Contesti, ambienti e stili di vita per la salute e il benessere

Informazioni

La ricerca del benessere, in senso olistico, rappresenta un principio cardine dello sviluppo socioeconomico dei paesi all’avanguardia, ed è sicuramente centrale in un’ottica di welfare equo e solidale. Il Dottorato in “Contesti, ambienti e stili di vita per la salute e il benessere” rafforza una visione che considera la salute come dimensione basilare del benessere individuale, risultato di uno sviluppo armonico e sostenibile dell’essere umano, della natura e dell’ambiente, promuovendo, in tal senso, l’applicazione di un approccio multidisciplinare, intersettoriale e coordinato, che vede coinvolte le scienze del movimento e dello sport, le scienze psicologiche e le scienze sociali. Del Resto, il dominio della salute è considerato prioritario in tutte le evidenze scientifiche che affrontano il tema della misura del benessere equo e sostenibile, considerandone la sua incidenza su tutte le dimensioni di vita delle persone nell’arco della loro esistenza. La sostenibilità rappresenta una visione globale della vita, una strategia che si articola a diversi livelli: una forma di sviluppo non solo economica, ma anche sociale, in cui il benessere generale rappresenta l’obiettivo da raggiungere, attraverso una capacità culturale di coinvolgere e convincere le comunità verso la costituzione di nuovi stili di vita. In tale direzione, il progetto, di Dottorato risulta coerente anche con diversi obiettivi della complessiva strategia del PNNR, con riferimento più particolare alla Mission 5. Pertanto il relativo percorso formativo dovrà approfondire i principi metodologici necessari per lo sviluppo delle ricerche innovative, in grado di incidere sul complesso e multifattoriale tema del benessere – wellbeing, esplorandone le possibili ricadute applicative in tutti i contesti di vita (e di apprendimento) formali, informali e non formali; nella pianificazione e uso degli ambienti e spazi, sia pubblici che privati; sugli stili di vita che distinguono la nostra società, con un costante “sguardo” rivolto ai nuovi bisogni che ne determinano i cambiamenti, alla crescita e più in generale ai nuovi bisogni che ne determinano i cambiamenti, alla crescita e più in generale ai nuovi scenari. La promozione del benessere umano, infatti, richiede anche una responsabilità sociale che garantisca un giusto equilibrio tra il fine della crescita economica collettiva e il fine della qualità della vita dei singoli, attraverso azioni che affermino anche i diritti politici, sociali e culturali delle persone, prevenendo e contrastando ogni forma di disuguaglianza e discriminazione, per raggiungere l’equità nella società (sostenibilità sociale), consentendo a tutti di esprimere al meglio la propria individualità

Il Dottorato in “Contesti, ambienti e stili di vita per la salute e il benessere” si propone l’obiettivo di formare dottori di ricerca che dovranno acquisire competenze in grado di supportare il potenziamento di stili di vita sani e attivi di lunga durata e con lo scopo, quindi, di promuovere uno sviluppo che sia sempre più sostenibile dal punto di vista economico, sociale ed ambientale. Il percorso di Dottorato vuole favorire lo sviluppo dell’autonomia dei singoli dottorandi nell’ambito delle attività di studio e ricerca, legate sia alle parti d natura teorico-argomentativa necessarie per la definizione degli scenari di ricerca, che le successive e connesse attività empirico-sperimentali. Un’attenzione particolare sarà rivolta all’acquisizione di competenze utili all’applicazione di tecniche progredite di analisi dati e alla conoscenza degli strumenti utili per una corretta comprensione e produzione della struttura dei testi scientifici. Più in particolare, il percorso di Dottorato si propone i seguenti obiettivi formativi:

1)      conoscere le principali teorie e i più rilevanti e significativi modelli scientifici utili per la rappresentazione del benessere nelle aree motorio-sportive, psicologiche, sociologiche e della salute in generale;
2)      saper sviluppare progetti di ricerca in tema di benessere e sostenibilità in grado di competere nell’ambito di misure di finanziamento nazionali e internazionali;
3)      saper progettare e gestire interventi formativi a carattere cognitivo, motorio e sociale, compresi programmi di training di potenziamento neurocognitivo, all’interno delle varie istituzioni scolastiche ed extra-scolastiche, per le interconnesse intersezioni educative;
4)      saper valutare l’impatto di iniziative vocate alla promozione di stili di vita attivi a valere sui domini psicologici, motorio-sportivi, socio-relazionale ed effettivi;
5)      essere in grado di fornire contributi significativi volti a promuovere le diversioni del wellbeing in relazione alla progettazione di spazi e contesti vocati alla loro valorizzazione;
6)      saper promuovere l’individuazione di pattern ispirati al principio della promozione della salute, con particolare riferimento alle relative ricadute sugli stili e sulla qualità di vita personale e lavorativa e alla valutazione dei connessi livelli di rischio.

Al completamento del processo triennale, il Dottore di ricerca avrà acquisito conoscenze e competenze avanzate connesse con gli sbocchi occupazionali legati al tema del wellbeing, anche alla luce della relativa ridefizione post COVID-19, e con particolare riferimento ai connessi domini di ricerca motorio-sportivo, psicologico e sociosanitario. Più nello specifico potrà operare nei seguenti contesti professionali:

·                Università nazionali ed internazionali;
·                Enti di ricerca pubblici e provati;
·                Pubbiche amministrazioni;
·                Istituzioni scolastiche e formative in generale;
·                Centri di Alta Formazione e Enti di formazione professionali;
·                Strutture e servizi che operano nell’ambito socio-sanitario;
·                Associazioni che operano nell’assistenza e promozione sociale;
·                Società e organizzioni sportive;
·                Aziende che operano nell’ambito del fitness, del wellness e del tempo libero;
·                Organizzazioni impegnate in attività di progettazione e consulenza su tematiche di wellbeing;

Società impegnate nella gestione delle risorse umane.

Università di Enna “Kore”

Coordinatore responsabile

Collegio dottorale

Cognome Nome Ateneo Qualifica Settore concorsuale SSD
ANGELINI Aurelio UKE – Università Kore di ENNA Coordinatore
Professore Ordinario
14/D1 SPS/10
LIPOMA Mario UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Ordinario
11/D2 M- EDF/02
DI CORRADO Donatella UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
06/N2 M-EDF/01
FARACI Palmira UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Ordinario
11/E1 M-PSI/03
GUARNERA Maria Antonella Elisabetta UKE – Università Kore di ENNA Componente
Ricercatore confermato
11/E1 M-PSI/01
IACOLINO Calogero UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
11/E4 M-PSI/08
LA ROCCA Gevisa UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
14/C2 SPS/08
MAGNANO Paola UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
11/E3 M-PSI/05
MALAGUARNERA Roberta UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Ordinario
06/D2 MED/04
ODDO Maurizio UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
08/D1 ICAR/14
POLIZZI Gabriella UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
14/C2 SPS/08
RAMACI Tiziana UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
11/E3 M-PSI/06
SEVERINO Sergio UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Ordinario
14/C1 SPS/07
SGRO’ Francesco Lucio UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
11/D2 M- EDF/02
TALLARITA Loredana Maria Anna UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
14/C1 SPS/08
CIAVARDELLI Domenico UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
05/E1 BIO/10
FRANCAVILLA Vincenzo Cristian UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
06/F4 MED/33
MALIZIA Nicola UKE – Università Kore di ENNA Componente
Professore Associato
14/C3 SPS/12

Piano formativo

Il piano didattico del Dottorato assicura la erogazione degli insegnamenti trasversali e curriculari necessari alla formazione alla ricerca, nella ricerca e per la ricerca, nonché alla integrazione scientifico-culturale dei saperi relativi ai settori psicologici, sociologici e delle scienze motorie e sportive.

La progettazione didattica, pertanto, si caratterizza per moduli di carattere trasversale e altri di carattere curriculare, principalmente relativi all’area 11. Nell’ambito delle attività didattiche obbligatorie, la formazione trasversale è principalmente concentrata nei primi due anni del percorso dottorale, mentre gli aspetti disciplinari si potranno completare anche nel corso del terzo anno. L’attività didattica si distingue in parte teorica e parte pratica, con diversi laboratori di approfondimento previsti sia nell’ambito della metodologia della ricerca che all’interno delle singole discipline d’area.

In ogni caso è incentivata la partecipazione delle dottorande e dei dottorandi a tutte le attività di approfondimento culturale e di divulgazione scientifica promosse dal Collegio oltre la parte obbligatoria, comunque coerenti con il progetto formativo del Dottorato e opportunamente inserite nell’ambito del calendario didattico del Dottorato lungo l’intero triennio.

Ambiti di ricerca

E’ prevista la formazion di ricercatori che sviluppino conoscenze e competenze avanzate nell’ambito delle strategie di promozione della salute e del benessere equo e sostenibile. A tal fine, il percorso presume lo sviluppo d linee di formazione e ricerca relativa a tre indirizzi principali, ovvero quello motorio-sportivo, quello psicologico e sociologico, le cui specificità si debbano interrelare nella promozione di orientamenti culturali volti allo sviluppo e al mantenimento di stili di vita attivi per tutto l’arco dell’esistenza dell’individuo. La tematica centrale del Dottorato è trasversale a diverse delle mission previste per il PNRR  e soprattutto con la Mission 5 – Inclusone e Coesione.

Calendario delle attività

Data Orario Titolo Docente Formazione
08-nov-21 11:00-13:00 La cultura della sostenibilità Prof.ssa Loredana Tallarita (Università degli Studi di Enna “Kore”) Curriculare Obbligatoria
09-nov-21 14:30-18:30 La cultura della sostenibilità Prof. William Gasparini (Università di Strasburgo) Curriculare Obbligatoria
10-nov-21 10:00-13:00 La cultura della sostenibilità Prof.ssa Loredana Tallarita (Università degli Studi di Enna “Kore”) e Prof. William Gasparini (Università di Strasburgo) Curriculare Obbligatoria
15-nov-21 10:00-14:00 Turismo e benessere sociale: aspetti teorici e tecniche di misurazione Prof.ssa Gabriella Polizzi (Università degli Studi di Enna “Kore”) e Prof. Antonino Mario Oliveri (Università degli Studi di Palermo) A scelta –               Curriculare opzionale
16-nov-21 10:00-14:00 Turismo e benessere sociale: aspetti teorici e tecniche di misurazione Prof.ssa Gabriella Polizzi (Università degli Studi di Enna “Kore”) e Prof. Antonino Mario Oliveri (Università degli Studi di Palermo) A scelta –               Curriculare opzionale
22-nov-21 10:00-14:00 Turismo e benessere sociale: aspetti teorici e tecniche di misurazione Prof.ssa Gabriella Polizzi (Università degli Studi di Enna “Kore”) e Prof. Antonino Mario Oliveri (Università degli Studi di Palermo) A scelta –               Curriculare opzionale
01-dic-21 15:00-18:00 Modelli teorici e metodi di ricerca nella promozione del benessere di persone e comunità Prof. Ernesto Lodi (Università degli Studi di Sassari) Curriculare Obbligatoria
06-dic-21 14:30-17:30 Elementi di Statistica di base e inferenziale Prof. Fabio Aiello (Università degli Studi di Enna “Kore”) Trasversale Obbligatoria
07-dic-21 11:00-14:00 Elementi di Statistica di base e inferenziale Prof. Fabio Aiello (Università degli Studi di Enna “Kore”) Trasversale Obbligatoria
14-dic-21 11:00-14:00 Modelli teorici e strategie di intervento a carattere educativo: cultura del movimento e stili di vita attivi Prof. Sgrò (Università degli Studi di Enna “Kore”) Curriculare Obbligatoria
14-dic-21 15:00-18:00 La riconversione ecologica Prof. Aurelio Angelini (Università degli Studi di Enna “Kore”) A scelta –               Curriculare opzionale
15-dic-21 10:00-13:00 La riconversione ecologica Prof. Aurelio Angelini Università degli Studi di Enna “Kore”) A scelta –               Curriculare opzionale
17-dic-21 09:30-12:30 Processi cognitivi ed elaborazione guidata dall’alto: effetti sulle scelte orientate alla sostenibilità e al benessere Prof.ssa Marina Guarnera (Università degli Studi di Enna “Kore”) Curriculare Obbligatoria
17-dic-21 14:30-17:30 La riconversione ecologica: Trend di consumo, benessere e neuroscienze Prof. Vincenzo Russo (IULM) A scelta –               Curriculare opzionale

