Studi europei

Informazioni

L’Università Kore di Enna è componente del Consorzio nazionale di Università italiane statali e non statali a cui afferisce il Dottorato di interesse nazionale in Studi Europei – XXXIX ciclo –istituito nell’a.a. 2023/2024, con sede amministrativa presso l’Università degli studi di Genova.
Fanno parte del Collegio nazionale i seguenti docenti dell’UKE:
1. prof. Daniele Caviglia
Ordinario di Storia delle relazioni internazionali (SPS/06) – Facoltà di Scienze Economiche e
Giuridiche;
2. prof. Paolo Bargiacchi
Ordinario di Diritto internazionale (IUS/13) – Facoltà di Scienze Economiche e Giuridiche;

Struttura del corso di Dottorato
Coordinatore nazionale:
prof. ssa Maria Eleonora Guasconi
Ordinario di Storia delle relazioni internazionali (SPS/06) – Dipartimento di scienze politiche
e internazionali – DiSPI – Università degli studi di Genova

Area scientifica
Curriculum: STORIA DELL’IDEA D’EUROPA E DELL’INTEGRAZIONE EUROPEA (CODICE 9976)
Curriculum POLITICHE ECONOMICHE E SOCIALI EUROPEE (CODICE 9977)
Curriculum POLITICHE ECONOMICHE E SOCIALI EUROPEE (CODICE 9978)

Codice identificativo:
DR 2723-2023

Breve descrizione:
Il Dottorato si propone di approfondire la conoscenza scientifica del processo di integrazione europea nella sua evoluzione di lunga durata, dal punto di vista storico, politico, economico-sociale e giuridico, qualificandosi per un approccio metodologico fortemente interdisciplinare, nella convinzione che lo studio dell’Europa, della sua storia, delle sue politiche pubbliche, delle sue realizzazioni economiche e commerciali e delle sue istituzioni possa essere affrontato efficacemente solo attraverso l’interazione tra le varie discipline, nelle loro diverse articolazioni.
Il Dottorato si articola in tre curricula:
“Storia dell’idea d’Europa e dell’integrazione europea”,
“Politiche economiche e sociali europee”,
“Governance multilivello e Diritti fondamentali”.
La formazione interdisciplinare sarà garantita, da un lato, dall’organizzazione di cicli di lezioni e di eventi in presenza presso le diverse Università consorziate e da corsi comuni online;
dall’altro, da una Summer School annuale a carattere interdisciplinare in collaborazione con l’Associazione universitaria di studi europei (ECSA Italy). Sono inoltre previste collaborazioni con numerosi Centri studi nazionali, europei e internazionali tra cui l’Associazione Universitaria di Studi Europei (AUSE), il Centro interuniversitario di ricerca sull’integrazione europea (CRIE), TO-EU Centro studi sull’Europa del Dipartimento del Culture, Politica e Società dell’Università di Torino, il Centro studi sul federalismo di Torino, il Centro Spinelli dell’Università “La Sapienza” di Roma, il Centro Einstein di studi internazionali (CESI), il Centro di eccellenza – Punto Europa di Forlì, il Collège d’;Europe di Bruges, il Centre européen Robert Schuman, il Centre International de formation européenne (CIFE), la Fondation Jean Monnet pour l’Europe, il Joint Research Center (JRC) della Commissione Europea, la Robert Triffin International Foundation, gli Historical Archives of the European Union di Firenze, il reseau delle Case natali dei padri fondatori dell’Europa, le reti europee di giovani studiosi.

Dottorandi

Dott. Salvatore Malluzzo

Dott. Dario Ridolfo

 

Per ulteriori approfondimenti si rimanda alla pagina dell’Università degli studi di Genova
https://studieuropei.dottorato.unige.it/

Il programma di Dottorato, di durata triennale, si prefigge di fornire agli studenti gli strumenti interpretativi e le competenze necessarie alla comprensione avanzata e approfondita della Comunità/Unione europea, sia nella sua dimensione storica sia in riferimento alla realtà attuale dell’UE e ai possibili scenari futuri.
Le finalità del Dottorato si inseriscono nel quadro degli obiettivi indicati dal PNR e dal PNRR portando, da un lato, un contributo all’avanzamento della ricerca scientifica sui temi dell’Unione Europea e favorendo, dall’altro, la formazione di profili culturali idonei, per la loro proiezione europea e internazionale, all’esercizio delle diverse professionalità sia nell’amministrazione dell’UE, nelle diverse sedi comunitarie, sia nella pubblica amministrazione a livello locale, regionale, nazionale.

Tra gli obiettivi che il Dottorato si prefigge, vi è la formazione per aspiranti dirigenti della PA, con particolare riferimento a funzionari impegnati su tematiche europee e nella gestione dei programmi comunitari. Ponendo un’attenzione specifica alle politiche, alla progettazione e rendicontazione, all’economia, al diritto, e in genere a tutte le tematiche europee, il corso di dottorato prepara gli studenti a lavorare nella gestione dei grandi enti pubblici, fornendo gli strumenti necessari di analisi delle politiche, direzione del programma, direzione dello sviluppo, consulenza e analisi del budget, gestione delle risorse umane, coordinamento della sicurezza sul lavoro, lobbying, specializzazione dell’informazione e scrittura di sovvenzioni.
La prospettiva rimane naturalmente quella europea, sia in termini di raffronto con le altre pubbliche amministrazioni dei paesi più avanzati della UE, sia in riferimento a quanto richiesto dalla UE stessa, attraverso i suoi bandi e attraverso le richieste di una PA semplificata, efficiente e qualificata.

Università degli studi di Genova

Bando, scadenza e atti

Bando di concorso per l’ammissione al corso di  Dottorato di ricerca in “Studi europei” – XXXIX ciclo

Requisiti per l’ammissione

1. Possono presentare domanda di partecipazione al concorso di ammissione, senza limitazioni di età e cittadinanza, coloro che sono in possesso, alla scadenza del bando, di laurea conseguita secondo l’ordinamento previgente alla riforma dell’autonomia didattica universitaria o di laurea specialistica/magistrale ovvero di titolo di studio conseguito all’estero e riconosciuto idoneo. Sono ammessi con riserva coloro che conseguano la laurea successivamente alla scadenza del bando. In quest’ultimo caso, il termine ultimo per il
conseguimento del titolo di studio richiesto per l’accesso al dottorato di ricerca è il 20 ottobre 2023. I candidati che conseguano il titolo di studio richiesto per l’accesso al dottorato di ricerca successivamente al completamento degli adempimenti previsti per l’iscrizione al dottorato e comunque entro il termine del 20 ottobre 2023, sono considerati formalmente iscritti in data 20 ottobre 2023.

