M. Fobert Veutro, Sai dire che cos’è una sedia? Una ricerca sulle nostre capacità di esplicitare le nostre conoscenze, Bonanno, Acireale – Roma, 2001.
  • Sull’uso di metodi e tecniche miste: Amaturo E. e Punziano G., I Mixed Method nella ricerca sociale, Carocci, Roma, 2016.
  • Su big data, metodi digitali, dati online: Cardano M. e Ortalda F., Intersezioni e nuovi spazi di ricerca, UTET Università, Torino, 2021, capp.3, 4, 6.
Metodi e strumenti per la didattica

L’insegnamento si articola in lezioni frontali, esperienze di gruppo ed esercitazioni in aula, e anche a casa, supervisionati dalla docente. Tra l’altro, gli esercizi verteranno sulla costruzione della definizione operativa, della matrice dei dati, della distribuzione di frequenza, della tabella di contingenza, e sull’analisi monovariata. Essi avranno lo scopo di far acquisire alla/o studente la capacità di applicare i concetti teorici alla pratica della ricerca e dell’analisi dei dati in ambito psicosociale.

Durante le lezioni si inviteranno le/gli studenti a predisporre un proprio disegno di ricerca.

La frequenza continuativa alle lezioni è raccomandata per diversi motivi: alcuni argomenti hanno carattere esperenziale e possono essere facilmente assimilati con lavori di gruppo; per la comprensione di altri argomenti sono molto utili le esercitazioni in aula; infine l’erogazione dell’insegnamento ha un deciso carattere cumulativo: perdere la trattazione di argomenti preliminari può provocare la sensazione di “rumore semantico” riguardo i successivi, e quindi “perdere il filo” della disciplina.

Modalità di accertamento delle competenze

La valutazione del profitto sarà effettuata mediante un colloquio orale individuale su argomenti del programma dell’insegnamento di cui lo/la studente dovrà mostrare sufficiente conoscenza. Per il superamento dell’esame costituiranno criteri di valutazione anche l’acquisizione della terminologia specifica della disciplina, le competenze espositive e argomentative e la capacità di applicare le conoscenze acquisite alla lettura della realtà psicosociale e alla elaborazione di un proprio originale disegno di ricerca formulando esempi legati alle scienze umane. Per accertare la preparazione potranno essere proposti esercizi simili a quelli delle dispense o svolti in aula.

Date di esame

Le date degli esami saranno pubblicate sulla pagina web del corso di laurea.

https://gestioneaule.unikore.it/agendaweb_unikore/index.php?view=easytest&_lang=it

Modalità e orario di ricevimento

Martedì dalle 12 alle 13,30 presso lo studio della docente previa conferma via email. Ulteriori appuntamenti in modalità di videochiamata o su piattaforma zoom potranno essere concordati con la docente.

https://unikore.it/cdl/psicologia-indirizzi-clinico-criminologico/persone-e-regolamenti/maria-francesca-fobert-veutro/

Indietro