 

Data Argomento Orario Relatore
18-gen-23 La costruzione di una matrice dati 10,00-13,00 dott. A. Zammitti
19-gen-23 La comunicazione negli ambienti digitali: rischi e sostenibilità 10,00-14,00 Prof.ssa G. Polizzi
24-gen-23 Trattamento preliminare dei dati: missing data e outliers 10,00-13,00 dott. A. Zammitti
27-gen-23 La comunicazione negli ambienti digitali: rischi e sostenibilità 10,00-14,00 Prof.ssa G. Polizzi
03-feb-23 La comunicazione negli ambienti digitali: rischi e sostenibilità 10,00-14,00 Prof.ssa G. Polizzi
07-feb-23 La comunicazione negli ambienti digitali: rischi e sostenibilità 14,30-17,30 Prof.ssa G. La Rocca
09-feb-23 Condotte devianti e antisociali 10,00-13,00 Prof. N. Malizia
03-mar-23 Associazione tra due variabili: il Chi quadrato, la correlazione; esercitazioni con jamovi. 10,00-14,00 Prof.ssa  G. Valenti
10/03/2023 Associazione tra due o più variabili: la regressione semplice e la regressione multipla; esercitazioni con jamovi. 10,00-14,00 Prof.ssa  G. Valenti
17/03/2023 Confronto tra medie: t test per campioni indipendenti, t test per campioni appaiati; ANOVA, MANOVA, ANOVA a misure ripetute; esercitazioni con jamovi 10,00-14,00 Prof.ssa  G. Valenti
19/05/2023 Psicodinamica dello sviluppo onto e filogenetico: evoluzione e adattamento in ottica ecosistemica 14,30/18,00 Proff. G. Mannino e C. Iacolino
26/05/23 Psicodinamica dello sviluppo onto e filogenetico: evoluzione e adattamento in ottica ecosistemica 14,30/18,00 Proff. G. Mannino e C. Iacolino
07/06/2023 Psicodinamica dello sviluppo onto e filogenetico: evoluzione e adattamento in ottica ecosistemica 15,00/19,30 Proff. G. Mannino e C. Iacolino

5/03/2024
ore 14:30/17:30
“Statistica di base con Jamovi”
prof.ssa Donatella Di Corrado
13/03/2024
Argomento: Il modello One Health sostenibile: connessione uomo e ambiente naturale
Orario: 10:00 – 13:00
Relatore: prof.ssa Francesca Orofino.
20/03/2024
Argomento: Il modello One Health sostenibile: connessione uomo e ambiente naturale
Orario: 10:00 – 13:00
Relatore: prof.ssa Francesca Orofino.
Argomento: Statistica di base con Jamovi
Orario: 14:30 – 17:30
Relatore: prof.ssa Donatella Di Corrado
27/03/2024
Argomento: Il modello One Health sostenibile: connessione uomo e ambiente naturale
Orario: 10:00 – 13:00
Relatore: prof.ssa Francesca Orofino
03/04/2024
Argomento: Il modello One Health sostenibile: connessione uomo e ambiente naturale
Orario: 10:00 – 13:00
Relatore: prof.ssa Francesca Orofino
09/04/2024
Argomento: Stereotipi e pregiudizi
Orario: 14:30 – 17:30
Relatore: dott.ssa Rosaria Schembri

Dottorandi

Contesti, ambienti e stili di vita per la salute e il benessere

 

Brenda Cervellione, ha conseguito nel 2017 la Laurea magistrale in Psicologia clinica presso l’Università degli Studi “Kore” di Enna con la votazione di 110/110 e lode discutendo una tesi dal titolo: “Emergency psychology and tertiary victims: a systematic review”.

Dal 2019 è iscritta alla sez. A dell’Albo degli Psicologi della Regione Siciliana e, nel 2020 ha conseguito un Master Universitario di II livello in Psicologia dell’emergenza e Psicotraumatologia. Attualmente è specializzanda in Psicoterapia della Gestalt. Svolge l’attività di cultrice della materia in Psicologia dinamica e clinica presso l’Università degli Studi “Kore” di Enna (ss.dd. M-PSI/07 e M-PSI/08).

Dal 2021 è componente del gruppo di lavoro in “Psicologia dell’Emergenza” dell’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana, del Comitato Scientifico della Società Italiana di Psicologia dell’Emergenza e del Gruppo di Ricerca Internazionale in Psicoterapia della Gestalt.

Ha avuto incarichi di docenza universitaria nei settori M-PSI/01 e M-PSI/04.

È autrice di numerosi contributi scientifici nazionali e internazionali sulla Psicologia clinica, Psicologia della salute, Psicologia dell’emergenza e Psicologia delle dipendenze patologiche.

Area di interesse: Psicologia Clinica (M-PSI/08)

Parole chiave degli interessi di ricerca: emergenza; trauma; clinica; psicopatologia; dipendenze; salute; sostenibilità; benessere; cronicità

E-mail brenda.cervellione@unikorestudent.it

Titolo progetto I nativi digitali: sostenibilità e life skills

Tutor: Prof. Calogero Iacolino

Sebastiano Gagliardi– Laurea in Scienze Motorie Sportive presso l’Università “Kore” di Enna – Specialistica in Scienze e Tecniche delle Attività Sportive presso l’Università “Kore” di Enna.

Esperienza di docenza presso Istituti di Formazione Professionale – Docente nella Scuola statale per il I e II grado – Docente a contratto presso l’Università “Kore”  di Enna per attività laboratoriale – Cultore della materia presso l’Università “Kore” di Enna presso la Cattedra di “Metodologia della ricerca e della valutazione dello sport” – Advisor per il Corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive – Già Componente della Giunta provinciale del C.O.N.I. di Enna e Delegato provinciale della F.I.P.

Area Scientifica di interesse: Metodi e didattiche delle attività sportive (M-EDF/02)

Parole chiave degli interessi di ricerca: Test motori, attività fisica, abitudini alimentari, sedentarietà

e-mail sebastiano.gagliardi@unikorestudent.it

Titolo progetto Attività motoria e abitudini alimentari, correlazione con il benessere psico-fisico

Tutor Prof. Prof. Mario Lipoma

Alice Garofalo, laureata in Psicologia clinica con Lode presso l’Università degli Studi “Kore” di Enna con Tesi di laurea su: “La Validazione Preliminare dell’Adult-Decision Making Competence”.

Iscritta all’Albo Permanente – Docenti Formatori Scuola di Formazione e aggiornamento per il personale del corpo e dell’Amministrazione Penitenziaria, San Pietro Clarenza (Catania). Area: Organizzazione del lavoro e gestione delle Risorse Umane /Psicologia del lavoro e del benessere Organizzativo. Socio affiliato AIP – Sez. Psicologia delle Organizzazioni.

Area scientifica di interesse: Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni (M-PSI/06)

Parole chiave degli interessi di ricerca: analisi organizzativa, salute e benessere nei luoghi di lavoro, conflitto organizzativo e sviluppo di soft skill

Titolo progetto: Conflict Management e Conflict Resolution Skills per il Benessere e la Salute dei Lavoratori

E-mail: alice.garofalo@unikorestudent.it

Tutor: Prof.ssa Tiziana Ramaci

Maria Chiara Parisi, Posturologa, laureata in Attività Fisica Preventiva e Adattata con lode presso l’Università degli Studi “Kore” di Enna, discutendo una tesi su: “La valutazione posturale globale e il trattamento motorio nel soggetto affetto da Sindrome di Down”, oggetto di pubblicazione scientifica.

È cultore della materia “Malattie dell’apparato locomotore” presso l’Università degli Studi “Kore” di Enna e co-autrice di numerose pubblicazioni a carattere scientifico.

Manifesta il suo interesse per l’esercizio fisico, la Sindrome di Down, i paramorfismi, prevenzione e stili di vita sani; porta la sua passione nel suo lavoro come Libero Professionista.

Area Scientifica di interesse: Scienze dell’esercizio fisico e dello sport

Parole chiave degli interessi di ricerca: Salute, Prevenzione, Postura, Attività Fisica Adattata, Esercizio Fisico, Malattie dell’apparato locomotore

Email: mariachiara.parisi@unikorestudent.it

Titolo progetto: Evaluation of physical performance, cognitive functions and mental imagery in a

group of sedentary vs. active older adults.

Tutor: prof.ssa Ligia J. Dominguez

Vittoria Maria Patania, ha conseguito la Laurea Magistrale in “Scienze e Tecniche delle Attività Motorie e Sportive per la Tutela della Salute” presso l’Università degli Studi “Kore” di Enna, con la votazione di 110/110 e lode, discutendo una tesi sperimentale dal titolo “La valenza dell’attività fisica nella terza età;”.

Dal 2013 al 2021 ha collaborato presso l’Università degli Studi “Kore” di Enna come: Docente al Laboratorio di Teoria e Tecnica del Metodo Pilates Matwork e Reformer; Cultore della materia di “Teoria, metodologia e didattica del movimento umano” e “Attività fisica compensata e adattata”.

L’attività di ricerca è focalizzata sulle tematiche delle “Metodologie e didattiche di allenamento per il miglioramento della salute e del benessere in soggetti in età evolutiva e per la terza età.

I risultati dell’attività scientifica e divulgativa sono distribuiti in Articoli e Monografie, Riconoscimenti scientifici, partecipazione a Congressi, Brevetti. Nel 2017 ha superato la selezione per il Postgraduate University (Doctoral) study of Kinesiology.

Nel 2020 ha conseguito la certificazione ESB Level 3 Certificate in ESOL International All Modes (C2 CEFR).

Area di interesse: Metodi e didattiche delle attività sportive (M-EDF/02)

Parole chiave degli interessi di ricerca:

E-mail mariavittoria.patania@unikorestudent.it

Titolo progetto: La valenza dell’outdoor education nel miglioramento delle capacità motorie nella preadolescenza

Tutor: Prof. Mario Lipoma

Selene Scarentino, ha conseguito la Laurea Magistrale in Architettura e Ingegneria Edile presso l’Università degli Studi “Kore” di Enna nel 2019. Dalla laurea svolge attività di tutor per le materie di progettazione architettonica nel Corso di Laurea in Architettura della Kore.

I suoi interessi di ricerca si concentrano, attraverso un approccio multidisciplinare, sulla dimensione didattico/pedagogica in relazione agli spazi architettonici scolastici e la “scuola in movimento”.

L’architettura diviene essa stessa strumento educativo coniugando sicurezza, sostenibilità, inclusione e innovazione all’evoluzione degli approcci pedagogico-didattici per ottenere spazi educativi di qualità, che possano promuovere altresì il movimento come fonte fondamentale di benessere.

Area Scientifica di interesse: Composizione Architettonica e Urbana (ICAR/14)

Parole chiave degli interessi di ricerca: Scuola, Progettazione, Movimento, Benessere,

Email: selene.scarentino@unikorestudent.it

Titolo progetto Progettare la Scuola del futuro. La Scuola in movimento

Tutor Prof. Maurizio Oddo

Bando scadenza e atti

Bando di concorso per l’ammissione al corso di Dottorato di ricerca in “Contesti, Ambienti e Stili di Vita per la Salute e il Benessere” XXXVII ciclo.

Pubblicato in G.U.R.I. n. 50 del 25/06/2021.

Domanda di partecipazione on line

Scadenza: 26/07/2021

 

Requisiti per l’ammissione

Requisiti richiesti per l’ammissione
Tutte le lauree magistrali

Altri requisiti
È richiesta la conoscenza della lingua inglese.

La ricerca del benessere, in senso olistico, rappresenta un principio cardine dello sviluppo socioeconomico dei paesi all’avanguardia sul tema del welfare. L’obiettivo è quindi quello di formare ricercatori che dovranno acquisire competenze in grado di supportare il potenziamento di stili di vita sani e sostenibili, con lo scopo di ridurre l’impatto ambientale, sociale ed economico. Il percorso proposto è multidisciplinare e si basa su un approccio intersettoriale che coinvolge le scienze del movimento e dello sport, le scienze psicologiche e le scienze sociali. Durante il percorso di dottorato, gli studenti dovranno apprendere i principi metodologici necessari per lo sviluppo di ricerche innovative in grado di incidere sul complesso e multifattoriale tema del wellbeing, esplorandone le possibili ricadute applicative in tutti i comuni contesti di vita (e di apprendimento) formali, non formali e informali, nella pianificazione e uso degli ambienti e spazi, pubblici e privati, sugli stili di vita che distinguono la nostra società e con uno sguardo rivolto ai nuovi scenari.

