Dipartimento di Medicina e chirurgia Medicina e chirurgia Farmacologia I Generale BIO/14 (6 CFU) – (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 – IV anno

Home Didattica Corsi di Laurea triennali e Magistrali Medicina e chirurgia (Medicina e chirurgia) Frequentare il corso (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 Farmacologia I Generale BIO/14 (6 CFU) – (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 – IV anno
Insegnamento FARMACOLOGIA I GENERALE
CFU 6
Settore Scientifico Disciplinare BIO/14
Nr. ore di aula 72
Nr. ore di studio autonomo 78
Mutuazione no
Annualità IV
Periodo di svolgimento I Semestre
Docente Ruolo SSD docente
Giovanni Luca Romano RTD BIO/14
* PO (professore ordinario), PA (professore associato), RTD (ricercatore a tempo determinato), RU (Ricercatore a tempo indeterminato), DC (Docente a contratto).
Propedeuticità Patologia sistematica I, Patologia sistematica III, Patologia sistematica IV
Prerequisiti Conoscenze di matematica, fisica, chimica, biochimica, biologia.
Sede delle lezioni Facoltà di Medicina e Chirurgia - Contrada Santa Panasia, Enna
Orario delle lezioni

L’orario delle lezioni sarà pubblicato sulla pagina web del corso di laurea

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di fornire agli studenti le conoscenze e le metodologie necessarie per la comprensione e la valutazione dell’efficacia e sicurezza dei trattamenti farmacologici, sulla base delle caratteristiche farmacocinetiche e farmacodinamiche. Inoltre, l’insegnamento mira a fornire le nozioni per capire la variabilità nella risposta terapeutica e le interazioni farmacologiche. Infine, sarà importante acquisire le conoscenze fondamentali nell’ambito dello sviluppo dei farmaci, delle sperimentazioni cliniche e della sorveglianza post-marketing, nonché sulle modalità di accesso al farmaco nella pratica clinica.

Contenuti del Programma
  • Principi generali di farmacologia
  • Farmacocinetica
  • Vie di somministrazione dei farmaci 
  • Fattori che influenzano l’assorbimento dei farmaci
  • Le barriere biologiche (emato-encefalica, emato-liquorale, emato-oculare emato-placentare etc.) e passaggio dei farmaci; processi di trasporto (diffusione passiva; diffusione facilitata; trasporto attivo; endocitosi).
  • Biotrasformazione dei farmaci: reazioni di fase I e fase II; farmaco-induzione e farmaco-inibizione metabolica; citocromi
  • Eliminazione dei farmaci
  • Principali parametri di farmacocinetica: area sotto la curva, emivita, volume di distribuzione; clearance.
  • Bioequivalenza; biodisponibilità
  • Farmaci equivalenti e biosimilari
  • Farmacodinamica
  • Fattori che influenzano la risposta ai farmaci
  • Principi di farmacogenetica
  • Relazione Dose-risposta
  • Dose “efficace media” (DE50); dose “letale media” (DL50); indice terapeutico (IT)
  • I recettori: struttura, interazione farmaco-recettore, sistemi di trasduzione, meccanismi di regolazione (down-regulation e up-regulation);
  • Siti ortosterici e allosterici.
  • Agonisti ed antagonisti
  • Tolleranza, tachifilassi, resistenza
  • Interazioni farmacologiche
  • Ricerca e sviluppo dei medicinali
  • Studi preclinici
  • Studi clinici
  • Accesso al farmaco
  • Autorizzazione all’immissione in commercio e usi off-label
  • Appropriatezza terapeutica
  • Rimborsabilità e modalità prescrittive
  • Principi di farmacoeconomia
  • Farmacovigilanza
  • Reazione avverse da farmaci (ADR)
  • Tossicità fetale e teratogenesi
  • Principi di farmacogenetica
  • Il Sistema nervoso autonomico: Sistema colinergico e Sistema adrenergico
  • Farmacologia di GABA, glutammato, serotonina, istamina, adenosina
  • Farmaci biologici e biotecnologici
  • Terapie avanzate
  • La classificazione ATC
Risultati di apprendimento (descrittori di Dublino)

I risultati di apprendimento attesi sono definiti secondo i parametri europei descritti dai cinque descrittori di Dublino.

  1. Conoscenza e capacità di comprensione: 

Obiettivo è la conoscenza da parte dello studente dei principi di applicazione della terapia farmacologica, acquisendo competenze di farmacodinamica, farmacocinetica, interazioni farmacologiche, reazioni avverse. 

Lo Studente dovrà acquisire competenze sulle basi cellulari, biochimiche e molecolari dell’azione dei farmaci e delle loro interazioni all’interno dell’organismo umano ed in particolare a livello di organi e distretti e a livello cellulare.

