Dipartimento di Medicina e chirurgia Medicina e chirurgia ANATOMIA UMANA I mod 1 (CORSO 2) BIO/16 (5 CFU) – (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 – I anno – Corso 2

Home Didattica Corsi di Laurea triennali e Magistrali Medicina e chirurgia (Medicina e chirurgia) Frequentare il corso (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 ANATOMIA UMANA I mod 1 (CORSO 2) BIO/16 (5 CFU) – (Medicina e Chirurgia) Pds 2023-2024 – I anno – Corso 2
Insegnamento Anatomia Umana I Modulo 1
CFU 5
Settore Scientifico Disciplinare BIO/16
Nr. ore di aula 60
Nr. ore di studio autonomo 65
Mutuazione No
Annualità I
Periodo di svolgimento I Semestre
Docente Ruolo SSD docente
Crescimanno Caterina PA BIO/16
Bonomo Roberta RTD BIO/16
* PO (professore ordinario), PA (professore associato), RTD (ricercatore a tempo determinato), RU (Ricercatore a tempo indeterminato), DC (Docente a contratto).
Propedeuticità Nessuna propedeuticità
Prerequisiti Per comprendere i contenuti e raggiungere gli obiettivi previsti dall'insegnamento, lo studente deve possedere conoscenze sulla struttura ed ultrastruttura delle cellule, sull'organizzazione dei tessuti e sull'evoluzione delle varie fasi dello sviluppo embrionale e fetale.
Sede delle lezioni Sede Centrale - Rettorato, Enna Bassa
Orario delle lezioni

L’orario delle lezioni sarà pubblicato sulla pagina web del corso di laurea: 

(Medicina e chirurgia) Frequentare il corso

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti le conoscenze di base della topografia degli organi, della anatomia microscopica e macroscopica, e delle interrelazioni tra gli organi dei vari distretti in chiave funzionale e clinica. Alla fine del corso gli Studenti dovranno essere in grado di: (i) conoscere l’organizzazione strutturale del corpo umano a livello microscopico e macroscopico; (ii) saper descrivere le caratteristiche morfologiche dei vari sistemi e organi, utilizzando in maniera appropriata la terminologia anatomica; (iii) comprendere le interrelazioni tra gli organi e i correlati morfo-funzionali; (iv) descrivere l’organogenesi e le varie fasi dello sviluppo. L’insegnamento è focalizzato sull’osteo-artro-miologia ed ha lo scopo di fornire allo studente conoscenze adeguate riguardo l’organizzazione dell’apparato locomotore. Tali conoscenze permettano allo studente di comprenderne la normale fisiologia e le patologie derivanti da anomalie del funzionamento dell’apparato locomotore. Obiettivo dell’insegnamento è quindi la conoscenza della struttura delle diverse parti costituenti l’apparato locomotore dell’uomo e la comprensione di come siano interconnesse per lo svolgimento della loro funzione.

Contenuti del Programma
Argomento Tipologia Durata
Generalità̀ sulla metodologia di studio e sulla nomenclatura anatomica. Termini di posizione, piani di simmetria, posizione anatomica. Cenni di storia dell’Anatomia Umana. Frontale 3 h
Generalità su ossa (lunghe, brevi, piatte, irregolari), articolazioni (sinartrosi, diartrosi, anfiartrosi), legamenti, muscoli scheletrici e fasce. Frontale 6 h
Caratteristiche generali del cranio, suture e fontanelle, ossa pneumatiche, principali punti antropometrici. Superficie anteriore del cranio: ossa del massiccio faciale, cavità orbitarie, nasali, buccale, seni frontali, mascellari, etmoidali e sfenoidali. Muscoli mimici e masticatori. Frontale 6 h
Morfologia delle ossa dello splancnocranio e del neurocranio. Fosse craniche anteriore, media, posteriore, temporale, infratemporale e pterigopalatina, con riferimenti a muscoli e fasce. Frontale 9 h
Articolazione temporo-mandibolare, muscoli mimici, muscoli masticatori. Frontale 6 h
Colonna vertebrale: morfologia delle vertebre cervicali, toraciche, lombari, sacrali e coccigee. Articolazioni intervertebrali, atlo-occipitale e atlo-epistrofica. Muscoli del collo, della nuca, paravertebrali e del dorso. Frontale 6 h
Cingolo scapolo-omerale e arto superiore: morfologia delle ossa della scapola, clavicola, omero, radio, ulna e mano. Articolazioni: claveo-sternale, coraco- clavicolare, scapolo-omerale, gomito, radio-ulnare, radio-carpica. Muscoli della spalla e dell’arto superiore. Cavo ascellare. Frontale 9 h
Gabbia toracica: morfologia delle ossa della gabbia toracica. Articolazioni costo- sternali e costo-vertebrali. Muscoli del torace e diaframma. Frontale 6 h
Cingolo pelvico e arto inferiore: morfologia delle ossa dell’anca, femore, tibia, perone, piede. Articolazione sacro-iliaca, coxo-femorale, ginocchio, tibio-tarsica. Muscoli dell’anca, della coscia, della gamba e del piede. Triangolo di Scarpa, losanga poplitea, canale inguinale. Muscoli dell’addome. Perineo. Frontale 9 h
Risultati di apprendimento (descrittori di Dublino)

I risultati di apprendimento attesi sono definiti secondo i parametri europei descritti dai cinque

descrittori di Dublino.