In dettaglio:

  1. conoscere le principali teorie e i più significativi modelli scientifici per la rappresentazione del benessere nelle aree motorio-sportive, psicologiche, sociologiche e della salute;
  2. saper sviluppare progetti di ricerca sulla materia in grado di competere nell’ambito di misure di finanziamento nazionali e internazionali;
  3. saper sviluppare progetti nell’ambito della sostenibilità.

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell’iter formativo:

Tot CFU: 120, n.ro insegnamenti: 15,   di cui è prevista verifica finale: 0

 

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello)  NO

Cicli seminariali   SI

Soggiorni di ricerca     SI

ITALIA – al di fuori delle istituzioni coinvolte

ESTERO – al di fuori delle istituzioni coinvolte

Periodo medio previsto (in mesi per studente) 6

Tecnologie innovative per l’ingegneria e l’ambiente costruito

Informazioni

Il Dottorato di Ricerca in ““TECNOLOGIE INNOVATIVE PER L’INGEGNERIA E L’AMBIENTE COSTRUITO” offre la possibilità di studio approfondito e di partecipazione a ricerche di punta nel settore dei Sistemi Intelligenti e si articola in tre aree che corrispondono a una suddivisione tra l’Ingegneria Informatica, l’Ingegneria Aerospaziale e l’Ingegneria Civile ed Architettura. Tale partizionamento non preclude tuttavia progetti di ricerca interdisciplinari che, anzi, sono fortemente incoraggiati. Gli obiettivi del dottorato sono orientati ad un avanzamento delle conoscenze nel campo dell’innovazione industriale e sociale del paese con l’obiettivo di creare figure professionali che possano contribuire all’avanzamento della innovazione e la competitività del sistema produttivo attraverso la creazione di profili culturali nei seguenti campi: 1) Intelligenza Artificiale; 2) Elaborazione del Parlato e delle Immagini 3) AI for Health, 4) Human-centric AI, 5) Smart mobility, 5) Reti Infrastrutturali e Infrastrutture di Trasporto, 5) Sistemi Intelligenti nelle Strutture e Sistemi Aerospazio, 7) Sistemi intelligenti per la Progettazione architettonica di strutture ecosostenibili (green). L’attività formativa del corso prevede percorsi finalizzati al trasferimento delle conoscenze su specifici argomenti dell’Ingegneria Informatica, dell’Ingegneria Aerospaziale e dell’Ingegneria Civile ed Architettura, per formare figure di alta specializzazione in grado di affrontare complesse tematiche di ricerca e/o di carattere applicativo.

Per l’interdisciplinarità delle tematiche, il dottorato è organizzato in distinti percorsi formativi (curriculum) con corsi generali durante il primo anno e specialistici al secondo e terzo. La formazione è completata da continue esperienze presso i laboratori dell’Ateneo, dove si dispone di competenze, personale e strumentazioni in grado di supportare i dottorandi, nonché con periodi di ricerca presso università e centri di ricerca sia italiani che stranieri. In relazione agli insegnamenti previsti dall’iter formativo di ciascun curriculum del corso (1. Ingegneria Informatica – 2. Ingegneria Aerospaziale – 3. Ingegneria Civile ed Architettura), il Collegio dei Docenti programma l’attivazione dei moduli didattici in relazione al numero di CFU preventivati (pari a 65 – 2 ore per 1 CFU) e da ripartire nei tre anni di dottorato.

Il dottorato rappresenta il naturale completamento del percorso di studi nei settori dell’ingegneria e dell’architettura. Gli obiettivi sono orientati ad un avanzamento delle conoscenze nel campo della:

– progettazione, gestione, controllo, sicurezza e monitoraggio delle infrastrutture critiche e delle strutture che interagiscono con l’ambiente ed il territorio;

– delle scienze di base, delle tecnologie e dei sistemi a servizio della difesa del costruito, del territorio e dei nuovi materiali;

– dei sistemi intelligenti nelle reti infrastrutturali (rappresentazione della conoscenza, machine-learning, deep learning, ottimizzazione) e dei sistemi intelligenti (smart mobility e smart building).

I percorsi formativi sono finalizzati al trasferimento delle conoscenze su specifici argomenti dell’ingegneria (civile, aeronautica e informatica) e dell’architettura, per formare figure di alta specializzazione in grado di affrontare complesse tematiche di ricerca e/o di carattere applicativo. Per l’interdisciplinarietà delle tematiche, il dottorato è organizzato in distinti percorsi formativi (curriculum) con corsi generali durante il 1° anno e specialistici al 2° e 3° anno. La formazione è completata da esperienze presso i laboratori dell’ateneo, dove sussistono competenze, personale e strumentazioni in grado di supportare i dottorandi, nonché con periodi di ricerca presso università e centri di ricerca italiani e stranieri.

Il corso di dottorato ha come principale motivazione quella occupazionale, fornendo competenze specialistiche per un proficuo inserimento nel mercato del lavoro e/o della ricerca, contribuendo alla crescita della competitività dell’area in cui opera l’intervento. L’organizzazione del dottorato prevede percorsi finalizzati alla formazione di profili professionali con una elevata qualificazione scientifica e tecnologica nei settori delle infrastrutture civili ed aeronautiche, della protezione, conservazione e gestione delle life-lines e dell’ambiente costruito, del machine learning, dei sistemi intelligenti, dell’intelligenza artificiale e della sicurezza informatica. Le figure che si propone di formare devono essere capaci di promuovere innovazione e di incidere nello sviluppo di tecnologie innovative, sempre più utilizzate in numerose aree applicative. Gli ambiti occupazionali sono le amministrazioni pubbliche e private ed il mondo delle professioni. Nel mercato del lavoro, soprattutto nel campo della gestione del patrimonio infrastrutturale esistente e della tutela del territorio a fronte degli effetti dei cambiamenti climatici e dei disastri naturali, è forte la richiesta di professionalità qualificate. Questa tendenza è confermata dalla programmazione nazionale, che prevede ingenti finanziamenti in questi ambiti e che denotano l’esigenza di acquisire professionalità specializzate, per le quali la formazione prevista dal corso di dottorato rappresenta una sicura opportunità.

Università degli Studi di Enna “Kore”

Coordinatore responsabile

Cognome: CASTELLI
Nome: Francesco
Ateneo: UKE
Dipartimento/ Struttura: Facoltà di Ingegneria e Architettura
Qualifica: Professore Ordinario di Geotecnica

Collegio dottorale

n. Cognome Nome Ateneo Qualifica Settore concorsuale Area CUN SSD
1. ALAIMO  Andrea  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 09/A1 
09
ING-IND/04 
2. BURGIO  Gianluca  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/D1 
08
ICAR/14 
3. CASTELLI  Francesco  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 08/B1 
08
ICAR/07 
4. CONTI  Vincenzo  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 09/H1 
09
ING-INF/05 
5. DE MARCHIS  Mauro  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/A1 
08
ICAR/01 
6. DI BELLA  Gaetano  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/A2 
08
ICAR/03 
7. GIUFFRE’  Tullio  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/A3 
08
ICAR/04 
8. ACAMPA Giovanna UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/A2 08° ICAR/22
9. Pau  Giovanni UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 09/H1 09 ICAR/07 
10. LIUZZO  Mariangela  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/E1 
08
ICAR/17 
11. MARZULLO  Calogero  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/D1 
08
ICAR/14 
12. MESSINEO  Antonio  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 09/C2 
09
ING-IND/11 
13. NAVARRA  Giacomo Camillo  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/B2 
08
ICAR/08 
14. ORLANDO  Calogero  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 09/A1 
09
ING-IND/05 
16. RUGGIERI  Marianna  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 01/A4 
01
MAT/07 
17. SALERNO  Valerio Mario  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 09/H1 
09
ING-INF/05 
18. SINISCALCHI  Sabato Marco  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 09/H1 
09
ING-INF/05 
20. TESORIERE  Giovanni  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario 08/A3 
08
ICAR/04 
21. TICALI  Dario  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/A3 
08
ICAR/04 
22. TUMINO  Aurora  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 02/A1 
02
FIS/01 
23. TUMINO  Davide  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 09/A3 
09
ING-IND/15 
24 FOSSETTI Marinella UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 08/B3 08 ICAR/09

n. Cognome Nome Tipo di ente: Ateneo/Ente di appartenenza Paese Qualifica
1. PATANE’ Domenico Ente di ricerca (VQR) Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia Italia Dirigenti di Ricerca

Piano formativo

L’attività formativa del corso prevede percorsi finalizzati al trasferimento delle conoscenze su specifici argomenti dell’ingegneria (civile, aeronautica e informatica) e dell’architettura, per formare figure di alta specializzazione in grado di affrontare complesse tematiche di ricerca e/o di carattere applicativo.

Per l’interdisciplinarietà delle tematiche, il dottorato è organizzato in distinti percorsi formativi (curriculum) con corsi generali durante il 1° anno e specialistici al 2° e 3° anno.

La formazione è completata da continue esperienze presso i laboratori dell’Ateneo, dove si dispone di competenze, personale e strumentazioni in grado di supportare i dottorandi, nonché con periodi di ricerca presso università e centri di ricerca italiani e stranieri.

In relazione agli insegnamenti previsti dall’iter formativo di ciascun curriculum del corso (1. Controllo e conservazione delle infrastrutture critiche e dell’ambiente costruito – 2. Sistemi intelligenti nelle reti infrastrutturali), il Collegio dei Docenti programma l’attivazione dei moduli didattici in relazione al numero di CFU preventivati (pari a 120) e da ripartire nei tre anni di dottorato.

Le principali tematiche dei moduli didattici obbligatori riguardano: metodi Bayesiani ed incertezza, storia delle costruzioni e delle tecniche costruttive, criteri per la caratterizzazione dei terreni, elementi di machine learning, sistemi di elaborazione delle informazioni, vulnerabilità del costruito, metodi numerici per la soluzione di problemi ingegneristici.

L’attività di formazione scientifica e di ricerca degli allievi del corso di dottorato si avvale delle strutture dell’Ateneo, ed è completata da esperienze pratiche presso i Laboratori della Facoltà di Ingegneria e Architettura, con periodi di ricerca presso istituzioni universitarie e centri di ricerca italiani e stranieri, con cui i membri del Collegio intrattengono rapporti di collaborazione.

In particolare, i Laboratori che hanno sede nel Polo scientifico e tecnologico di Santa Panasia hanno sviluppato specifiche competenze tecniche portate avanti anche con partner scientifici ed industriali nazionali ed internazionali, che hanno consentito all’Ateneo di ottenere importanti finanziamenti nazionali e delle comunità europea, permettendo il potenziamento di tali laboratori, alcuni unici in Europa per dimensioni e qualità delle attrezzature impiegate.

Nell’ambito degli insegnamenti previsti nell’iter formativo del Corso di Dottorato è preventivato un numero di 120 CFU obbligatori (sussistendo l’equivalenza 1 CFU = 2 ore frontali), da acquisire mediante la frequenza di corsi appositamente organizzati, da ripartire nei tre anni di dottorato.

  • Primo anno: 50 CFU
  • Secondo anno: 50 CFU
  • Terzo anno: 20 CFU

di cui si riportano i principali argomenti:

  • Computational dynamic of structures 
  • Laboratory experimental tests 
  • Metodi Bayesiani ed incertezza
  • Classificazione del rischio di ponti esistenti 
  • Fondamenti di sismologia e rischio sismico
  • Metodi di risoluzione dei sistemi lineari e non lineari
  • Infrastrutture e paesaggio
  • Onde viaggianti nei mezzi visco-elastici 
  • Storia delle costruzioni e delle tecniche costruttive 
  • Prove per la caratterizzazione statica e dinamica dei terreni 
  • Elementi di Machine Learning 
  • Vulnerabilità del costruito 
  • Metodi numerici per la soluzione di problemi ingegneristici

La partecipazione ad ulteriori attività didattiche è valutata di volta in volta anche in relazione all’organizzazione di eventi non strettamente correlati alle iniziative del Corso di Dottorato.

Ambiti di Ricerca

L’organizzazione del corso prevede percorsi di ricercafinalizzati alla formazione di profili scientifici nei settori della: a) progettazione, gestione, controllo, sicurezza e monitoraggio delle infrastrutture critiche e delle strutture che interagiscono con l’ambiente ed il territorio; b) delle scienze di base, delle tecnologie e dei sistemi a servizio della difesa del costruito, del territorio e dei nuovi materiali; c) sistemi intelligenti nelle reti infrastrutturali (rappresentazione della conoscenza, machine-learning, deep learning, ottimizzazione) e dei sistemi intelligenti (smart mobility e smart building).