Inoltre, sarà fondamentale integrare le conoscenze di base nell’ottica dell’uso dei medicinali nella pratica clinica, con l’approfondimento dei processi che portano all’approvazione dei medicinali e alla loro rimborsabilità, tramite la ricerca preclinica e clinica e la valutazione da parte delle autorità regolatorie.

  1. Conoscenza e capacità di comprensione applicate: 

Lo studente, al termine del corso, grazie alle acquisizioni di cui sopra, dovrà essere capace di applicare correttamente le informazioni per una adeguata gestione generale delle terapie farmacologiche, propedeutiche all’acquisizione delle conoscenze specifiche proprie della farmacologia clinica, al di operare una scelta consapevole delle terapie e una corretta gestione del paziente sottoposto a trattamento farmacologico.

  1. Autonomia di giudizio:  
  • assumere decisioni assistenziali attraverso un approccio scientifico, applicando nella pratica le migliori evidenze in termini di efficacia e sicurezza dei medicinali;
  • valutare criticamente gli esiti delle decisioni terapeutiche, in termini di effetti sul paziente, ma anche sul Sistema Sanitario Nazionale;
  • valutare in modo razionale ed autonomo le conoscenze fornite sui principi generali di farmacodinamica, farmacocinetica, interazioni e reazioni avverse;
  • saper interpretare autonomamente i risultati degli studi clinici con farmaco;
  • identificare il ruolo fondamentale della corretta conoscenza dei principi di farmacologia nella pratica assistenziale, a supporto del trattamento sicuro e appropriato del paziente.
  1. Abilità comunicative: 

Instaurare una comunicazione efficace utilizzando l’informazione e un linguaggio appropriato e tecnico per argomentare con pertinenza e padronanza gli argomenti che riguardano i trattamenti farmacologici sia nella relazione con il paziente nella relazione con altri operatori sanitari o autorità regolatorie, tenendo conto delle competenze e delle capacità di comprensione.

  1. Capacità di apprendere: 

Lo studente, al termine del corso, grazie alle acquisizioni di cui sopra, dovrà essere capace di applicare correttamente le informazioni per una gestione di base delle terapie farmacologiche.

Testi per lo studio della disciplina

Testi consigliati (uno a scelta tra i seguenti):

  1. Farmacologia – Principi di base e applicazioni terapeutiche. Rossi Francesco; Cuomo Vincenzo; Riccardi Carlo. Minerva Medica. 2023, Edizione: V. ISBN-13: 978-8855321778. 
  2. Farmacologia Generale e Clinica. Katzung; Preziosi; Masters; Trevor. Editore: Piccin, 2021, Edizione: XI. ISBN: 978-88-299-3129-3
  3. Goodman & Gilman Le basi farmacologiche della Terapia. Il Manuale. Laurence L. Brunton; Randa Hilal-Dandan; Björn C. Knollmann. Editore: Zanichelli, 2019, Edizione: XIII. ISBN: 978-8808820563
Metodi e strumenti per la didattica

Lezioni frontali con l’impiego di ausili visivi e/o audio-visivi. Eventuali seminari di approfondimento. Gli studenti potranno accedere alle diapositive utilizzate per tali lezioni su richiesta.

Modalità di accertamento delle competenze

L’accertamento delle conoscenze e delle competenze apprese dagli allievi, così come declinate nei descrittori di Dublino precedentemente indicati, avverrà attraverso una prova scritta relativa che consiste in 30 domande a scelta multipla che hanno per oggetto i contenuti del programma. 

La risposta corretta dovrà essere individuata su quattro opzioni disponibili per ogni domanda.

Ad ognuna delle risposte corrette sarà assegnato un punteggio massimo di punti 1; ad ogni risposta sbagliata verrà sottratto -0.25; mentre ad ogni risposta non data verrà attribuito un punteggio pari a zero (0). 

La valutazione prevede un giudizio finale espresso come “idoneo” o “non idoneo”. L’’idoneità verrà raggiunta al conseguimento di 18 punti complessivi.

La prova permetterà di verificare il livello di conoscenza dei principi di farmacocinetica, di farmacodinamica e dell’uso e applicazione clinica del farmaco e la capacità di applicare tali conoscenze per la risoluzione di problemi specifici.

Il giudizio di idoneità sarà utile nella valutazione finale espressa in trentesimi nell’insegnamento di Farmacologia II speciale.

Modalità e orario di ricevimento

Gli orari di ricevimento sono pubblicati nella cartella “Curriculum e ricevimento” della pagina personale del docente. 

https://unikore.it/cdl/medicina-e-chirurgia/persone-e-regolamenti/medicina-e-chirurgia-giovanni-luca-romano/

 

Indietro