2. Nel caso di titolo di studio conseguito all’estero, qualora il titolo non sia già stato riconosciuto equipollente, il candidato deve chiederne l’equipollenza ai soli fini del concorso, allegando alla domanda i seguenti documenti:

A) SE IL TITOLO DI STUDIO È RILASCIATO DA PAESE EXTRA EUROPEO a) titolo di studio tradotto e legalizzato
dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare italiana del paese in cui è stato
conseguito il titolo; b) “dichiarazione di valore” del titolo di studio resa dalla stessa
rappresentanza. B) SE IL TITOLO DI STUDIO È RILASCIATO DA PAESE DELL’UNIONE
EUROPEA  I documenti di cui ai punti a) e b) di cui al precedente comma possono essere
sostituiti dal Diploma Supplement, emesso dall’Università che ha rilasciato il titolo, secondo
gli standard stabiliti dalla Commissione Europea e dall’UNESCO/CEPES.

3. Il provvedimento di equipollenza sarà adottato ai soli fini dell’ammissione al concorso e di iscrizione al corso.

4. Nel caso in cui la competente rappresentanza diplomatica o consolare italiana o l’Ateneo straniero non abbia provveduto a rilasciare la documentazione in tempo utile per la
presentazione della domanda di ammissione, è necessario allegare alla domanda tutta la documentazione disponibile. L’eventuale provvedimento di equipollenza sarà adottato sotto
condizione che la traduzione legalizzata e la “dichiarazione di valore” siano presentate entro il termine previsto per l’iscrizione ai corsi da parte dei candidati ammessi.

5. Il rilascio della suddetta documentazione e dell’eventuale permesso di soggiorno per la partecipazione alle prove e per la frequenza del corso ai cittadini stranieri è disciplinato dal Ministero
dell’Università e della Ricerca – Procedure per l’ingresso, il soggiorno e l’immatricolazione degli studenti internazionali anno accademico 2023-2024, disponibile all’indirizzo
http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri

6. Esclusivamente per quanto attiene ai posti messi a bando sotto condizione dell’approvazione del progetto e del relativo finanziamento nell’ambito dell’“Iniziativa dottorati in discipline umanistiche 39° Ciclo”, i candidati devono inoltre essere in possesso dei seguenti ulteriori requisiti: – aver conseguito una laurea magistrale/specialistica con non più di un anno di iscrizione fuori corso nel periodo compreso tra dicembre 2018 e giugno 2023; – aver ottenuto una votazione di laurea almeno pari o superiore a 100/110; – possedere un ISEE 2023 uguale o inferiore a € 30.000 calcolato applicando i criteri stabiliti dall’art 8 “Prestazioni per il diritto allo studio” – comma 2, 3 e 5 del D.P.C.M. 159/2013. “Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione e i campi di applicazione dell’indicatore della situazione economica equivalente”.

Curricula del Dottorato d’interesse nazionale

Di seguito le specifiche di ognuno dei 3 curricula che compongono questo DIN

TEACHING & LEARNING SCIENCES: Inclusion, Technologies, Educational Research and Evaluation

Informazioni

L’Università Kore di Enna è componente del Consorzio nazionale di università italiane statali, non statali e telematiche a cui afferisce il Dottorato nazionale in TEACHING & LEARNING SCIENCES: Inclusion, Technologies, Educational Research and Evaluation, XXXIX ciclo – istituito nel corrente anno accademico, con sede amministrativa presso l’Università di Macerata.

Il Corso di Dottorato è coordinato dal Prof. Maurizio Sibilio, Professore ordinario di Didattica generale e Pedagogia speciale (S.S.D. M-PED/03) – Università degli Studi di Salerno

Fanno parte del Collegio nazionale docenti provenienti da numerosi Atenei nazionali oltre alla presenza di esperti provenienti di qualificati enti di ricerca, tra cui i seguenti docenti dell’UKE:

 

  1. Prof.ssa Marinella Muscarà, Ordinario di Didattica e Pedagogia speciale (M-PED/03),
    Facoltà di Studi classici, linguistici e della formazione;
  2. Prof.ssa Monica Pellerone, Associata di Psicologia dello sviluppo e dell’Educazione (M-PSI/04),
    Facoltà di Scienze dell’Uomo e della Società;
  3. Prof.ssaAlessandra Lo Piccolo, Ordinario di Didattica e Pedagogia speciale (M-PED/03),
    Facoltà di Studi classici, linguistici e della formazione;
  4. Prof.ssaViviana La Rosa, Ordinario di Pedagogia generale e sociale (M-PED/01)
    Facoltà di Studi classici, linguistici e della formazione;
  5. Salvatore Ferlita, Ordinario di Letteratura italiana contemporanea (M- FIL/14)
    Facoltà di Studi classici, linguistici e della formazione;
  6. Ugo Pace, Ordinario di Psicologia dello sviluppo e dell’Educazione (M-PSI/04),
    Facoltà di Scienze dell’Uomo e della Società.

 

Il Dottorato di Interesse Nazionale in Teaching & Learning Sciences: Inclusion, Technologies, Educational Research and Evaluation, con sede amministrativa presso l’Università degli Studi di Macerata, si pone come finalità principale la formazione di ricercatori, ricercatrici, professionisti e professioniste, capaci di padroneggiare le educational and pedagogical sciences, analizzare le tematiche della ricerca educativa empirica e sperimentale, della progettazione didattica, della valutazione, dell’inclusione e dell’utilizzo delle tecnologie in un’ottica interdisciplinare e transdisciplinare, allo scopo di contribuire ad una maggiore efficacia e inclusività dei sistemi formativi e di sviluppo professionale e concorrere al faculty development. Il dottorato si propone di rappresentare un punto di riferimento nazionale e internazionale in questo campo di studi, che integra formazione e ricerca in ambienti scolastici e socio-educativi e nei contesti universitari, attraverso una rete di laboratori e centri di ricerca messi a disposizione dagli Atenei italiani e/o esteri e dalle altre Istituzioni nazionali aderenti all’iniziativa.