Dottorandi

Area scientifica di interesse: Applicazioni progettuali di green device associati all’introduzione dei veicoli autonomi.

Tutor: Prof. Giuffrè Tullio

L’evoluzione delle tecnologie digitali ed informative, più in generale, rende già oggi prevedibile l’ingresso sul mercato di nuove tipologie di veicoli stradali. Questi saranno senz’altro a trazione elettrica, o comunque non a combustione, e potranno disporre di sistemi intelligenti di navigazione di ultima generazione.

Il progetto di ricerca si propone di approfondire la frontiera prospettata dall’impiego di veicoli a guida autonoma.

Approfondendo le specificità del funzionamento degli svincoli autostradali, utilizzando strumenti software specialistici per simularne il funzionamento e successivamente esaminare i conflitti potenziali utilizzando l’applicativo opensource SSAM, in seguito, studiare come gli effetti operativi della graduale introduzione dei veicoli a guida autonoma nel traffico veicolare possono influire sulle caratteristiche geometriche delle strade e sugli elementi costruttivi (es. pavimentazione stradale e sistemi di supporto all’infrastruttura).

Gli obiettivi principali della ricerca riguardano allo stesso tempo la definizione di un nuovo immaginario del sistema della mobilità e l’applicazione sperimentale di materiali e dispositivi in grado di sostenere la transizione (tecnologica, infrastrutturale e sociale) indotta dai veicoli autonomi e la proposta di nuovi criteri dimensionali per i layout geometrici delle intersezioni stradali, distinguendo i casi di infrastruttura in ambito urbano da quelli in ambito extraurbano.

Periodo all’estero:

(2018/2019) Conseguimento del doppio titolo magistrale, presso Escuela Tècnica Superior de Arquitectura del Valles, UPC (Barcellona, Spagna).

(2022) Visiting Student at University of Rijeka Faculty of Engineering (Rijeka, Croazia)

Pubblicazioni

Giuffrè, T., Curto, S., Petralia, A. (2022), “Freeway interchanges maintenance operations. Preliminary safety analysis of Connected Automated Vehicles impact on road traffic”. Proceedings of PIARC World Symposium SURF 2022, September 12-14, 2022, Milano (Italy)

Giuffrè, T., Curto, S., Petralia, A. (2023), “Exploring Freeways Interchanges Performances under Connected and Automated Vehicles Environment. An Application for North American and Italian Road Network”. Proceedings of 102nd Annual Meeting of Transportation Research Board, January 8/12, 2023, Washington D.C. (USA)

Granà, A., Giuffrè, T., Curto, S., Petralia, A. (2023) “Impact of Connected Automated Vehicles on the urban freeways interchanges: longitudinal traffic conflict analysis of mixed traffic vehicle platoons”. Sent to XXXII World Conference PIARC, Prague (Czech Republic), October 2023

Parole chiave degli interessi di ricerca:  Sostenibilità ambientale –Sistemi di trasporto intelligenti –Smart design

Area scientifica di interesse: Accessibilità ed inclusione sociale nel campo dell’ingegneria.

Tutor: Prof. F. Castelli  / Prof.ssa C. Fazia

L’ing. Giulia Fernanda Grazia Catania si è laureata nel 2017 in Ingegneria Civile e Ambientale (L7) presso l’Università degli Studi di Catania (laurea triennale) presentando la tesi sperimentale dal titolo “Utilizzo della computazione naturale nei problemi dell’ingegneria strutturale”.

Nel 2020 ha concluso gli studi magistrali in Ingegneria Civile Edile -Strutture (LM-23) presso L’Università degli studi di Trieste con la votazione di 110/110 e LODE, presentando la tesi sperimentale dal titolo “Valorizzazione di percorsi culturali in ambito archeologico. Nuove strutture per la città di Aquileia.”.

Nel 2019 ha intrapreso un tirocinio presso la Schuco International Italia, Padova (PD) in cui sono state approfondite le tematiche che intervengono nella fase progettuale di un manufatto in alluminio e vetro da inserire nell’involucro edilizio.

Nel 2019 ha iniziato una collaborazione presso uno studio di ingegneria Civile/Edile di Catania (CT) con tirocinio formativo occupandosi di sopralluoghi, redazione di planimetrie, relazione sullo stato dell’immobile.

Nel 2020 si è abilitata alla professione di Ingegnere in Ingegneria Civile e Ambientale sez. A.

Nel 2020 ha iniziato una collaborazione con la società “SER.ING.S.R.L.” di Catania (CT), nel settore dell’edilizia privata, occupandosi principalmente di modellazione delle strutture mediante l’utilizzo della tecnologia BIM e di efficientamento energetico delle strutture attraverso l’utilizzo di software.

Nel 2021 risulta vincitrice di concordo Dottorato di ricerca XXXVII ciclo presso l’Università degli Studi di Catania, con rinuncia. Sempre nel 2021 ha vinto il concorso di Dottorato di Ricerca XXXVII Ciclo in “Tecnologie innovative per l’ingegneria e l’ambiente costruito” presso l’Università di Enna “Kore”, spostando l’area di interesse nel settore dell’ingegneria Civile-Edile. Il progetto di ricerca, inquadrato nel Settore Scientifico Disciplinare ICAR/21, si basa sul garantire accessibilità per favorire la mobilità attiva (ciclo-pedonale) ma anche l’accesso ai servizi di prossimità a tutti, concorrendo a costruire città e territori più accessibili, inclusivi e sostenibili.

Socio INU giovani, da giugno 2022. Partecipa alle attività: preparazione del WS e del Convegno Internazionale

Articoli in corso di redazione(max 3): 1. C. Fazia, G.F.G. Catania, F. Sortino (in fase di redazione),“Spazio pubblico inclusivo come prerequisito per la resilienza urbana. La nuova dimensione fra sostenibilità e accessibilità, aspettative inespresse e necessità”, Athens Institute for education and research, abstract accettato; 2. C. Fazia, G.F.G. Catania, F. Sortino, Y. Zuccalà (in fase di redazione),”Applicazione della tecnologia machine learnig nei processi di gestione sostenibile del territorio”, XXV Conferenza Nazionale SIU, abstract accettato; 3. C. Fazia, D. Bellamacina, G.F.G. Catania, F. Sortino (in fase di redazione),“Urban regeneration in the age of transitions”, WS: Urban Regeneration: Innovative Toolsand Evaluation Model (URITEM 2023), abstract accettato.

Parole chiave: Accessibilità, Inclusione, Sostenibilità, Urbanistica

Area di Ricerca di Interesse: Studio dei tetti verdi finalizzato alla realizzazione di modelli idrologici di mitigazione degli eventi meteorici.

Tutor: Prof. F. Castelli  / Prof.ssa C. Fazia

Università di Provenienza e Laurea: Laurea triennale in Ingegneria Civile e Ambientale e Laurea Magistrale in Ingegneria Civile, entrambe conseguite presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”.

Esperienze Formative Pregresse:

Tirocinio svolto presso il Labiratorio L.I.S.A. dell’Università degli Studi di Enna “Kore”, durante il quale si sono realizzati banchi di prova sperimentali di tetto verde, con monitoraggio e raccolta dati metreologici, climatici e di deflusso, che sono stati analizzati mediante modelli idrologici per la quantificazione dei deflussi e delle prestazioni del pacchetto tecnico.

Parole chiave: Cambiamento climatico, Idrologia, Piogge, Sostenibilità, Tetti verdi

Area scientifica di interesse: Studio dell’effetto di innovativi tamponamenti realizzati in CLT sul comportamento sismico di edifici in c.a.

Tutor: Prof.ssa Marinella Fossetti

Laureata in Ingegneria Civile presso l’Università di Enna “Kore”, ha svolto il tirocinio presso il Laboratorio di Strutture del Centro di Ricerca L.E.D.A. nell’ambito di test sperimentali su pareti in CLT relativamente alle connessioni e alle pareti di taglio. La tesi di dottorato riguarda lo sviluppo prototipale di un innovativo sistema di tamponamento in CLT come presidio antisismico per edifici esistenti e come tecnologia innovativa per migliorare la performance sismica di nuove costruzioni in c.a.

Pubblicazioni:

  • Li Cavoli D., D’Arenzo G., Ruggeri E. M., Fossetti M. (2023). On the Use of CLT Infills to Improve the Lateral Performance of RC Frames. Proceedings of 17th World Conference on Seismic Isolation, WCSI 2022, Lecture Notes in Civil Engineering Vol. 309 LNCE, Code 289629 Turin, Italy, 12-16 Sept. 2022. DOI: 10.1007/978-3-031-21187-4_75.
  • Ruggeri E.M., D’Arenzo G., Li Cavoli D., Cottonaro R.D., Fossetti M. (2023). Experimental investigation on the lateral performance of CLT shear walls connected to perpendicular walls. Procedia Structural Integrity, vol. 44, 2023, pp. 464–71. Turin, Italy, 12-16 Sept. 2022 DOI: 10.1016/j.prostr.2023.01.061.
  • Ruggeri E.M., D’Arenzo G., Li Cavoli D., Casiraro I., Fossetti M. (2023). Experimental characterization of CLT shear walls connected to perpendicular walls. World Conference on Timber Engineering WCTE2023 Oslo 2023

Parole chiave: Ingegneria sismica, sperimentazione in grande scala, tamponamenti innovativi in CLT, strutture intelaiate in c.a.

Area scientifica di interesse: Applicazioni di metodologie integrate tradizionali e innovative di rilievo per la conservazione del costruito

Tutor: Prof. Francesco Castelli/ Prof.ssa  Versaci Antonella

Architetto abilitato alla libera professione, ha conseguito nel 2018 la Laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile (LM-4) presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”.

Si occupa di restauro, recupero e valorizzazione del patrimonio architettonico ed applicazioni di metodologie integrate tradizionali e innovative di rilievo per la conservazione del costruito.

Dal 2020 è Cultore della Materia nel S.S.D. ICAR/19-Restauro presso l’Università degli Studi di Enna “Kore” – Facoltà di Ingegneria e Architettura e ‘tutor didattico’ alle attività dei corsi del Laboratorio di Restauro Architettonico, Caratteri Costruttivi dell’Edilizia Storica e Teoria e Storia del Restauro.

PUBBLICAZIONI PRINCIPALI:

VERSACI A., CARDACI A., FAUZIA L.R., RUSSO M. (2019), The castle of Assoro: the integrated survey for the knowledge and conservation of ruins. In: ISPRS – The International Archives of the Photogrammetry, Remote sensing and Spatial information sciences, vol. XLII-2/W11, pp. 1127-1135, ISSN: 1682-1777, doi: 10.5194/isprs-archives-XLII-2-W11-1127-2019.

VERSACI A., CARDACI A., FAUZIA L.R., RUSSO M. (2020), The integrated fast survey for the risk assessment. A proposal for the safeguarding of the medieval castle in central Sicily. In: ISPRS – The International Archives of the Photogrammetry, Remote sensing and Spatial information sciences, vol. XLIV-M-1-2020, pp. 893-900, ISSN: 1682-1777, doi: 10.5194/isprs-archives-XLIV-M-1-2020-893-2020.

VERSACI A., CARDACI A., FAUZIA L.R., RUSSO M. (2022), New studies for the knowledge of the vernacular characters of the ancient water mills in central Sicily. In: HERITAGE 2022 International Conference on Vernacular Heritage: Culture, People and Sustainability, pp. 213-220, ISBN: 978-84-1396-020-3, doi: https://doi.org/10.4995/HERITAGE2022.2022.15942.

Area scientifica di interesse: Analisi integrata degli effetti del cambiamento climatico sull’ambiente fluviale e misure di resilienza.

Tutor: Prof. Gabriele Freni

Dottorando in Tecnologie Innovative per l’Ingegneria e l’Ambiente Costruito – XXXVII ciclo, con focus su “Climate Change & Flood Risk”. Laureato nel 2021 in Ingegneria Civile (LM-23) con votazione 110/110 e lode presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”, presentando la tesi sperimentale dal titolo “Identificazione di interventi non strutturali per la mitigazione del rischio alluvioni”, ha svolto il tirocinio presso il Laboratorio di Idraulica Ambientale (L.I.A.) e ottenuto l’abilitazione presso l’Università degli Studi di Catania.