  1. Conoscenza e capacità di comprensione: saper descrivere la conformazione e la struttura del corpo umano e dei vari organi relativamente alla topografia, alla morfologia micro e macroscopica e all’organogenesi; aver acquisito la capacità di correlare gli aspetti morfologici e funzionali e di comprendere le interrelazioni sussistenti tra i vari organi.
  2. Conoscenza e capacità di comprensione applicate: saper identificare la normalità morfologica rispetto alle diversità al fine di acquisire le competenze propedeutiche al ragionamento clinico.
  3. Autonomia di giudizio: saper analizzare e valutare criticamente ed in modo autonomo le competenze acquisite, al fine di essere in grado di applicarle nella pratica clinica.
  4. Abilità comunicative: saper esporre oralmente, in modo organizzato e coerente, gli argomenti inerenti alla disciplina, utilizzando in maniera appropriata la terminologia anatomica.
  5. Capacità di apprendere: capacità di studio, di approfondimento e aggiornamento in modo autonomo con testi specialistici, pubblicazioni scientifiche e strumenti informatici al fine di saper applicare le conoscenze acquisite al ragionamento clinico.
Testi per lo studio della disciplina

Trattati (uno a scelta dello studente)

  • Trattato di Anatomia Umana 3 vv. G. Anastasi et al. Edi. Ermes, 2020. ISBN 978-8870517064
  • Netter Gray. L’anatomia: Anatomia del Gray- Atlante di Netter. FH Netter, S. Standring. Edra, 2022 ISBN 978-8821454943
  • Istituzioni di Anatomia dell’Uomo. Chiarugi. Piccin, 2020. ISBN 978-8829928866
  • Anatomia Clinica. Ellis H., Mahadevan V. Editore, Idelson-Gnocchi, ISBN: 978-8879476850
  • Anatomia Umana – Fondamenti – con istituzioni di istologia. Barbatelli et al., Editore Edi-ermes, ISBN:9788870515428

 

Atlanti (uno a scelta dello studente)

  • Prometheus. Atlante di Anatomia. AM Gilroy, BR MacPherson. EdiSES, 2019. ISBN 978- 8833190105
  • Atlante di Anatomia Umana. Netter. Edra, 2022. ISBN 978-8821457111
  • Atlante di Anatomia Umana. Sobotta. Edra, 2020. ISBN 978-8821451324

 

Strumenti Multimediali

Si consiglia l’utilizzo del software BioDigital, presente nel catalogo d’ateneo, per un supporto allo studio e per l’approfondimento della disciplina.

 

Gli appunti presi a lezione e le slide pubblicate sul sito d’ateneo non sono sostitutive dei libri di

testo, ma rappresentano esclusivamente una guida di supporto allo studio.

 

Metodi e strumenti per la didattica

L’attività didattica prevede lezioni frontali, con esercitazioni di laboratorio tramite l’utilizzo di modelli anatomici e preparati istologici. Inoltre, verranno utilizzati strumenti di didattica multimediale e interattiva (BioDigital), al fine di favorire i processi di apprendimento e stimolare lo studente ad approfondire autonomamente gli argomenti svolti a lezione.

Modalità di accertamento delle competenze

L’accertamento delle conoscenze e delle competenze apprese dagli allievi, così come declinate nei descrittori di Dublino precedentemente indicati, avverrà attraverso un colloquio orale, volto ad accertare la conoscenza degli argomenti riportati nella sezione “Contenuti del Programma del Corso”. Saranno oggetto di valutazione: la completezza nella conoscenza degli argomenti, la chiarezza espositiva, l’appropriatezza nell’utilizzo del linguaggio specifico della disciplina, la dimostrazione di autonomia di giudizio e di sintesi, la capacità di argomentare e discutere criticamente le conoscenze acquisite, la pertinenza delle risposte rispetto alle domande poste dalla commissione, l’acquisizione di una visione unitaria e integrata del corpo umano.

Il superamento della prova d’esame con l’accertamento di quanto sopra descritto dà luogo ad un giudizio di idoneità che verrà verbalizzato.

Gli esaminandi, nel giorno previsto per lo svolgimento del colloquio, potranno in caso di necessità essere ripartiti in più giornate, secondo un calendario determinato nel giorno dell’appello.

 

Modalità e orario di ricevimento

Gli orari di ricevimento sono pubblicati nella cartella “Curriculum e ricevimento” della pagina

personale dei docenti. 

Crescimanno Caterina

https://unikore.it/cdl/medicina-e-chirurgia/persone-e-regolamenti/caterina-crescimanno/

Bonomo Roberta

https://unikore.it/cdl/medicina-e-chirurgia/persone-e-regolamenti/medicina-e-chirurgia-roberta-bonomo/

Durante le ore di ricevimento, lo Studente avrà l’opportunità di richiedere al docente chiarimenti in merito agli argomenti trattati.

Indietro