Il percorso dottorale in Teaching & Learning Sciences: Inclusion, Technologies, Educational Research and Evaluation, ha l’obiettivo di formare la prossima generazione di professionisti, professioniste, esperti e esperte nel settore della ricerca educativa, didattica dell’inclusione, delle tecnologie didattiche, della docimologia e della valutazione, dell’incontro e dell’interazione tra didattica generale e didattica disciplinare (sia per le discipline umanistiche che per l’area disciplinare STEM), del faculty development e della formazione insegnanti. Tale finalità, conformemente all’evoluzione del quadro normativo conseguente all’applicazione della Legge n.79 del 2022 e coerentemente con gli scopi del PNRR in materia di formazione e reclutamento del corpo docente (Missione 4, ambito di investimento 2.1), mira a far acquisire competenze utili per migliorare la qualità del processo di insegnamento-apprendimento in diversi contesti educativo-formativo-didattici.

SCADENZA PRESENTAZIONE CANDIDATURE:

ENTRO LE ORE 23:59 DELL’ 8 SETTEMBRE 2023

Per ulteriori approfondimenti si rimanda alla pagina dell’Università di Macerata

https://www.unimc.it/it/dottorato-di-ricerca/din

Sistemi intelligenti per l’ingegneria

Informazioni

Il Dottorato di Ricerca in “Sistemi Intelligenti per l’Ingegneria” offre la possibilità di studio approfondito e di partecipazione a ricerche di punta nel settore dei Sistemi Intelligenti e si articola in tre aree che corrispondono a una suddivisione tra l’Ingegneria Informatica, l’Ingegneria Aerospaziale e l’Ingegneria Civile ed Architettura. Tale partizionamento non preclude tuttavia progetti di ricerca interdisciplinari che, anzi, sono fortemente incoraggiati. Gli obiettivi del dottorato sono orientati ad un avanzamento delle conoscenze nel campo dell’innovazione industriale e sociale del paese con l’obiettivo di creare figure professionali che possano contribuire all’avanzamento della innovazione e la competitività del sistema produttivo attraverso la creazione di profili culturali nei seguenti campi: 1) Intelligenza Artificiale; 2) Elaborazione del Parlato e delle Immagini 3) AI for Health, 4) Human-centric AI, 5) Smart mobility, 5) Reti Infrastrutturali e Infrastrutture di Trasporto, 5) Sistemi Intelligenti nelle Strutture e Sistemi Aerospazio, 7) Sistemi intelligenti per la Progettazione architettonica di strutture ecosostenibili (green). L’attività formativa del corso prevede percorsi finalizzati al trasferimento delle conoscenze su specifici argomenti dell’Ingegneria Informatica, dell’Ingegneria Aerospaziale e dell’Ingegneria Civile ed Architettura, per formare figure di alta specializzazione in grado di affrontare complesse tematiche di ricerca e/o di carattere applicativo.

Per l’interdisciplinarità delle tematiche, il dottorato è organizzato in distinti percorsi formativi (curriculum) con corsi generali durante il primo anno e specialistici al secondo e terzo. La formazione è completata da continue esperienze presso i laboratori dell’Ateneo, dove si dispone di competenze, personale e strumentazioni in grado di supportare i dottorandi, nonché con periodi di ricerca presso università e centri di ricerca sia italiani che stranieri. In relazione agli insegnamenti previsti dall’iter formativo di ciascun curriculum del corso (1. Ingegneria Informatica – 2. Ingegneria Aerospaziale – 3. Ingegneria Civile ed Architettura), il Collegio dei Docenti programma l’attivazione dei moduli didattici in relazione al numero di CFU preventivati (pari a 65 – 2 ore per 1 CFU) e da ripartire nei tre anni di dottorato. 

Il dottorato rappresenta il naturale completamento del percorso di studi nei settori dell’ingegneria e dell’architettura. Gli obiettivi sono orientati ad un avanzamento delle conoscenze nel campo dei sistemi intelligenti declinati negli ambiti dell’Ingegneria Informatica, Ingegneria Aerospaziale, e Ingegneria Civile ed Architettura. Lo scopo è di creare profili culturali nei seguenti campi: 1) Intelligenza Artificiale; 2) elaborazione del Parlato e delle Immagini 3) AI for Health, 4) Human-centric AI, 5) Smart mobility, 5) Reti Infrastrutturali ed Infrastrutture di Trasporto, 5) Sistemi Intelligenti nelle Strutture e Sistemi Aerospazio, 7) Sistemi intelligenti per la Progettazione architettonica di strutture ecosostenibili (green).

I percorsi formativi sono così finalizzati al trasferimento delle conoscenze su specifici argomenti dell’ingegneria informatica, dell’ingegneria aerospaziale, e dell’ingegneria civile ed architettura, per formare figure di alta specializzazione in grado di affrontare complesse tematiche di ricerca e/o di carattere applicativo. Per l’interdisciplinarietà delle tematiche, il dottorato è organizzato in distinti percorsi formativi (curriculum) con corsi generali durante il 1° anno e caratterizzanti al 2° e 3° anno La formazione è completata da esperienze presso i laboratori dell’ateneo, dove sussistono competenze, personale e strumentazioni in grado di supportare i dottorandi, da partecipazione a seminari e tutorial offerti da enti di ricerca, università o durante conferenze internazionali, nonché con periodi di ricerca presso università e centri di ricerca italiani e stranieri.

Il Corso di Dottorato di Ricerca in “Sistemi Intelligenti per l’Ingegneria Informatica, Industriale e l’Ambiente Costruito” ha come sbocchi occupazionali posizioni presso enti pubblici, pubblica amministrazione, università, soggetti privati e del terzo settore, in cui siano richieste figure di studiosi e di professionisti di elevata qualità tecnica e scientifica. 
In quest’ambito il Corso di Dottorato intende formare professionisti in grado di applicare le diverse conoscenze acquisite durante il programma didattico, ed in particolare le capacità di integrare ricerca teorica di base con quella applicata, metodologie qualitative e quantitative, ad un ampio spettro di sbocchi, sia in Italia che all’estero.