Parole chiave degli interessi di ricerca: Climate Change, Flood Risk, Warning Systems.

Area scientifica di interesse: Tecniche geofisiche per lo studio delle condizioni di stabilità dei versanti

Tutor: Prof. Castelli Francesco

Secondo i risultati dell’Inventario dei Fenomeni Franosi (Progetto IFFI) dell’ISPRA, in Italia sono presenti 620.808 frane e insistono sul 7,9% del territorio nazionale, producendo vittime, danni all’ambiente, alle infrastrutture e ai centri abitati. Lo studio classico dei fenomeni franosi si basa su tecniche costose e dirette o su indagini indirette, soprattutto la sismica di superficie la più antica ad essere stata utilizzata. Successivamente a quest’ultima sono state affiancate altre indagini geofisiche ma manca uno standard di procedure di studio da seguire, condivise e applicabili in base alle diverse tipologie di frane.

Master GEMS 2022 presso Eni Abilitazione alla professione di Geologo, 2020

Erasmus + Studio presso University of Iceland, Reykjavik,2020

Erasmus + Studio presso Charles University, Praga, 2017

Subito dopo la laurea ho iniziato a lavorare nel settore delle indagini geognostiche e geotecniche presso la Sidercem, dove ho seguito diversi cantieri Anas, Italfer, RFI,in Sicilia e in Italia.

Ho fatto diverse esperienze come libera professionista, collaborando con SGAI, dove ho seguito lo svolgimento dei lavori, in sito, presso il deserto del Sahara al El Minia, Egitto, per la costruzione di uno zuccherificio.

Parole chiavi: geofisica, stabilità dei versanti, geotecnica

Pubblicazioni:

Shallow conduit dynamics fuel the unexpected paroxysms of Stromboli volcano during the summer 2019. www.nature.com/scientificreports

Area scientifica di interesse: Intermittent Water Supply

Tutor: Prof. De Marchis Mauro

Esperienze Formative Pregresse (tirocinio, periodi all’estero, attività lavorativa):

Tirocinio laboratorio LIA Enna (Settembre 2019 – Dicembre 2019)

Tirocinio studio professionale (Settembre 2020 – Febbraio 2021)

Borsa di ricerca Post Lauream Università degli studi di Palermo (Marzo 2021 – Settembre 2021)

Parole chiave: Intermittent Water Supply (IWS), Transient Simulation, Water Distribution Network (WDN)

Pubblicazioni Principali

Bruno, F., De Marchis, M., Milici, B., Saccone, D., & Traina, F. (2021). A Pressure Monitoring System for Water Distribution Networks Based on Arduino Microcontroller. Water13(17), 2321.

Traina, F., Piazza, S., & Freni, G. (2022, November). State of the art of technology in urban drainage water quality sensors. In AIP Conference Proceedings (Vol. 2611, No. 1, p. 060009). AIP Publishing LLC.

Area scientifica di interesse: Modellazione numerica di strutture soggette a vibrazioni aeroelastiche, progettazione di sistemi di controllo adattivi per la soppressione delle oscillazioni, ottimizzazione numerica e formulazione agli elementi finiti.

Tutor: Prof. Andrea Alaimo

Carmelo Rosario Vindigni è dottorando del XXXVII ciclo presso la libera Università degli studi di Enna Kore. Dopo aver conseguito con Lode la Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale presso l’università degli Studi di Palermo nel 2020, ha prestato servizio come ricercatore borsista presso la Kore nel 2021 per le attività di ricerca legate al progetto SIADD (Soluzioni Innovative per la Qualità e la Sostenibilità dei Processi di Additive Manufacturing). Dal 2022 è Cultore della materia per gli insegnamenti di “Impianti Aerospaziali” e “Principi di simulazione del volo”.

Pubblicazioni principali:

– Vindigni, C. R., & Orlando, C. (2022). Simple adaptive v-stack piezoelectric based airfoil flutter suppression system. Journal of Vibration and Control, 10775463221085854.

– Vindigni, C. R., Mantegna, G., Esposito, A., Orlando, C., & Alaimo, A. (2022). An aeroelastic beam finite element for time domain preliminary aeroelastic analysis. Mechanics of Advanced Materials and Structures, 1-9.

– Vindigni, C. R., Esposito, A., & Orlando, C. (2022). Stochastic aeroservoelastic analysis of a flapped airfoil. Aerospace Science and Technology, 131, 107967.

Parole chiave degli interessi di ricerca: Aeroelasticity, Control systems, Particle Swarm Optimization, Stochastic analysis, Finite Element Method.

Area scientifica di interesse: Dinamica sperimentale ed isolamento sismico.

Tutor: Prof. Navarra Giacomo

Ingegnere Civile, ha conseguito la Laurea Magistrale (LM-23) nel 2021 presso l’Università degli Studi di Enna “Kore con la votazione di 110/110 con lode e menzione alla tesi e alla carriera. Durante gli studi, svolge il tirocinio curriculare presso il Laboratorio di Dinamica Sperimentale del Centro di Ricerca LEDA (Laboratory of Earthquake engineering and Dynamic Analysis). Abilitata all’esercizio della professione presso l’Università di Catania ed iscritta all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Trapani. E’ Cultore della Materia nel S.S.D ICAR/08-Scienza delle Costruzioni, presso l’Università degli Studi di Enna “Kore” – Facoltà di Ingegneria e Architettura. L’area di ricerca di interesse riguarda l’isolamento sismico di beni museali mediante sistemi di controllo passivo, la modellazione numerica agli elementi finiti (FEM) di strutture in muratura, l’analisi sperimentale mediante identificazione dinamica di modelli in scala reale e ridotta su tavola vibrante.

PUBBLICAZIONI PRINCIPALI:

Alberti E., Ausenda G, Castino M.C., Lo Iacono F., Navarra G., “Seismic protection of the Goddess of Morgantina statue through an innovative base-isolation device: validation by Shake-table tests” in Cimellaro, G.P. (eds) Seismic Isolation, Energy Dissipation and Active Vibration Control of Structures. 17th World Conference on Seismic Isolation, Torino (Italy), 12-16 September 2022. Lecture Notes in Civil Engineering, vol 309. Springer, Cham., p. 717-725, (2023).

Alberti E., Lo Iacono F., Navarra G., “Shake-table test assessment of a base-isolation device for the seismic protection of the Goddess of Morgantina statue” in Proceedings of 25th Conference of the Italian Association of Theoretical and Applied Mechanics (AIMeTA), Palermo (Italy), 4-8 September 2022.

Parole chiave: Dinamica sperimentale – Identificazione strutturale – Isolamento sismico – Strutture in muratura

AREA DI RICERCA DI INTERESSE: Fattori Umani e Organizzativi nell’ambito ferroviario.

UNIVERSITÀ DI PROVENIENZA E LAUREA: Università Telematica Pegaso, Laurea Magistrale in Ingegneria della Sicurezza, Classe: LM-26.

ESPERIENZE FORMATIVE PREGRESSE: Ingegnere abilitato all’esercizio della professione. Lavora presso la Ferrovia Circumetnea di Catania, dove svolge la mansione di Capo Unità Organizzativa Tecnica Trazione e Scorta con l’incarico di Responsabile del Sistema di Gestione della Sicurezza e di Sostituto del Direttore di Esercizio.

Dal 2022 è Cultore della Materia per gli insegnamenti di “Costruzione Strade Ferrovie Aeroporti”, “Tecnica e sicurezza die Cantieri e Laboratorio” e “Gestione della sicurezza e dei lavori” afferenti al SSD ICAR04, presso l’Università degli Studi di Enna “Kore” Facoltà di Ingegneria ed Architettura.

PAROLE CHIAVE: direzione – gestione – produzione

PUBBLICAZIONI PRINCIPALI

GHADER GHORBANIASL; NATHAN RICKS; LEONIDAS SIOZOS-ROUSOULIS; GÉRARD DEGREZ; FRANCESCO CONTINO (2017). “On the refinement of the rotation rate based Smagorinsky model using velocity field gradients

GIOVANNA ACAMPA; FRANCESCO CONTINO; MARIOLINA GRASSO; DARIO TICALI (2019). Evaluation of infrastructure: Application of TOD to Catania underground metro station

Bando scadenza e atti

Bando di concorso per l’ammissione al corso di Dottorato di ricerca in “Tecnologie Innovative per l’Ingegneria e l’Ambiente Costruito” XXXVII ciclo.

Pubblicato in G.U.R.I. n. 50 del 25/06/2021.

Domanda di partecipazione on line

Scadenza :  26/07/2021

Requisiti per l’ammissione

Requisiti richiesti per l’ammissione
Tutte le lauree magistrali

Altri requisiti
È richiesta la conoscenza della lingua inglese

Il dottorato rappresenta il naturale completamento del percorso di studi nei settori dell’ingegneria e dell’architettura. Gli obiettivi sono orientati ad un avanzamento delle conoscenze nel campo della: – progettazione, gestione, controllo, sicurezza e monitoraggio delle infrastrutture critiche e delle strutture che interagiscono con l’ambiente ed il territorio;

– delle scienze di base, delle tecnologie e dei sistemi a servizio della difesa del costruito, del territorio e dei nuovi materiali;

– dei sistemi intelligenti nelle reti infrastrutturali (rappresentazione della conoscenza, machine-learning, deep learning, ottimizzazione) e dei sistemi intelligenti (smart mobility e smart building).

I percorsi formativi sono finalizzati al trasferimento delle conoscenze su specifici argomenti dell’ingegneria (civile, aeronautica e informatica) e dell’architettura, per formare figure di alta specializzazione in grado di affrontare complesse tematiche di ricerca e/o di carattere applicativo. Per l’interdisciplinarietà delle tematiche, il dottorato è organizzato in distinti percorsi formativi (curriculum) con corsi generali durante il 1° anno e specialistici al 2° e 3° anno. La formazione è completata da esperienze presso i laboratori dell’Ateneo, dove sussistono competenze, personale e strumentazioni in grado di supportare i dottorandi, nonché con periodi di ricerca presso università e centri di ricerca italiani e stranieri.

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell’iter formativo:

Tot CFU: 120,  n.ro insegnamenti: 15, di cui è prevista verifica finale: 0

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale   NO

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello)  NO

Cicli seminariali   SI

Soggiorni di ricerca  SI

ITALIA – al di fuori delle istituzioni coinvolte

ESTERO – nell’ambito e al di fuori delle istituzioni coinvolte

Periodo medio previsto (in mesi per studente)     6

Scienze economiche, aziendali e giuridiche

Informazioni

Il Dottorato di ricerca in “Scienze economiche, aziendali e giuridiche” mira alla alta e qualificata formazione, mediante la erogazione delle competenze necessarie per esercitare attività di studio e di ricerca, di base ed applicata, presso soggetti pubblici e privati; nonché utili sia per l’esercizio delle libere professioni sia per l’integrazione di percorsi professionali di elevata innovatività. E contribuisce alla realizzazione dello “Spazio Europeo dell’Alta Formazione” e dello “Spazio Europeo della Ricerca” nonché al perseguimento degli “Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile” e dei traguardi indicati nell’Agenda 2030 per lo “Sviluppo Sostenibile e alle loro declinazioni nelle politiche europee”.

Il Dottorato focalizza le questioni problematiche che sia i sistemi istituzionali sia le imprese fronteggiano nel nuovo scenario globale, caratterizzato dalla integrazione economica e monetaria europea, nonché dall’emergere di nuove potenze economico-politiche in un contesto anche extra-europeo.

Il piano didattico modulare assicura la erogazione degli insegnamenti d’area necessari alla formazione metodologica della ed alla integrazione scientifica nelle aree economica e giuridica: conoscenze interdisciplinari e competenze scientifiche trasversali, coerenti con il profilo scientifico del ricercatore-professionista europeo; competenze e strumenti metodologici per l’autonomo esercizio di attività di ricerca scientifica; capacità di condurre analisi critiche e sintesi di idee e processi nelle istituzioni di ricerca, nel sistema produttivo, nella Pubblica amministrazione e nelle libere professioni.

Il Dottorato si propone di formare le dottorande e i dottorandi sulle conoscenze metodologiche, teoriche ed analitiche necessarie per potere elaborare e sviluppare un rigoroso progetto di ricerca su tematiche economiche, aziendali e giuridiche nonché, eventualmente, trasversali ai predetti ambiti.

