Dipartimento di Medicina e chirurgia Medicina e chirurgia CHIMICA e PROPEDEUTICA ALLA BIOCHIMICA BIO/10 (6 CFU) – (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 – I anno

Home Didattica Corsi di Laurea triennali e Magistrali Medicina e chirurgia (Medicina e chirurgia) Frequentare il corso (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 CHIMICA e PROPEDEUTICA ALLA BIOCHIMICA BIO/10 (6 CFU) – (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 – I anno
Insegnamento Chimica e Propedeutica alla Biochimica
CFU 6
Settore Scientifico Disciplinare BIO/10
Nr. ore di aula 72
Nr. ore di studio autonomo 78
Mutuazione nessuna
Annualità I
Periodo di svolgimento I Semestre
Docente Ruolo SSD docente
Domenico Ciavardelli PA BIO/10
* PO (professore ordinario), PA (professore associato), RTD (ricercatore a tempo determinato), RU (Ricercatore a tempo indeterminato), DC (Docente a contratto).
Propedeuticità Nessuna propedeuticità
Prerequisiti Nessuno
Sede delle lezioni Sede Centrale - Rettorato, Enna Bassa
Orario delle lezioni

L’orario delle lezioni sarà̀ pubblicato sulla pagina web del corso di laurea: 

(Medicina e chirurgia) Frequentare il corso

Obiettivi formativi

L’obiettivo dell’insegnamento di “Chimica e Propedeutica Biochimica” è quello di fornire allo studente le conoscenze di base della chimica generale e inorganica e della chimica organica necessarie allo studio e comprensione della struttura, delle proprietà chimico-fisiche e della funzione delle principali biomolecole (acidi nucleici, proteine, carboidrati e lipidi) e alla comprensione di fenomeni fisiologici come la meccanica respiratoria, la trasmissione nervosa, la regolazione del pH di fluidi biologici.

Contenuti del Programma

Modello atomico e proprietà periodiche; ibridazione di carbonio, azoto e ossigeno.

Legame chimico; struttura e nomenclatura dei composti inorganici. 

Forze intermolecolari e stati di aggregazione della materia: gas, liquidi, solidi. Gas ideali. Solubilità dei gas nei liquidi.

Mole e numero di Avogadro; equazioni chimiche: reazioni di dissociazione, combinazione, scambio semplice, doppio scambio e di ossidoriduzione e loro bilanciamento.

Cenni di termodinamica e cinetica. Equilibrio chimico.

Soluzioni e loro concentrazione; elettroliti e grado di dissociazione; proprietà colligative. 

Acidi basi e sali, pH di soluzioni acquose di acidi e basi forti e deboli; pH di soluzioni di Sali: idrolisi acida e idrolisi basica; soluzioni tampone; prodotto di solubilità.

Cenni di elettrochimica: potenziale normale di riduzione e relazione tra differenza di potenziale normale di riduzione e variazione dell’energia libera di Gibbs.

Reattività delle molecole organiche e dei loro gruppi funzionali (nucleofilia, elettrofilia, reazioni radicaliche).

Isomeria di struttura e stereoisomeria.

Struttura e reattività degli idrocarburi alifatici.

Struttura e reattività degli idrocarburi aromatici.

Struttura e reattività di alcoli, fenoli, tioli e ammine. Cenni a molecole di rilevanza biologica contenenti tali gruppi funzionali.

Struttura e reattività di aldeidi e chetoni. Cenni a molecole di rilevanza biologica contenenti tali gruppi funzionali.

Struttura e reattività di acidi carbossilici e derivati (cloruri, anidridi, esteri e ammidi). Cenni a molecole di rilevanza biologica contenenti tali gruppi funzionali.

Risultati di apprendimento (descrittori di Dublino)

Alla fine del corso, gli studenti dovranno aver conseguito le seguenti abilità, conoscenze e competenze:

 

  • Conoscenza e capacità di comprensione:

lo studente sarà in grado di analizzare, comprendere e risolvere problemi di chimica generale e inorganica e di prevedere le principali reazioni di molecole organiche in base alla presenza di specifici gruppi funzionali.

 

  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate: 

le conoscenze di chimica generale e inorganica e chimica organica consentiranno allo studente di descrivere e discutere le caratteristiche chimico-fisiche di macrobiomolecole, della loro struttura e della loro funzione. Comprensione di fenomeni fisiologici come la meccanica respiratoria, la trasmissione nervosa, la regolazione del pH di fluidi biologici.

 

  • Autonomia di giudizio: 

l’integrazione delle nozioni di chimica e generale e inorganica e chimica organica consentiranno allo studente di descrivere dettagliatamente le reattività principali e le proprietà chimico-fisiche di molecole complesse.

 

  • Abilità comunicative: 

lo studente acquisirà un adeguato linguaggio scientifico nel descrivere struttura e reattività di molecole inorganiche e organiche così come di biomolecole.

 

  • Capacità di apprendere: 

lo studente maturerà la capacità di approfondimento personale mediante la consultazione di pubblicazioni scientifiche attinenti all’insegnamento e di siti informatici diffusi per via telematica italiani e stranieri.

Testi per lo studio della disciplina

Testi principali:

  • Fondamenti di Chimica Generale. Chang R., Overby J. Edizione italiana a cura di Costanzo A., Galeazzi R., Turano P. (terza Edizione, McGraw-Hill, 2019). ISBN: 9788838696299.
  • Chimica Organica. Dal carbonio alle Biomolecole. Hart H., Hadad C.M., Craine L.E., Hart D.J.  (ottava edizione, Zanichelli). ISBN: 9788808620514.