Nel mercato del lavoro, è sempre più forte la richiesta di professionalità qualificate nel campo dei sistemi intelligenti, ovvero sistemi che sfruttano le nuove tecnologie nel campo del machine learning e dell’intelligenza artificiale. Ad esempio, l’applicazione dei sistemi intelligenti nel campo della salute e delle scienze della vita prefigura scenari di rapida evoluzione verso la medicina di precisione, una medicina sempre più predittiva, preventiva, personalizzata e partecipativa. Inoltre, i sistemi intelligenti avranno un grande impatto sullo sviluppo di nuove tecniche di cybersecurity.

 

L’applicazione di sistemi intelligenti nel settore aerospaziale può aiutare le aziende a semplificare la produzione affrontando anche i problemi di sicurezza. Inoltre, i sistemi di intelligenza artificiale possono analizzare gli input da varie risorse ed elaborare grandi quantità di dati più veloci che manualmente. I sistemi intelligenti possono anche giocare un ruolo fondamentale nel controllo e conservazione delle infrastrutture critiche.

 

L’attività formativa dei dottorandi consta di moduli d’insegnamento nei quali sono analizzati i modelli alla base dei sistemi intelligenti che ricoprono un ruolo centrale per la trasformazione digitale della società. Si tratta di modelli fortemente ottimizzati alle esigenze dell’attuale economia di mercato, rappresentando tali soluzioni una delle più importanti tendenze del nostro tempo nel campo della green e blue economy. Questa tendenza è confermata dalla programmazione nazionale, che prevede ingenti finanziamenti in questi ambiti e che denotano l’esigenza di acquisire professionalità specializzate, per le quali la formazione prevista dal corso di dottorato rappresenta una sicura opportunità. Una ulteriore motivazione è legata all’elevata specializzazione delle strutture di ricerca dell’Ateneo.

L’inserimento professionale è favorito dalle partnership con diverse società che operano nei settori della ingegneria e dell’architettura. L’attività di collaborazione, oltre a concretizzarsi in accordi di stage, workshop e tirocini, è funzionale per l’indirizzamento delle attività didattiche in base alle esigenze del mondo del lavoro suggerite dagli stessi partner, ovvero anche attraverso un’efficace comunicazione ai dottori di ricerca delle richieste di profili corrispondenti al loro percorso di studi da parte delle aziende.

Da ultimo si segnala la possibilità offerta dall’Ateneo di favorire lo sviluppo imprenditoriale di nuovi prodotti e/o servizi (attività brevettuale, incubatori di imprese compartecipati dalla struttura, spin off, start-up, consorzi finalizzati al trasferimento tecnologico) basati sulla valorizzazione ed il trasferimento delle conoscenze e dei risultati della ricerca conseguiti dai dottori. La stessa si inquadra tra le attività di terza missione delle università, al fine di risponde in modo organico alla previsione normativa che include la terza missione tra le attività da considerare nella valutazione periodica delle strutture universitarie.

Università di Enna “Kore”

Coordinatore responsabile

Collegio dottorale

Piano formativo

Ambiti di Ricerca

Calendario delle attività

Dottorandi

Bando scadenza e atti

Bando di concorso per l’ammissione al corso di Dottorato di ricerca in “Sistemi Intelligenti per l’Ingegneria” – XXXIX ciclo.

Domanda di partecipazione on line

Guida alla compilazione della Domanda di partecipazione

Pubblicato nella G.U.R.I. n. 62  del 18/08/2023

Con D.R. 146/2023 sono stati riaperti i termini di iscrizione posti vacanti del bando di concorso per l’ammissione al corso

Scadenza: ore 23.59 del 18 ottobre 2023

Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi all’Area della Direzione Generale dell’Università, Ufficio Valutazioni Comparative (e-mail: ufficiodottoratidiricerca@unikore.it).

Requisiti per l’ammissione

Requisiti richiesti per l’ammissione
Tutte le lauree magistrali

Altri requisiti
È richiesta la conoscenza della lingua inglese.

Il dottorato rappresenta il naturale completamento del percorso di studi nei settori dell’ingegneria e dell’architettura. Gli obiettivi sono orientati ad un avanzamento delle conoscenze nel campo dei sistemi intelligenti declinati negli ambiti dell’Ingegneria Informatica, Ingegenria Aerospaziale, e Ingegneria Civile ed Architettura. Lo scopo è di creare profili culturali nei seguenti campi: 1) Intelligenza Artificiale; 2) elaborazione del Parlato e delle Immagini 3) AI for Health, 4) Human-centric AI, 5) Smart mobility, 5) Reti Infrastrutturali ed Infrastrutture di Trasporto, 5) Sistemi Intelligenti nelle Strutture e Sistemi Aerospazio, 7) Sistemi intelligenti per la Progettazione architettonica di strutture econsostenibili (green). I percorsi formativi sono così finalizzati al trasferimento delle conoscenze su specifici argomenti dell’ingegneria, informatica, dell’ingegneria aerospaziale, e dell’ingenenria civile ed architettura, per formare figure di alta specializzazione in grado di affrontare complesse tematiche di ricerca e/o di carattere applicativo. Per l’interdisciplinarietà delle tematiche, il dottorato è organizzato in distinti percorsi formativi (curriculum) con corsi generali durante il 1° anno e caratterizzanti al 2° e 3° anno La formazione è completata da esperienze presso i laboratori dell’ateneo, dove sussistono competenze, personale e strumentazioni in grado di supportare i dottorandi, da partecipazione a seminari e tutorial offerti da enti di ricerca, università o durante conferenze internazionali, nonché con periodi di ricerca presso università e centri di ricerca italiani e stranieri.

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare

Insegnamenti ad hoc previsti nell’iter formativo:

N.ro insegnamenti: 17, di cui è prevista verifica finale: 17

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO

Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO

Altre attività didattiche SI

Cicli seminariali SI

Soggiorni di ricerca  SI

ITALIA – al di fuori delle istituzioni coinvolte Periodo medio previsto: 3 mesi

ESTERO – nell’ambito delle istituzioni coinvolte  Periodo medio previsto: 3 mesi

ESTERO – al di fuori delle istituzioni coinvolte Periodo medio previsto: 6 mesi

Procedura per l’immatricolazione

Recupera codice univoco

I candidati vincitori dovranno procedere entro il 09 ottobre 2023 al pagamento della I rata mediante la modalità PagoPa e a formalizzare l’immatricolazione collegandosi al seguente link

link alla procedura di immatricolazione

Guida immatricolazione dottorato 

Scienze economiche, aziendali e giuridiche

Informazioni

Il Dottorato di ricerca in “Scienze economiche, aziendali e giuridiche” mira alla alta e qualificata formazione, mediante la erogazione delle competenze necessarie per esercitare attività di studio e di ricerca, di base ed applicata, presso soggetti pubblici e privati; nonché utili sia per l’esercizio delle libere professioni sia per l’integrazione di percorsi professionali di elevata innovatività. E contribuisce alla realizzazione dello “Spazio Europeo dell’Alta Formazione” e dello “Spazio Europeo della Ricerca” nonché al perseguimento degli “Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile” e dei traguardi indicati nell’Agenda 2030 per lo “Sviluppo Sostenibile e alle loro declinazioni nelle politiche europee”.