Gli obiettivi formativi sono finalizzati all’avanzamento delle conoscenze in economia dello sviluppo locale, nazionale, europeo ed internazionale, nonché dei relativi sistemi produttivi; nell’economia e nel management d’impresa e della innovazione; nel diritto pubblico allargato – nazionale, europeo ed internazionale – e nel diritto privato dell’economia e del lavoro.

La natura interdisciplinare del Dottorato mira, altresì, ad elaborare e sviluppare percorsi di ricerca orientati alla implementazione della sostenibilità, sotto il duplice profilo economico e giuridico: la interferenza culturale fra scienza economica e scienza giuridica richiede, infatti, la formazione di profili professionali e di ricercatrici e ricercatori capaci di gestire culturalmente, affrontare criticamente ed elaborare scientificamente le tematiche trasversalmente riconducibili ad entrambi i predetti ambiti.

Il corso di Dottorato si propone, pertanto, di formare esperti di Law&Economics, metodologicamente capaci e scientificamente attrezzati, sì come richiesti tanto dal mercato del lavoro quanto dal mondo accademico, sia italiano sia europeo.

Gli sbocchi occupazionali e professionali cui è indirizzato il piano formativo, di studi e di ricerca del Dottorato, ineriscono alle posizioni, ai ruoli ed agli incarichi – presso Università, Enti pubblici, Soggetti privati, in forma individuale ed associata, e del Terzo Settore – per i quali siano richiesti profili di alta specializzazione e professionalizzazione; nonché figure di studiosi ed esperti di elevata qualificazione scientifica, negli ambiti delle scienze economiche, aziendali e giuridiche.

Il Dottorato intende formare professionisti ed esperti della materia “Law&Economics”, capaci di applicare le diverse conoscenze tecnico-specialistiche acquisite durante lo svolgimento del Corso – mediante la partecipazione alle programmate attività didattiche, formative ed informative – integrando la ricerca teorica di base con quella empirica applicata ed orientando le metodologie qualitative e quantitative verso un ampio spettro di sbocchi professionali ed occupazionali, a livello sia nazionale sia internazionale; tra i quali: la carriera universitaria e gli altri concorsi pubblici (Autorità indipendenti, Magistratura, Notariato, Pubblica Amministrazione nazionale, regionale e locale); l’esercizio della professione forense e di dottore commercialista; l’inserimento nelle strutture pubbliche e/o private in ambito aziendale, industriale e commerciale.

Facoltà di Scienze economiche e giuridiche, Università degli studi di Enna “Kore”, Cittadella universitaria, 94100 Enna

Coordinatore responsabile

Cognome: Di Maria
Nome: Roberto
Ateneo: UKE
Dipartimento/ Struttura: Facoltà di Scienze economiche e giuridiche
Qualifica: Professore Ordinario di Diritto costituzionale

Collegio dottorale

Membri del collegio (Personale Docente e Ricercatori delle Università Italiane)

Cognome Nome Ateneo Struttura Ruolo Qualifica Settore
concorsuale
Area SSD
SCUDERI Raffaele UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Coordinatore Professore Ordinario (L. 240/10) 13/A4 13 SECS-P/06
AIELLO Fabio UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 13/D3 13 SECS- S/05
ARGENTIERO Amedeo UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 13/A2 13 SECS- P/02
BARGIACCHI Paolo UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Ordinario (L. 240/10) 12/E1 12 IUS/13
BONACCOLTO Giovanni UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 13/D4 13 SECS-S/06
CAGGIA Fausto Luigi UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 12/A1 12 IUS/01
CIAVOLA Agata Maria UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 12/G2 12 IUS/16
CIMINO Filippo UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente. Referente per l’Area giuridica Professore Associato (L. 240/10) 12/D2 12 IUS/12
CORSO Lucia UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato confermato 12/H3 12 IUS/20
CRISTALDI Salvatore UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 12/H1 12 IUS/18
DI LANDRO Andrea UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 12/G1 12 IUS/17
DI MARIA Roberto UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Ordinario (L. 240/10) 12/C1 12 IUS/08
FALDETTA Guglielmo UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente. Referente per l’area economica, aziendale e statistica Professore Associato (L. 240/10) 13/B3 13 SECS-P/10
FASONE Vincenzo UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 13/A4 13 SECS-P/06
FERRARI Elisa Rita UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 13/B1 13 SECS-P/07
GARGANO Giacomo UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 12/D1 12 IUS/10
MARINELLO Vincenzo UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Ricercatore confermato 13/D2 13 SECS-S/03
PEDRINI Giulio UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Ricercatore a t.d. – t.pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10) 13/A2 13 SECS-P/02
PEDULLA’ Luca UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 12/C1 12 IUS/08
ROMEO Filippo UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 12/A1 12 IUS/01
TALAMO Giuseppina M.C. UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Ricercatore confermato 12/A1 13 SECS-P/01
VECCHIO Fausto UKE – Università Kore di ENNA Facoltà di Scienze economiche e giuridiche Componente Professore Associato (L. 240/10) 12/E2 12 IUS/21

Piano formativo

Il piano didattico modulare assicura la erogazione degli insegnamenti d’area necessari alla formazione sulla metodologia della ricerca nonché alla integrazione scientifico-culturale nei settori economico e giuridico.

La didattica modulare d’Area 12 e 13 – nonché le altre attività didattiche, seminariali e laboratoriali – sono concentrate al primo ed al secondo anno del Corso dottorale. Acquisite ed ulteriormente maturate le competenze sulla ricerca scientifica e sulla analisi critica delle fonti e dei dati, le dottorande ed i dottorandi dedicano poi il terzo anno allo sviluppo conclusivo del progetto di ricerca ed alla elaborazione della tesi di dottorato.

In ogni caso è incentivata la partecipazione delle dottorande e dei dottorandi a tutte le attività di approfondimento culturale e di divulgazione scientifica – dei risultati anche intermedi del progetto di ricerca individuale – organizzate nell’ambito del calendario didattico del Dottorato lungo l’intero triennio.

– Diritto pubblico e amministrativo
– Seminari specialistici di area economica
– Diritto internazionale
– Management 2
– Diritto del lavoro
– Economia 2
– Storia del diritto
– Diritto tributario

Ambiti di ricerca

Social accounting applicato agli istituti penitenziari. EU Defence Cooperation. Artificial intelligence: economic and legal perspective. PNRR: procedure di controllo e valutazione delle performance. Responsabilità civile e profili comparatistici dell’utilizzo di dispositivi dotati di intelligenza artificiale in campo sanitario. Approccio multidimensionale alla valutazione del valore degli interventi sanitari con strumenti statistici e di ricerca operativa. Disponibilità negoziale dell’impresa nelle vicende successorie. Tutela del bene produttivo, della volontà del disponente e dei diritti soggettivi dei membri del gruppo. Il Patto di famiglia: analisi aggiornata dell’istituto e confronto con possibili strumenti alternativi. Adeguatezza degli assetti organizzativi, amministrativi e contabili e la responsabilità degli amministratori nel perseguimento del going-concern. Le radici economico-aziendali nel crescente dibattito sulla crisi d’impresa. Da Eurest ad Euromed-Eurabia: le motivazioni di una Europa che guardi con attenzione al Sud. Polycentricity and local public economies. Intersections: The Simultaneity of Oppressions and Legal Interventions. La indisponibilità dell’obbligazione tributaria nella crisi di impresa.

Dottorandi

Laureata presso l’Università degli studi di Palermo.

Tirocinio teorico-pratico presso Tribunale di Palermo.

Cultore presso la cattedra di Istituzioni diritto privato dell’Università di Palermo.

Progetto di ricerca: “Il consumatore, nuovo protagonista nel mercato europeo delle energie rinnovabili: le figure del prosumer e della comunità di energia rinnovabile”.

Key words: tutela del consumatore, energia rinnovabile, mercato europeo.

Tutor designato: Prof. Filippo Romeo.

Laureato con lode in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Piacenza).

Abilitato all’esercizio della professione di Avvocato.

Nel 2022 è dichiarato vincitore del concorso per Funzionari addetti all’Ufficio per il processo e attualmente è in servizio presso il Tribunale di Enna.

Progetto di ricerca: “La tutela nel procedimento elettorale”.

Key words: diritto elettorale, Parlamento, regolamenti parlamentari, tutela giurisdizionale, elettorato attivo e passivo.

Tutor designato: Prof. Roberto Di Maria (co-Tutor, Prof. Salvatore Curreri).

Laureata con lode in Giurisprudenza presso l’Università̀ degli studi di Enna “Kore”.

Progetto di ricerca: “Gli effetti dell’intelligenza artificiale sull’occupazione e sui rapporti di lavoro. Un’analisi giuridica ed economica”.

Key words: diritto elettorale, Parlamento, regolamenti parlamentari, tutela giurisdizionale, elettorato attivo e passivo.

Tutor designato: Prof. Giulio Pedrini (co-Tutor, Prof.ssa Alessia Gabriele).

Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Catania.

Ha pubblicato un articolo, “Il lavoro e la previdenza nella Legge di Bilancio 2023 e nel Decreto Milleproroghe: un quadro sinottico”, nella rivista Il Diritto Amministrativo, 4, 2023.

Ha partecipato come relatrice al convegno “Lavoro nel 2023: novità introdotte nella Legge di Bilancio e nel Decreto Trasparenza”, 13 aprile 2023, organizzato da ENBIC.

Progetto di ricerca: “Il lavoro agile: profili lavoristici e organizzativi”.

Key words: smart working, organizzazione, diritti dei lavoratori, contratto di lavoro.

Tutor designato: Prof. Vincenzo Marinello (co-Tutor, Prof. Giuseppe Berretta).

Graduated in law at the University of Enna Kore with 110/110 cum laude.

In 2022 he attended the “Corso di Perfezionamento in Diritto Tributario di Impresa ed Internazionale” held by Maisto e Associati in Milan.

In January 2023 he started a one-year-long Visiting Research period at IBFD in Amsterdam.

Progetto di ricerca: “Allocation and taxation of income arising from the intangibles and their role in the transition towards an international tax system based on digitization”.

Key words: tax, international taxation, DEMPE.

Tutor designato: Prof. Filippo A. Cimino (co-Tutor, Prof. Elisa R. Ferrari).

Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali presso la LUISS.

MSc in International Business (Durham University, UK).

Cinque anni di esperienza lavorativa nel mondo della CSR e delle startup sostenibili.

Docente di Etica e Responsabilità Sociale di impresa presso l’Università di Manizales in Colombia.

Esperienze in Argentina, Brasile, Stati Uniti e Grecia.

Progetto di ricerca: “Sviluppo economico, impresa e sostenibilità. L’impatto delle certificazioni di sostenibilità”.

Key words: sostenibilità, rendicontazione non finanziaria, Bcorp, responsabilità sociale di impresa, impatto aziendale.

Tutor designato: Prof. Raffaele Scuderi.

Laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Palermo.

Tirocinio ex art 73 d.l. 69/2013 presso Consiglio di Stato.

Master in Diritto Amministrativo.

Abilitazione all’esercizio della professione forense.

Ha pubblicato “I principi di concorrenza e di immodificabilità del RTI nel codice dei contratti pubblici. Lettura alla luce del PNRR e delle sentenze dell’Adunanza Plenaria del 2021 e del 2022”, in Il Diritto Amministrativo, n. 2/2023.

Progetto di ricerca: “La tutela della concorrenza delle PMI nei contratti pubblici”.

Key words: tutela della concorrenza, codice dei contratti, istituti pro-concorrenziali, concorrenza di diritto pubblico.

Tutor designato: Prof. Giacomo Gargano.

Laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Catania.

Avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati di Enna.

Seminario presso l’Università degli studi di Enna “Kore”, tenuto in data 17/11/2022 dal titolo: “ATTIVITA’ DI RISCOSSIONE MEDIANTE RUOLO” (cfr. https://unikore.it/cdl/giurisprudenza/persone-e-regolamenti/filippo-alessandro-cimino).

Progetto di ricerca: “La riforma sul processo tributario”.

Key words: processo, processo tributario.

Tutor designato: Prof. Filippo A. Cimino.

Bando scadenza e atti

Bando di concorso per l’ammissione al corso di Dottorato di ricerca in “Scienze Economiche, Aziendali e Giuridiche” XXXVII ciclo.

Pubblicato in G.U.R.I. n. 50 del 25/06/2021.