Testi di approfondimento:

  • Stechiometria per la Chimica Generale. Michelin-Lausarot P., Vaglio G.A. (Piccin-Nuova Libraria 2005). ISBN: 9788829917273.
  • Chimica Medica e Propedeutica Biochimica con applicazioni cliniche. Bellini T. (Zanichelli, seconda edizione, 2020). ISBN: 9788808252371.
  • Fondamenti di Chimica Organica. Mc Murry J. (quarta edizione, Zanichelli). ISBN: 9788808061317.
  • Stechiometria, un avvio allo studio della chimica. Bertini I., Luchinat C., Mani F., Ravera E. (sesta edizione, Casa Editrice Ambrosiana). ISBN: 9788808820235.
  • Lineamenti di Chimica. Valitutti G., Tifi A., Gentile A. (terza edizione; Zanichelli, 2012). ISBN: 9788808720870.
  • Principi di Chimica Generale e Organica per Corsi di Laurea a indirizzo Bio-medico. Santaniello E., Alberghina M., Coletta M., Malatesta F., Marini S. (seconda edizione, Piccin, 2014). ISBN: 8829926817.
  • Chimica e Propedeutica Biochimica”. Binaglia L., Giardina B. (terza edizione, McGraw-Hill, 2015). ISBN: 9788838615245.
  • Chimica Generale, Chimica Organica, Propedeutica Biochimica. Denniston K.J., Topping J.J., Caret R.L. Edizione italiana a cura di Bergamini C., Bonora S., Taddei P. Tinti A., Tugnoli V. (McGraw-Hill, prima edizione revisionata, 2020). ISBN: 8838697299.

 

Metodi e strumenti per la didattica

Lezioni frontali

Modalità di accertamento delle competenze

La verifica del raggiungimento dei risultati attesi prevede lo svolgimento di una prova scritta. La prova scritta avrà una durata di novanta minuti e avrà inizio, per ogni appello, nell’orario indicato nel prospetto degli esami relativo al primo anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia. Gli unici sussidi ammessi per lo svolgimento della prova sono costituiti da una penna a sfera, dalla tavola periodica e da una calcolatrice. I fogli per l’esecuzione della prova saranno forniti dal docente. La prova scritta prevede diciotto quesiti a risposta multipla (nove quesiti di Chimica Generale e Inorganica e nove quesiti di Chimica Organica) e due quesiti a risposta aperta (un esercizio di Chimica Generale e Inorganica e un esercizio di Chimica Organica) relativi agli argomenti riportati nella sezione “Contenuti e Struttura del Corso”. Ogni quesito a risposta multipla prevede quattro possibili risposte una delle quali è quella corretta. Nel caso lo Studente fornisca la risposta corretta il quesito a risposta multipla verrà valutato con un punteggio pari a 1,5. Non sono previste penalizzazioni nel caso in cui lo Studente fornisca una risposta errata ovvero, in tal caso, la valutazione è pari a 0. La valutazione dei quesiti a risposta aperta varia tra 0 e 4. Le valutazioni dei quesiti a risposta aperta sono formulate in base ai seguenti criteri:

-0 – 0,5: la soluzione fornita non è coerente o solo parzialmente coerente con quanto richiesto e/o evidenzia lacune logico-concettuali che attestano una comprensione dell’argomento del tutto insufficiente. La terminologia utilizzata è inadeguata.

-1,0 – 1,5: la soluzione fornita è solo parzialmente coerente con quanto richiesto e/o evidenzia lacune logico-concettuali in alcuni casi rilevanti. La terminologia utilizzata è inadeguata

-2,0 – 2,5: la soluzione fornita è coerente con quanto richiesto e evidenzia lacune logico-concettuali poco rilevanti. La terminologia utilizzata è sufficientemente adeguata.

-3,0 – 3,5: la soluzione fornita è coerente con quanto richiesto e non evidenzia lacune logico-concettuali. L’esposizione è buona e il linguaggio specifico è utilizzato con sufficiente padronanza.

-4,0: la soluzione fornita è coerente con quanto richiesto e lo svolgimento dell’esercizio evidenzia un’eccellente preparazione teorica deducibile dalle argomentazioni addotte. Le capacità espositive risultano ottime.

Dalla somma dei punteggi conseguiti nei quesiti a risposta multipla e aperta si ottiene l’esito finale. L’arrotondamento di valutazioni espresse mediante numeri decimali viene effettuato per eccesso o per difetto a seguito della valutazione da parte del Docente della gravità degli errori commessi nei quesiti ai quali lo Studente fornisca risposta errata.  

La valutazione prevede un giudizio finale espresso come “idoneo” o “non idoneo”. L’idoneità è conseguita dallo studente che totalizza un punteggio minimo pari a 18.

La presa visione della prova d’esame si tiene orientativamente dopo due giorni lavorativi dalla data dell’appello.

Modalità e orario di ricevimento

Gli orari di ricevimento sono pubblicati nella cartella “Curriculum e ricevimento” della pagina personale del docente: https://unikore.it/cdl/medicina-e-chirurgia/persone-e-regolamenti/domenico-ciavardelli/

 

Indietro