Il Dottorato focalizza le questioni problematiche che sia i sistemi istituzionali sia le imprese fronteggiano nel nuovo scenario globale, caratterizzato dalla integrazione economica e monetaria europea, nonché dall’emergere di nuove potenze economico-politiche in un contesto anche extra-europeo.

Il piano didattico modulare assicura la erogazione degli insegnamenti d’area necessari alla formazione metodologica della ed alla integrazione scientifica nelle aree economica e giuridica: conoscenze interdisciplinari e competenze scientifiche trasversali, coerenti con il profilo scientifico del ricercatore-professionista europeo; competenze e strumenti metodologici per l’autonomo esercizio di attività di ricerca scientifica; capacità di condurre analisi critiche e sintesi di idee e processi nelle istituzioni di ricerca, nel sistema produttivo, nella Pubblica amministrazione e nelle libere professioni.

Il Dottorato si propone di formare le dottorande e i dottorandi sulle conoscenze metodologiche, teoriche ed analitiche necessarie per potere elaborare e sviluppare un rigoroso progetto di ricerca su tematiche economiche, aziendali e giuridiche nonché, eventualmente, trasversali ai predetti ambiti.

Gli obiettivi formativi sono finalizzati all’avanzamento delle conoscenze in economia dello sviluppo locale, nazionale, europeo ed internazionale, nonché dei relativi sistemi produttivi; nell’economia e nel management d’impresa e della innovazione; nel diritto pubblico allargato – nazionale, europeo ed internazionale – e nel diritto privato dell’economia e del lavoro.

La natura interdisciplinare del Dottorato mira, altresì, ad elaborare e sviluppare percorsi di ricerca orientati alla implementazione della sostenibilità, sotto il duplice profilo economico e giuridico: la interferenza culturale fra scienza economica e scienza giuridica richiede, infatti, la formazione di profili professionali e di ricercatrici e ricercatori capaci di gestire culturalmente, affrontare criticamente ed elaborare scientificamente le tematiche trasversalmente riconducibili ad entrambi i predetti ambiti.

Il corso di Dottorato si propone, pertanto, di formare esperti di Law&Economics, metodologicamente capaci e scientificamente attrezzati, sì come richiesti tanto dal mercato del lavoro quanto dal mondo accademico, sia italiano sia europeo.

Gli sbocchi occupazionali e professionali cui è indirizzato il piano formativo, di studi e di ricerca del Dottorato, ineriscono alle posizioni, ai ruoli ed agli incarichi – presso Università, Enti pubblici, Soggetti privati, in forma individuale ed associata, e del Terzo Settore – per i quali siano richiesti profili di alta specializzazione e professionalizzazione; nonché figure di studiosi ed esperti di elevata qualificazione scientifica, negli ambiti delle scienze economiche, aziendali e giuridiche.

Il Dottorato intende formare professionisti ed esperti della materia “Law&Economics”, capaci di applicare le diverse conoscenze tecnico-specialistiche acquisite durante lo svolgimento del Corso – mediante la partecipazione alle programmate attività didattiche, formative ed informative – integrando la ricerca teorica di base con quella empirica applicata ed orientando le metodologie qualitative e quantitative verso un ampio spettro di sbocchi professionali ed occupazionali, a livello sia nazionale sia internazionale; tra i quali: la carriera universitaria e gli altri concorsi pubblici (Autorità indipendenti, Magistratura, Notariato, Pubblica Amministrazione nazionale, regionale e locale); l’esercizio della professione forense e di dottore commercialista; l’inserimento nelle strutture pubbliche e/o private in ambito aziendale, industriale e commerciale.

Facoltà di Scienze economiche e giuridiche, Università degli studi di Enna “Kore”, Cittadella universitaria, 94100 Enna

Calendario delle attività

Bando scadenza e atti

Bando di concorso per l’ammissione al corso di Dottorato di ricerca in “Scienze Economiche, Aziendali e Giuridiche” – XXXIX ciclo

Domanda di partecipazione on line

Guida alla compilazione della Domanda di partecipazione

Pubblicato nella G.U.R.I. n. 62  del 18/08/2023

Scadenza: ore 23.59 del 6 settembre 2023

Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi all’Area della Direzione Generale dell’Università, Ufficio Valutazioni Comparative (e-mail: ufficiodottoratidiricerca@unikore.it).

Procedura per l’immatricolazione

Recupera codice univoco

I candidati vincitori dovranno procedere entro il 09 ottobre 2023 al pagamento della I rata mediante la modalità PagoPa e a formalizzare l’immatricolazione collegandosi al seguente link

link alla procedura di immatricolazione

Guida immatricolazione dottorato 

Requisiti per l’ammissione

Requisiti richiesti per l’ammissione
Tutte le lauree magistrali

Altri requisiti
È richiesta la conoscenza della lingua inglese.