Domanda di partecipazione on line

Scadenza: 26/07/2021

Requisiti per l’ammissione

Requisiti richiesti per l’ammissione
Tutte le lauree magistrali

Altri requisiti
È richiesta la conoscenza della lingua inglese.

“Il dottorato di ricerca fornisce le competenze necessarie per esercitare attività di ricerca di alta qualificazione presso soggetti pubblici e privati, nonché qualificanti anche nell’esercizio delle libere professioni, contribuendo alla realizzazione dello Spazio Europeo dell’Alta Formazione e dello Spazio Europeo della Ricerca” (D. M. 8 febbraio 2013, n.14, art.1).

Il Dottorato in “Scienze Economiche, Aziendali e Giuridiche” si propone di formare i dottorandi sulle conoscenze teoriche, metodologiche ed analitiche per potere sviluppare un rigoroso progetto di ricerca su tematiche economiche, aziendali e giuridiche, ovvero trasversali ai tre ambiti. Il Dottorato pone attenzione alle problematiche che i sistemi economici, istituzionali e giuridici, e le imprese al loro interno, fronteggiano nel nuovo scenario internazionale, caratterizzato da integrazione economica e monetaria europea, e dall’emergere di nuove potenze economico-politiche in un contesto extraeuropeo. Il Dottora to rappresenta il naturale completamento dei corsi di laurea specialistica in economia e direzione aziendale e di laurea magistrale in giurisprudenza dell’Università Kore. Gli obiettivi formativi sono finalizzati all’avanzamento delle conoscenze in economia dello sviluppo locale e dei sistemi produttivi, nell’economia e management dell’impresa e dell’innovazione, del diritto pubblico allargato e del diritto privato dell’economia.

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell’iter formativo:

Tot CFU: 120,   n.ro insegnamenti: 15,   di cui è prevista verifica finale: 0

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale   NO

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello)    NO

Cicli seminariali    SI

Soggiorni di ricerca   SI

ITALIA – al di fuori delle istituzioni coinvolte

ESTERO – nell’ambito e al di fuori delle istituzioni coinvolte

Periodo medio previsto (in mesi per studente)   6

Processi educativi nei contesti eterogenei e multiculturali

Informazioni

Il corso di dottorato intende formare figure di elevata qualificazione di terzo livello in grado di condurre/svolgere attività di ricerca scientifica in ambito educativo presso soggetti pubblici e privati; di contribuire al dibattito scientifico a partire da prospettive interdisciplinari per l’elaborazione di paradigmi teorici e di modelli applicativi, finalizzati a contrastare fenomeni di esclusione sociale e a favorire le pari opportunità nelle società complesse, eterogenee e multiculturali.

Il corso si prefigge di implementare l’avanzamento della ricerca in ambito psicologico ed educativo mediante studi empirici e sperimentali, ricerche finalizzate alla raccolta, allo studio, all’analisi e alla problematizzazione di best practice, compresi i prodotti linguistico-letterari e multimediali, anche in ottica comparatistica nazionale e transnazionale. Particolare attenzione è riservata alle problematiche che le agenzie educative formali, non formali e informali e le organizzazioni complesse (enti, aziende del settore pubblico e privato) sono chiamate a fronteggiare nel nuovo scenario internazionale, caratterizzato da profonde trasformazioni socioculturali, economiche, politiche e geopolitiche. Il percorso di dottorato integra in ottica sistemica tre macro aree disciplinari (psicologica, pedagogica e linguistico -letteraria) e differenti prospettive teoriche e metodologiche che negli ultimi decenni hanno irrobustito una riflessione epistemologica ed applicativa in ambito educativo nel campo dei processi relazionali.

Le competenze acquisite durante il corso di dottorato saranno spendibili nel campo della ricerca di base e della ricerca applicata in contesti educativi, organizzativi e di orientamento delle politiche socioculturali ed educative e permetteranno ai dottori di ricerca di occupare quelle posizioni – presso università, enti pubblici, soggetti privati e del terzo settore – in cui siano richieste figure di studiosi e di professionisti di elevata qualità scientifica, nelle scienze psicologiche, pedagogiche, e linguistico-letterarie.

Inoltre il corso di dottorato sarà spendibile in tutte quelle istituzioni pubbliche e private che si occupano di progettazione, fundraising e ricerca di collaborazioni nazionali ed internazionali per l’implementazione di azioni volte al contenimento dell’impatto della diversità nel processo di adattamento del bambino e dell’adolescente nei contesti educativi e formativi.

Università di Enna “Kore”

Coordinatore responsabile

Cognome: PACE
Nome: Ugo
Ateneo: UKE
Dipartimento/ Struttura: Facoltà di Scienze dell’uomo e della società
Qualifica: Professore Ordinario di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione (M-Psi/04)

Settore Concorsuale: 11/E2
Area CUN-VQR: 11b

Collegio dottorale

n. Cognome Nome Ateneo Dipartimento/ Struttura Qualifica Settore concorsuale SSD
1. PACE  Ugo  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Professore Ordinario (L. 240/10) 11/E2  M-PSI/04 
2. MUSCARA’  Marinella  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Professore Ordinario (L. 240/10) 11/D2  M-PED/03 
3. AMENTA  Giombattista  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Professore Ordinario 11/D2  M-PED/03 
4. SCHIMMENTI  Adriano  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 11/E4  M-PSI/07 
5. CRAPARO  Giuseppe  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/E4  M-PSI/08 
6. SALMERI  Stefano  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Professore Associato confermato 11/D1  M-PED/01 
7. ANTOSA  Silvia  UKE – Università Kore di ENNA SCIENZE FILOLOGICHE E LINGUISTICHE Professore Associato (L. 240/10) 10/L1  L-LIN/10 
8. RABBITO  Andrea  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Professore Associato (L. 240/10) 10/C1  L-ART/06 
9. FERLITA  Salvatore  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/F2  L-FIL-LET/11 
10. LA MANTIA  Fabio  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Ricercatore confermato 10/F4  L-FIL-LET/14 
11. MESSINA FAJARDO  Trinis Antonietta  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Professore Associato (L. 240/10) 10/I1  L-LIN/05 
12. FRUHBECK MORENO  Carlos Isidro  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/I1  L-LIN/07 
13. LOKAJ  Rodney John  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/F3  L-FIL-LET/13 
14. PRESTI  Giovambattista Maria Lino  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Professore Associato confermato 11/E1  M-PSI/01 
15. LA ROSA  Viviana  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Professore Associato (L. 240/10) 11/D1  M-PED/01 
16. LO PICCOLO  Alessandra  UKE – Università Kore di ENNA DIPARTIMENTO “KORE” Professore Associato confermato 11/D2  M-PED/03 
17. PELLERONE  Monica  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/E2  M-PSI/04 
18. BURGIO  Giuseppe  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/D1  M-PED/01 
19. FRANA  Ilaria  UKE – Università Kore di ENNA Ricercatore a t.d. – t.pieno (art. 24 c.3-a L. 240/10) 10/L1  L-LIN/12 
20. PASSANISI  Alessia  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/E1  M-PSI/01 
21. MICCICHE’  Andrea  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/A3  M-STO/04 
22. MURDACA  Anna Maria  MESSINA Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi Culturali Professore Straordinario 11/D2  M-PED/03 

Piano formativo

Il piano formativo si avvale delle competenze multidisciplinari dei docenti del Collegio di Dottorato e di numerose collaborazioni internazionali. Il collegio dei Docenti offre un ampio ventaglio di esperienze formative in relazione agli ambiti del dottorato. Il percorso formativo comprende corsi, seminari, laboratori e workshop volti ad offrire approfondimenti specifici, teorici e pratici, negli ambiti di ricerca del dottorato e, in particolare, centrati sulla metodologia della ricerca psico-educativa e linguistico-letteraria. Gli ambiti scientifici coordinati dal dottorato fanno riferimento ad apparati metodologici e a risorse documentarie (la ricerca- azione; la storia orale e le storie di vita; lo studio delle fonti documentali; l’analisi qualitativa e quantitativa; la ricerca-intervento; l’osservazione partecipante, valutazione sistematica) che richiedono un forte collegamento ed intreccio al fine di pervenire ad esiti conoscitivi adeguati alla complessità dei problemi affrontati

La ricerca quantitativa.

Il ciclo della ricerca: formulazione delle ipotesi, disegni di ricerca (sperimentale, quasi-sperimentale, correlazionale, ecc.), metodi di campionamento (assegnazione randomizzata, pareggiamento, appaiamento) strumenti (test di prestazione tipica, test di prestazione massima, interviste strutturate, ecc.) analisi dei dati. Esercitazioni pratiche. Il laboratorio si pone l’obiettivo di potenziare le competenze pratiche dei dottorandi in tema di analisi dei dati.

Laboratorio sull’analisi dei dati di tipo quantitativo attraverso il software IBM-SPSS (8 ore).

Presentazione del software IBM-SPSS, statistiche descrittive, analisi della varianza univariata, analisi della varianza multivariata, test t per campioni indipendenti, test t per misure ripetute, test t per campioni appaiati, analisi correlazionale, regressione semplice, regressione multipla.

Laboratorio sull’analisi dei dati di tipo qualitativo attraverso il software Atlas (8 ore).

Presentazione del software Atlas, processo di codifica, identificazione dei temi emergenti, individuazione delle relazioni tra i temi, identificazione delle categorie centrali, interpretazione dei risultati, rappresentazione grafica dei dati, comunicazione dei risultati. Il laboratorio si pone l’obiettivo di sviluppare le competenze necessarie all’elaborazione dei dati di tipo qualitativo.

Laboratorio esperienziale sulla competenza Linguistica     

Le competenze linguistiche saranno perfezionate mediante seminari, in presenza e a distanza, tenuti da docenti esperti provenienti da università italiane e straniere e da enti di ricerca. Per implementare la massima diffusione dei risultati delle ricerche, gli studenti frequenteranno annualmente i corsi di lingua offerti dal Centro linguistico interfacoltà con obbligo di conseguimento della certificazione linguistica pari almeno al livello B2

Laboratorio sulla Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento           

La formazione prevede attività finalizzate allo sviluppo di competenze di base relative alla capacità di ideare, impostare, svolgere e valutare progetti di ricerca; sarà promossa l’acquisizione di competenze specifiche legate all’area scientifica nel cui campo opera il ricercatore e di competenze trasversali legate alla capacità di predisporre e gestire progetti in grado di attrarre finanziamenti regionali, nazionali, comunitari, internazionali.

Laboratorio sulla Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale            

I lavori di ricerca prodotti dai dottorandi e dalle dottorande saranno diffusi presso l’intera comunità scientifica, mediante pubblicazioni scientifiche italiane e straniere (articoli, monografie), nonché mediante la partecipazione a congressi in Italia e all’estero, sia a conclusione del percorso di dottorato (con un’eventuale evoluzione monografica delle tesi di dottorato) sia in itinere (mediante la partecipazione alle attività di ricerca promosse dal supervisore).

Ambiti di ricerca

Accoglienza e presa in carico dei minori stranieri non accompagnati; stereotipi di genere; caratteristiche sociopsicologiche della comunità LGBTQIA+; agenzie educative formali e non formali; disabilità intellettiva; Bisogni educativi speciali; contesti educativi multiculturali; disturbi dello spettro autistico; violenza assistita; nuove forme di bullismo; nuove dipendenze; Interventi psico-educativi nei disturbi del neurosviluppo; Le storie di vita dei minori stranieri non accompagnati.