L’articolazione modulare del piano didattico del Dottorato in “Scienze Economiche, Aziendali e Giuridiche”, di natura marcatamente interdisciplinare, garantisce la piena integrazione di tutte le laureate e di tutti i lau-reati in ambito, lato sensu, economico-giuridico: la preliminare trattazione delle tematiche relative alla “metodologia della ricerca” consente – infatti – la formazione in nuce della ricercatrice e del ricercatore di profilo accademico, dotando le dottorande ed i dottorandi degli strumenti tecnico-scientifici indispensabili per lo svolgimento della attività di studio e di ricerca. Il Dottorato si propone dunque di formare le dottorande ed i dottorandi sulle conoscenze metodologiche, teoriche ed analitiche necessarie per poter elaborare e svilu-pare un rigoroso progetto di ricerca su tematiche economiche, aziendali e giuridiche nonché – eventualmente – trasversali ai predetti ambiti. In tal senso, gli obiettivi formativi sono finalizzati all’avanzamento delle con-oscenze in economia dello sviluppo locale, nazionale, europeo ed internazionale, nonchè dei relativi sistemi produttivi; nell’economia e nel management d’impresa e della innovazione; nel diritto pubblico allargato – nazionale, europeo ed internazionale – e nel diritto privato dell’economia e del lavoro. La natura interdisci-plinare del Dottorato mira, altresì, ad elaborare e sviluppare percorsi di ricerca orientati alla implementazione della sostenibilità, sotto il duplice profilo economico e giuridico: l’attuale, profonda, interferenza culturale fra scienza economica e scienza giuridica richiede – infatti – la formazione di profili professionali e di ricer-catrici/ricercatori capaci di gestire culturalmente, affrontare criticamente ed elaborare scientificamente le tematiche trasversalmente riconducibili ad entrambi i predetti ambiti. Il Corso di Dottorato si propone, per-rtanto, di formare esperti di Law&Economics, metodologicamente capaci e scientificamente attrezzati, sì come richiesti tanto dal mercato del lavoro quanto dal mondo accademico, sia italiano sia europeo.

 

Attività didattica disciplinare e interdisciplinare
Insegnamenti ad hoc previsti nell’iter formativo:
N.ro insegnamenti: 15, di cui è prevista verifica finale: 15
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea magistrale NO
Insegnamenti mutuati da corsi di laurea (primo livello) NO
Cicli seminariali SI
Soggiorni di ricerca SI
ITALIA – al di fuori delle istituzioni coinvolte Periodo medio previsto: 3 mesi
ESTERO – nell’ambito delle istituzioni coinvolte Periodo medio previsto: 3 mesi
ESTERO – al di fuori delle istituzioni coinvolte Periodo medio previsto: 6 mesi

Processi educativi nei contesti eterogenei e multiculturali

Informazioni

Il corso di dottorato intende formare figure di elevata qualificazione di terzo livello in grado di condurre/svolgere attività di ricerca scientifica in ambito educativo presso soggetti pubblici e privati; di contribuire al dibattito scientifico a partire da prospettive interdisciplinari per l’elaborazione di paradigmi teorici e di modelli applicativi, finalizzati a contrastare fenomeni di esclusione sociale e a favorire le pari opportunità nelle società complesse, eterogenee e multiculturali. Particolare attenzione è riservata alle problematiche che le agenzie educative formali, non formali e informali e le organizzazioni complesse (enti, aziende del settore pubblico e privato) sono chiamate a fronteggiare nel nuovo scenario internazionale, caratterizzato da profonde trasformazioni socioculturali, economiche, politiche e geopolitiche. Il percorso di dottorato integra in ottica sistemica tre macro aree disciplinari (psicologica, pedagogica e linguistico -letteraria) e differenti prospettive teoriche e metodologiche che negli ultimi decenni hanno irrobustito una riflessione epistemologica ed applicativa in ambito educativo nel campo dei processi relazionali.

L’obiettivo generale del Corso è quello di implementare l’avanzamento della ricerca in ambito psicologico ed educativo mediante studi empirici e sperimentali, ricerche finalizzate alla raccolta, allo studio, all’analisi e alla problematizzazione di best practice, compresi i prodotti linguistico-letterari e multimediali, anche in ottica comparatistica nazionale e trasnazionale. Dal punto di vista formativo, gli obiettivi specifici sono:

  • L’acquisizione di conoscenze teoriche relative alle scienze psicologiche, pedagogiche, e linguistico-letterarie;
  • L’incremento e il consolidamento delle conoscenze metodologiche della ricerca;
  • L’aumento delle capacità di progettazione e implementazione autonoma di progetti di ricerca;
  • L’incremento di capacità di progetazione e realizzazione di interventi educativi nei contesti eterogenei e multiculturali finalizzati alla promozione del benessere di bambini e adolescenti;
  • Lo sviluppo di capacità di comunicazione dei risultati della ricerca e di stesura di articoli scientifici.

Le competenze acquisite durante il corso di dottorato saranno spendibili nel campo della ricerca di base e della ricerca applicata in contesti educativi, organizzativi e di orientamento delle politiche socioculturali ed educative e permetteranno ai dottori di ricerca di occupare quelle posizioni – presso università, enti pubblici, soggetti privati e del terzo settore – in cui siano richieste figure di studiosi e di professionisti di elevata qualità scientifica, nelle scienze psicologiche, pedagogiche, e linguistico-letterarie. Inoltre, il corso di dottorato sarà spendibile in tutte quelle istituzioni pubbliche e private che si occupano di progettazione, fundraising e ricerca di collaborazioni nazionali ed internazionali per l’implementazione di azioni volte al contenimento dell’impatto della diversità nel processo di adattamento del bambino e dell’adolescente nei contesti educativi e formativi. Il corso di Dottorato mira quindi a formare figure professionali che possano svolgere attività di ricerca ed intervento in contesti complessi come le periferie e le terre di confine e in tutti quei contesti eterogenei per provenienza, appartenenza o fluidità di genere.

Università di Enna “Kore”

Coordinatore responsabile

Cognome: PACE
Nome: Ugo
Ateneo: UKE
Dipartimento/ Struttura: Facoltà di Scienze dell’uomo e della società
Qualifica: Professore Ordinario di Psicologia dello sviluppo e dell’educazione (M-Psi/04)
Settore Concorsuale: 11/E2
Area CUN-VQR: 11b

Collegio dottorale

n. Cognome Nome Ateneo Qualifica Settore concorsuale Area CUN SSD
1. BURGIO  Giuseppe  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/D1 
11
M-PED/01 
2. CRAPARO  Giuseppe  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/E4 
11
M-PSI/08 
3. FERLITA  Salvatore  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/F2 
10
L-FIL-LET/11 
4. FRANA  Ilaria  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/G1 
10
L-LIN/01 
5. FRUHBECK MORENO  Carlos Isidro  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/I1 
10
L-LIN/07 
6. LA MANTIA  Fabio  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/F4 
10
L-FIL-LET/14 
7. LA ROSA  Viviana  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/D1 
11
M-PED/01 
8. LO PICCOLO  Alessandra  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato confermato 11/D2 
11
M-PED/03 
9. LOKAJ  Rodney John  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/F3 
10
L-FIL-LET/13 
10. MESSINA FAJARDO  Trinis Antonietta  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/I1 
10
L-LIN/05 
11. MICCICHE’  Andrea  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/A3 
11
M-STO/04 
12. MUSCARA’  Marinella  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 11/D2 
11
M-PED/03 
13. PACE  Ugo  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 11/E2 
11
M-PSI/04 
14. PASSANISI  Alessia  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/E1 
11
M-PSI/01 
15. PELLERONE  Monica  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/E2 
11
M-PSI/04 
16. PRESTI  Giovambattista Maria Lino  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato confermato 11/E1 
11
M-PSI/01 
17. RABBITO  Andrea  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 10/C1 
10
L-ART/06 
18. RUGGIERI  Stefano  UKE – Università Kore di ENNA Professore Associato (L. 240/10) 11/E3 
11
M-PSI/05 
19. SALMERI  Stefano  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 11/D1 
11
M-PED/01 
20. SCHIMMENTI  Adriano  UKE – Università Kore di ENNA Professore Ordinario (L. 240/10) 11/E4 
11
M-PSI/07 

Piano formativo

n. Denominazione dell’insegnamento Numero di ore totali sull’intero ciclo Distribuzione durante il ciclo di dottorato (anni in cui l’insegnamento è attivo) Descrizione del corso
1. Statistica Sociale 60
primo anno
secondo anno
terzo anno
L’obiettivo principale è l’introduzione ai concetti base della Statistica Sociale, intesa come disciplina fondamentale nel processo di acquisizione della conoscenza scientifica sui fenomeni sociali e sui processi che possono spiegarne l’evoluzione e l’interazione. Il corso sarà prevalentemente dedicato ai metodi della Statistica Descrittiva, utili a fornire gli strumenti pratici e teorici relativi alla misura, al rilevamento ed al trattamento dei dati. Particolare attenzione sarà rivolta alla relazione esistente fra la natura dei dati, oggetto delle indagini e della rilevazione in ambito sociale, e i metodi usati per analizzarli.
2. Metodologia della ricerca 60
primo anno
secondo anno
terzo anno
Il corso presenterà i principali metodi di ricerca legati allo studio dei fenomeni psicosociali. Gli argomenti tratteranno i seguenti argomenti: approccio scientifico e approccio ingenuo alla conoscenza; il metodo scientifico e la sua applicazione; problemi etici nella ricerca psicosociale; la misurazione: l’operazionalizzazione dei concetti e la definizione delle variabili; i metodi descrittivi: l’osservazione e l’inchiesta; i metodi sperimentali: disegni a gruppi indipendenti, disegni a misure ripetute e disegni fattoriali con due o più variabili; la ricerca applicata: lo studio di caso, i disegni sperimentali su singolo soggetto e i “quasi esperimenti”; la presentazione e la comunicazione dei risultati.
3. Teorie e tecniche dei test 60
primo anno
secondo anno
terzo anno
Il corso sarà finalizzato all’acquisizione e comprensione delle tecniche per misurare costrutti
psicologici, e valutare e gestire i problemi associati all’utilizzo di tali misure. Saranno approfonditi i metodi per la costruzione dei test e saranno fornite le competenze necessarie alla scelta e alla somministrazione di quest’ultimi.
Inoltre, saranno analizzati i diversi strumenti di misura e l’utilità che questi hanno nei diversi ambiti applicativi tipici dei contesti eterogenei e multiculturali.
4. Procedure di analisi di dati qualitativi 60
primo anno
secondo anno
terzo anno
Il corso si propone di approfondire le caratteristiche della ricerca qualitativa,
con particolare attenzione alla prospettiva della Grounded Theory. Sarà presentato il processo di progettazione, realizzazione e conclusione di una ricerca. Saranno, quindi, approfondite le strategie e presentati gli strumenti di raccolta dei dati (osservazione, interviste, ricerca-azione, self-report, focus group, studi di caso, ecc.) e la loro interpretazione (analisi di tipo induttivo, interpretazione soggettiva/gruppale dei dati, attendibilità delle interpretazioni).
5. Deontologia nella ricerca scientifica 30
primo anno
secondo anno
terzo anno
II Corso si propone di approfondire le problematiche che possono emergere durante lo sviluppo e l’implementazione di un progetto di ricerca. Pertanto, saranno fornite le conoscenze necessarie per una adeguata comprensione degli aspetti teorico-pratici in ambito etico al fine di orientare efficacemente le attività di ricerca. Nello specifico, saranno presentati i principi generali del codice etico Italiano (integrità, rispetto della dignità della persona, competenza, responsabilità sociale, tutela del benessere) e i potenziali rischi della ricerca (danno fisico, danno sociale, danno emotivo).
6. Grounded Theory 30
primo anno
secondo anno
terzo anno
Il corso si propone di offrire una approfondita proposta che partendo dalla metodologia qualitativa e dall’interazionismo simbolico fornisca la capacità di strutturare strategie di raccolta, gestione, organizzazione ed analisi qualitativa dei dati
7. Educazione alla diversità 60
primo anno
secondo anno
terzo anno
Il corso si propone di approfondire le problematiche legate ai processi educativi in contesti di eterogeneità culturale, sociale e di genere, partendo dall’assunto che educare alla comprensione dell’altro richiede un agire sui piani:
cognitivo, costituito dalla conoscenza e dalle informazioni sul mondo e sugli altri;
affettivo, centrato sull’attenzione alla relazione, alle interazioni, alla storia di tutti e di ciascuno.

Ambiti di ricerca

ll corso di dottorato intende formare figure di elevata qualificazione di terzo livello in grado di condurre/svolgere attività di ricerca scientifica in ambito educativo presso soggetti pubblici e privati; di contribuire al dibattito scientifico a partire da prospettive interdisciplinari per l’elaborazione di paradigmi teorici e di modelli applicativi, finalizzati a contrastare fenomeni di esclusione sociale e a favorire le pari opportunità nelle società complesse, eterogenee e multiculturali. Particolare attenzione è riservata alle problematiche che le agenzie educative formali, non formali e informali e le organizzazioni complesse (enti, aziende del settore pubblico e privato) sono chiamate a fronteggiare nel nuovo scenario internazionale, caratterizzato da profonde trasformazioni socioculturali, economiche, politiche e geopolitiche. Il percorso di dottorato integra in ottica sistemica tre macro aree disciplinari (psicologica, pedagogica e linguistico -letteraria) e differenti prospettive teoriche e metodologiche che negli ultimi decenni hanno irrobustito una riflessione epistemologica ed applicativa in ambito educativo nel campo dei processi relazionali.