Calendario delle attività

  • Ciclo di seminari (16 ore) sulla ricerca quantitativa (Prof.ssa Buzzai)
  • Ciclo di seminari sulla ricerca qualitativa (16 ore, Prof.ssa Fobert Veutro).
  • Centro Linguistico di Ateneo: corso di Lingua Inglese per i dottorandi della Kore (Clik: Centro Linguistico Interfacoltà Kore).
  • Pandemia e Sinofobia – Prof. Alessandro Tosco, Direttore dell’Istituto Confucio dell’Università Kore di Enna
  • Il processo di formazione nelle carceri, Dott.ssa Barbara Scira
  • La presa in carico del MSNA richiedente asilo nel circuito SAI: traiettorie giuridiche e socio-lavorative per l’inclusione, Dott. Annaloro, Giovanni, esperto in diritto delle migrazioni e membro ASGI, Dott. Calogero Santoro, presidente dell’associazione “I girasoli” Onlus
  • Seminario “Verso una società multiculturale. La sfida del terzo millennio”, Relatrice dott.ssa Angela Pistone
  • Corso sull’Analisi dei Dati Qualitativi con Software Atlas.ti TMCorso di Formazione sull’Analisi dei Dati Qualitativi con Software Atlas.ti TM (20 ore; Dott.ssa Lorenza Entilli)
  • Il ruolo dello Psicologo nella rieducazione emotiva e nella riabilitazione cardiovascolare, Dott.ssa Mimy Tavormina, Psicologa, Psicoterapeuta, Dirigente psicologo presso Arnas Garibaldi Catania; Dott.ssa Anna Azzaro: Psicologa, Psicoterapeuta, Sessuologa presso Arnas Garibaldi Catania; Dott.ssa Ilaria Di Paola: Psicologa, esperta in psicodiagnostica clinica.
  • Applicazione della path analysis con il software R, Sebastiano Costa, Professore Associato di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione, Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli
  • Zen al Quadrato: Le frontiere in città. Luoghi, appartenenze, abbandoni. Davide Camarrone, Giornalista, Caposervizi Rai 3
  • I disturbi dello spettro autistico: Nuove frontiere e implicazioni per la pratica clinica ed educativa, A. Pagliano, Università di Cagliari, N. Presti, Unikore, S. Buono, Oasi di Troina
  • La Vittimologia Intrafamiliare; Prof. Filippo Petruccelli, Università di Cassino

  • Il Network semantico: parole, concetti e significati nel cervello umano, tenuto da Daniele Panizza, Ricercatore di Glottologia e Linguistica, Dipartimento di Scienze cognitive, psicologiche, pedagogiche e degli studi culturali – Università di Messina
  • Studiare la maschilità dopo le gender theories.  Quali implicazioni per la ricerca? Antonio Di Grigoli, Università di Firenze
  • Identità, corpi, culture. Oltre il binarismo di sesso e genere: Proff.: Silvia Antosa, Chiara Beccalossi, Andrea Miccichè e Carlo Verri
  • Nascosta in bella vista. La bisessualità dall’antichità ad oggi: Proff.: Giuseppe Burgio, Sonia Macrì, Rodney Lokay e Maya De Leo
  • Ciclo di Seminari su Intervento psicoeducativo con bambini BES e DSA (12 ore), Daniela Leto, Psicologa e Psicoterapeuta, esperta di disturbi del neurosviluppo
  • Ciclo di seminari su Complessità e modelli educativi (12 ore), Nicoletta Pastena, Università kore di Enna
  • Ciclo di seminari su Statistica Sociale (8 ore), Fabio Aiello, Università Kore di Enna
  • Bullying y cyberbullying: “Cómo prevenirlos desde las escuelas” – Proff. Calmestra, Vega, Dios e Falla, Universidad de Cordoba
  • L’orientamento nell’arco della vita – Laura Nota (Università di Padova), Soledad Romero Rodriguez (Università di Siviglia), Diego Boerchi (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Ernesto Lodi (Università di Sassari)
  • Quel mattino a Lampedusa – Rimon Karam, Università Kore di Enna

1. Research‐based teaching and learning of English language for multicultural contexts
Prof.ssa Diamanti
Giovedì 21 Marzo 9.30-13.30
2. Armonia e conflitto: il rapporto tra l’io e il mondo nella letteratura cinese pre-moderna e il ruolo di mediazione dei modelli educativi tradizionali  
Prof. Massimiliano Canale
Giovedì 4 aprile, 14.00 – 18.00
Lunedì 8 aprile, 14.00 – 18.00
Venerdì 12 aprile 9.30 – 13.30 (on line)
Mercoledì 17 aprile 14.00 – 18.00 (on line)

Dottorandi

Psicologo, iscritto all’Albo degli Psicologi della Regione Siciliana (Sez. A) dal 2020. Laureato, Cum Laude, in Psicologia Clinica presso l’Università degli Studi Kore di Enna nel 2018. Insegnante di ruolo presso la Scuola Secondaria di II Grado, specializzato nelle attività di sostegno didattico per gli alunni con disabilità; durante l’A.S. 2022/2023 ha ricoperto il ruolo di Psicologo Scolastico per l’Istituto Scolastico presso il quale presta servizio. Precedentemente Direttore e Psicologo presso un C.A.S., in provincia di SR, per migranti richiedenti asilo e protezione internazionale. Esperto in Criminologia e Psicologia Giuridica, esperto in tecniche di conduzione di Training Autogeno, esperto in Psicologia e Trattamento delle Dipendenze. Frequenta la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia ad approccio strategico – breve. I suoi ambiti di studio e ricerca si focalizzano sulla gestione della classe e sulle variabili psicologiche ad essa correlate.

La dott.ssa Alù è psicologa e psicoterapeuta della Gestalt, formata presso l’Istituto di Gestalt HCC Italy. Precedentemente, ha conseguito con lode la laurea specialistica in Psicologia Clinica dello Sviluppo presso l’Università degli Studi di Palermo, con principale interesse scientifico rivolto ai temi dell’adolescenza, della disabilità e della motivazione scolastica. E’ insegnante specializzata per le attività di sostegno per la scuola superiore di secondo grado e svolge attività clinica e di cura rivolta ad adulti, adolescenti, bambini, coppie e famiglie a Caltanissetta presso il Centro Studi MenteCorpo. Dal 2013 si occupa di psicologia delle migrazioni per diversi progetti di accoglienza afferenti alla rete SAI della provincia di Caltanissetta, svolgendo anche attività di supervisione delle equipe.

Alessia Santambrogio è dottorandǝ in Processi educativi nei contesti eterogenei e Multiculturali presso l’Università “Kore” di Enna, con una ricerca sulle esperienze scolastiche di studenti trans* e non binarз della scuola secondaria di II grado in Italia, sotto la supervisione del Professore Giuseppe Burgio. Realizza, inoltre, percorsi formativi con preadolescenti, adolescenti e

adultз su affettività, sessualità e identità di genere.

Ha conseguito la laurea in Psicologia Clinica (LM-51) con voto 110/110 e la lode. La tesi discussa, presso l’Università degli Studi di Enna “Kore” il 27/11/2019, è uno “Studio epidemiologico sulla presenza del Disturbo da Stress Post Traumatico nei Minori Stranieri Non Accompagnati”. All’istituto A.T. Beck di Roma, ha ottenuto il diploma e la qualifica di istruttrice e trainer Mindfulness e Yoga. Dal 2021 è cultrice della materia presso la cattedra di Psicologia Generale (M-PSI/01) all’Università degli Studi di Enna “Kore”. Attualmente sta studiando per diventare Assistente Analista del Comportamento, seguendo il Master di I livello in Applied Behavior Analysis e modelli di intervento comportamentale intensivo e precoce.

Melissa Gagliano ha effettuato il suo percorso di studi presso la Libera Università degli Studi di Enna “Kore”, acquisendo la laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche nel 2019 e nel 2021 consegue la laurea magistrale in Psicologia Clinica (curriculum criminologico) con una votazione di 110/110 e lode discutendo una tesi sperimentale dal titolo: “Gli effetti degli altri su di me: Uno studio sperimentale sull’orientamento al confronto sociale”. Attualmente, è assistente all’autonomia e alla comunicazione in favore di studenti con disabilità fisica, psichica e sensoriale; nonché PhD student in “Processi Educativi nei Contesti Eterogenei e Multiculturali” sotto l’egida del prof. Stefano Ruggieri.

psicologa e psicoterapeuta in formazione cognitivo – comportamentale. Ha effettuato il suo percorso di studi presso l’Università di Enna “Kore”, conseguendo il titolo di laurea magistrale in Psicologia clinica. Per diversi anni ha lavorato presso una comunità di accoglienza per donne e minori vittime di violenza e/o con gravi situazioni di disagio socio- familiare, occupandosi prevalentemente di interventi di tutela, prevenzione e sostegno psicologico. Nel 2010 consegue il titolo in “Esperto dei processi di mediazione nei contesti familiari”. Nell’anno 2017/2018 frequenta un corso di perfezionamento in Psicodiagnostica presso l’Accademia di Psicologia sociale e giuridica di Roma.

Psicologa e Psicoterapeuta, consegue la Specializzazione in Psicoterapia sistemico-relazionale presso il Centro di Terapia Relazionale di Catania. Attualmente si occupa di psicoterapia individuale, di coppia e familiare e di formazione professionale. E’ stata impegnata nel sostegno psicologico di minori italiani indigenti e delle loro famiglie; in queste occasioni ha collaborato con i Servizi sociali del Comune di Catania. Ha anche tenuto incontri di gruppo e di ascolto con bambini e adolescenti. Si è, inoltre, occupata dell’attivazione di tirocini formativi, di inserimento lavorativo e tutoraggio di minori stranieri non accompagnati. In ambito scolastico si è occupata di alunni con disabilità varie e autismo, nel ruolo di assistente all’autonomia e alla comunicazione. Ancora in ambito scolastico si è occupata di sostegno psicologico in progetti di Sportello d’ascolto.

Laureato con 110/110 e lode in Psicologia Clinica (LM-51) presso l’Università degli studi di Enna “Kore” nell’A.A. 2018/19. Ha conseguito l’abilitazione alla professione di psicologo e svolge l’attività di cultore della materia di psicologia dinamica presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”. Attualmente è studente del dottorato in “Processi Educativi nei Contesti Eterogenei e Multiculturali” (tutor: Prof. Adriano Schimmenti) presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”.

Sono una giornalista specializzata nei temi di cultura, economia, ambiente, sport. Ho conseguito la laurea in Scienze Storiche e Politiche e la laurea magistrale in Storia e Cultura dei Paesi Mediterranei presso l’Università di Catania e ho successivamente approfondito i miei studi diventando cultore della materia di Storia contemporanea presso l’Università di Enna “Kore”. Prima del conseguimento della laurea ho iniziato a lavorare come giornalista presso il Quotidiano di Sicilia, dove scrivo da 13 anni. Negli ultimi anni ho avviato collaborazioni con testate che si occupano di finanza e ambiente a Milano e da assistente ufficio stampa a Roma. Nel 2021 ho ottenuto una borsa di dottorato all’Università degli Studi “Kore” di Enna iniziando a concentrare la mia attività sulla ricerca storica che ha per oggetto le periferie urbane.

Bando scadenza e atti

Bando di concorso per l’ammissione al corso di Dottorato di ricerca in “Processi Educativi nei Contesti Eterogenei e Multiculturali” XXXVII ciclo. Pubblicato in G.U.R.I. n. 50 del 25/06/2021.

Domanda di partecipazione on line

Scadenza: 26/07/2021

Requisiti per l’ammissione

Requisiti richiesti per l’ammissione
Tutte le lauree magistrali

Altri requisiti
È richiesta la conoscenza della lingua inglese.

Il corso di dottorato intende formare figure di elevata qualificazione di terzo livello in grado di condurre/svolgere attività di ricerca scientifica in ambito educativo presso soggetti pubblici e privati; di contribuire al dibattito scientifico a partire da prospettive interdisciplinari per l’elaborazione di paradigmi teorici e di modelli applicativi, finalizzati a contrastare fenomeni di esclusione sociale e a favorire le pari opportunità nelle società complesse, eterogenee e multiculturali.

Il corso si prefigge di implementare l’avanzamento della ricerca in ambito psicologico ed educativo mediante studi empirici e sperimentali, ricerche finalizzate alla raccolta, allo studio, all’analisi e alla problematizzazione di best practice, compresi i prodotti linguistico-letterari e multimediali, anche in ottica comparatistica nazionale e transnazionale. Particolare attenzione è riservata alle problematiche che le agenzie educative formali, non formali e informali e le organizzazioni complesse (enti, aziende del settore pubblico e privato) sono chiamate a fronteggiare nel nuovo scenario internazionale, caratterizzato da profonde trasformazioni socioculturali, economiche, politiche e geopolitiche. Il percorso di dottorato integra in ottica sistemica tre macro aree disciplinari (psicologica, pedagogica e linguistico -letteraria) e differenti prospettive teoriche e metodologiche che negli ultimi decenni hanno irrobustito una riflessione epistemologica ed applicativa in ambito educativo nel campo dei processi relazionali.

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell’iter formativo:

Tot CFU: 120, n.ro insegnamenti: 10, di cui è prevista verifica finale: 0

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO

Cicli seminariali SI

Soggiorni di ricerca SI

ESTERO – al di fuori delle istituzioni coinvolte

Periodo medio previsto (in mesi per studente) 6