 

L’obiettivo generale del corso è quello di implementare l’avanzamento della ricerca in ambito psicologico ed educativo mediante studi empirici e sperimentali, ricerche finalizzate alla raccolta, allo studio, all’analisi e alla problematizzazione di best practice, compresi i prodotti linguistico-letterari e multimediali, anche in ottica comparatistica nazionale e transnazionale.
Dal punto di vista formativo, gli obiettivi specifici sono:
– l’acquisizione di conoscenze teoriche relative alle scienze psicologiche, pedagogiche, e linguistico-letterarie;
– l’incremento e il consolidamento delle conoscenze metodologiche della ricerca;
– l’aumento delle capacità di progettazione e implementazione autonoma di progetti di ricerca;
– l’incremento di capacità di progettazione e realizzazione di interventi educativi nei contesti eterogenei e multiculturali finalizzati alla promozione del benessere di bambini e adolescenti;
– lo sviluppo di capacità di comunicazione dei risultati della ricerca e di stesura di articoli scientifici.

Calendario delle attività

Ciclo di seminari sul tema “Research‐based teaching and learning of English language for multicultural contexts” – Prof. Laura Diamanti

1. giovedì 14 dicembre 2023 ore 14:30-18:30.
2. venerdì 19 gennaio 2024 ore 9-13
3. venerdì 9 febbraio 2024 ore 9-13
4. giovedi 21 Marzo 9.30-13.30

Seminari Metodologia della ricerca quantitativa – Prof. Caterina Buzzai
Venerdì 12 Gennaio 14.30-18-30
Venerdì 19 Gennaio 14.30-18-30
Venerdì 26 Gennaio 14.30-18-30
Venerdì 2 Febbraio 14.30-18-30 (esercitazione on line)
Metodologia della ricerca qualitativa – Prof. Maria Fobert Veutro
Martedì 5 marzo 14.30-18-30
Martedì 12 marzo 14.30-18-30
Giovedì 21 marzo 14.30-18-30
Martedì 26 marzo 14.30-18-30
Armonia e conflitto: il rapporto tra l’io e il mondo nella letteratura cinese pre-moderna e il ruolo di mediazione dei modelli educativi tradizionali  – Prof. Massimiliano Canale
Giovedì 4 aprile, 14.00 – 18.00
Lunedì 8 aprile, 14.00 – 18.00
Venerdì 12 aprile 9.30 – 13.30 (on line)
Mercoledì 17 aprile 14.00 – 18.00 (on line)

Dottorandi

Josephin Cavallo ha conseguito la laurea in Psicologia clinica (LM-51) presso l’Università degli Studi di Enna “Kore” nel 2021. Dal 2023 è iscritta alla sez. A dell’Albo degli Psicologi della Regione Siciliana. Attualmente è studente del corso di dottorato in “Processi Educativi nei Contesti Eterogenei e Multiculturali” presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”.

La dott.ssa Paola Maria Condello ha conseguito la maturità linguistica nel 2017, nel 2021 completa con il massimo dei voti un ciclo di studi triennali in Lingue e Culture Moderne e nel 2023 un percorso di studi a livello magistrale in Lingue per la Comunicazione Interculturale con votazione 110/110 e lode presso l’Università degli Studi di Enna “Kore”. Attualmente è dottoranda in “Processi Educativi nei Contesti Eterogenei e Multiculturali” sotto l’egida del prof. Carlos Frühbeck Moreno.

Vincenzo Giangrasso ha conseguito la laurea in Psicologia Clinica, nel 1996, si specializza in Psicoterapia ad indirizzo Cognitivo Comportamentale in Irlanda e completa un Master in Psicologia Applicata (indirizzo neuropsicologico) in Gran Bretagna. Ha lavorato come Psicoterapeuta e Dirigente Neuropsicologo presso il Beaumont Hospital, il St. Patrick’s Hospiital, Headway Ireland di Dublino e la APSN di Singapore.

Giulia Tomasello ha conseguito la laurea magistrale in psicologia Clinica presso l’Università degli Studi di Enna “Kore” ad Aprile 2020 e mi sono abilitata nel 2022 come Psicologo sez.A. Dal 2023 è psicoterapeuta in formazione ad indirizzo sistemico relazionale- familiare.

Lavinia Pia Vaccaro ha conseguito la laurea magistrale in Lingue per la Comunicazione Interculturale cum laude presso l’Università degli studi di Enna “Kore” nel Novembre 2022. Durante il percorso di studi si è appassionata alle tematiche relative ai rapporti tra autoctoni e alloctoni e le discriminazioni e i razzismi che ne derivano. Attualmente è dottoranda in “Processi Educativi nei Contesti Eterogenei e Multiculturali” e, sotto l’egida del Professore Giuseppe Burgio, si occupa di pedagogia intersezionale, postcoloniale, trasformativa e di decolonizzazione delle menti.

Bando scadenza e atti

Bando di concorso per l’ammissione al corso di  Dottorato di ricerca in “Processi Educativi nei Contesti Eterogenei e Multiculturali” – XXXIX ciclo

Domanda di partecipazione on line

Guida alla compilazione della Domanda di partecipazione

Pubblicato nella G.U.R.I. n. 62  del 18/08/2023

Scadenza: ore 23.59 del 6 settembre 2023

Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi all’Area della Direzione Generale dell’Università, Ufficio Valutazioni Comparative (e-mail: ufficiodottoratidiricerca@unikore.it).

Procedura per l’immatricolazione

Recupera codice univoco

I candidati vincitori dovranno procedere entro il 09 ottobre 2023 al pagamento della I rata mediante la modalità PagoPa e a formalizzare l’immatricolazione collegandosi al seguente link

link alla procedura di immatricolazione

Guida immatricolazione dottorato 

Requisiti per l’ammissione

Requisiti richiesti per l’ammissione
Tutte le lauree magistrali

Altri requisiti
È richiesta la conoscenza della lingua inglese.